Eduardo Pereira Martínez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Eduardo Pereira
Nome Eduardo Pereira Martínez
Nazionalità Uruguay Uruguay
Altezza 185 cm
Peso 82 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1993
Carriera
Squadre di club1
1970-1972 Nacional ? (-?)
1973 Amsterdam de Paso ? (-?)
1974 Peñarol ? (-?)
1974-1977 Guaraní ? (-?)
1977-1978 Salamanca ? (-?)
1978-1979 Guaraní ? (-?)
1979-1981 Espanyol ? (-?)
1981-1983 Sabadell ? (-?)
1984 Wanderers (M) ? (-?)
1985-1987 Peñarol ? (-?)
1988-1991 Independiente 35 (-?)
1991-1992 Central Español ? (-?)
1993 Liverpool (M) ? (-?)
Nazionale
1987-1990 Uruguay Uruguay 10 (-7)
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Oro Argentina 1987
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Eduardo Pereira Martínez (Montevideo, 21 marzo 1954) è un ex calciatore uruguaiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Inizia molto giovane al Nacional di Montevideo, compagine della propria città di nascita, ma prima ancora che compia vent'anni viene ceduto al piccolo Amsterdam di Paso de los Toros, con cui trascorre la stagione 1973. Acquistato dal Peñarol l'anno seguente, con i rivali del Nacional rimane però per un periodo breve, trasferendosi presto in Paraguay alla volta del Club Guaraní. Guadagnatosi la titolarità con la compagine giallonera, si interessa a lui il Salamanca, che lo porta in Spagna e gli fornisce una prima esperienza nel calcio europeo, a cui ritornerà un anno dopo, in seguito a un altro periodo al Guaraní per la stagione 1978-1979. Stavolta, difatti, è l'Espanyol di Barcellona a richiederne i servigi, nuovamente in Primera División spagnola. Dopo due annate, passa al Sabadell, in Segunda División, e nel 1985 si risolve a fare ritorno in patria, ricongiugendosi al Peñarol dove già aveva militato dieci anni prima. Con il club della capitale vive un periodo di successi, ottenendo i primi titoli nazionali in carriera (due campionati uruguaiani consecutivi) e la vittoria della Coppa Libertadores 1987. Giocata la Coppa Intercontinentale 1987, Pereira viene acquistato dall'Independiente, club argentino; al suo primo anno, il portiere vince il campionato nazionale. In seguito, dopo aver disputato tre ulteriori stagioni e tre partite di Coppa Libertadores 1990, torna in Uruguay, dove chiude la carriera a trentanove anni.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Fu convocato per la prima volta nel 1987, e fece il suo debutto il 23 giugno 1987[1] in una amichevole contro la Bolivia a Montevideo. Fu poi incluso nella lista dei convocati per la Copa América 1987 dal CT Fleitas; dato che l'Uruguay era già qualificato alle semifinali in virtù del titolo vinto nel 1983, si trovò a dover disputare solamente due incontri. Vinto il primo contro l'Argentina per 1-0, con il medesimo esito la Nazionale uruguaiana sconfisse il Cile e si aggiudicò il trofeo; in entrambe le occasioni, Pereira fu il portiere titolare e terminò dunque la competizione senza subire reti.[2] Convocato per Italia 1990, Pereira, che aveva presenziato alle qualificazioni, fu rimpiazzato da Alvez come titolare, e la sua ultima presenza con la selezione divenne dunque quella del 22 maggio 1990 a Londra contro l'Inghilterra.[3]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Peñarol: 1985, 1986
Independiente: 1988-1989

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Peñarol: 1987

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Argentina 1987

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Eduardo Pereira Martínez, playerhistory.com. URL consultato il 23 ottobre 2010.
  2. ^ (EN) Copa América 1987, RSSSF. URL consultato il 23 ottobre 2010.
  3. ^ (EN) Uruguay - Record International Players, RSSSF. URL consultato il 23 ottobre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]