Discussione:Ferrovie dello Stato Italiane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Crystal Clear app ksirtet.pngQuesta voce rientra tra gli argomenti trattati dai progetti tematici sottoindicati.
Puoi consultare le discussioni in corso, aprirne una nuova o segnalarne una avviata qui.
Logo del Progetto Trasporti.svgTrasporti
Factory.svgAziende
Monitoraggio fatto.svgLa voce è stata monitorata per definirne lo stato e aiutarne lo sviluppo.
Ha ottenuto una valutazione di livello sufficiente (giugno 2019).
BLievi problemi relativi all'accuratezza dei contenuti. Informazioni esaustive nella gran parte dei casi, ma alcuni aspetti non sono del tutto approfonditi o altri non sono direttamente attinenti. Il tema non è stabile e potrebbe in breve necessitare di aggiornamenti. (che significa?)
CSeri problemi di scrittura. Linguaggio comprensibile, ma con stile poco scorrevole. Strutturazione in paragrafi carente. (che significa?)
CSeri problemi relativi alla verificabilità della voce. Carenza di fonti attendibili. Alcuni aspetti del tema sono completamente privi di fonti a supporto. Presenza o necessità del template {{cn}}. La delicatezza del tema richiede una speciale attenzione alle fonti. (che significa?)
BLievi problemi relativi alla dotazione di immagini e altri supporti grafici nella voce. Mancano alcuni file o altri sono inadeguati. (che significa?)
Monitoraggio effettuato nel giugno 2019

Gestore della rete ferroviaria[modifica wikitesto]

Il gestore della rete ferroviaria è RFI... FS è solo la holding...

Ho aggiunto una sezione storia alla voce troppo sintetica--Anthos 20:23, 30 nov 2006 (CET)

Forma societaria[modifica wikitesto]

Attenzione fioi. FS e` una societa` di proprieta` pubblica ma di diritto privato, non e` quindi una azienda pubblica. --Saint 08:19, 26 feb 2007 (CET)

Giusto, sacroSaint parole!--Anthos 19:29, 26 mar 2007 (CEST)

Allegro e Cisalpino[modifica wikitesto]

Ma Allegro e Cisalpino funzionano ancora? Mi sembra che abbiano chiuso...--Horatius - (e-pistul@e) 20:38, 13 ago 2010 (CEST)

Ricercatori-ingegneri[modifica wikitesto]

Aggiungerei tra i "Ricercatori-ingegneri", essendovi già la voce, anche Riccardo Bianchi, almeno per l'invenzione dell'apparato idrodinamico. saluti, Alessandro Crisafulli --147.163.53.112 16:09, 30 ago 2007 (CEST)

Da riordinare[modifica wikitesto]

Questa voce è piena di imprecisioni e di dati erronei o obsoleti, occorrerebbe un profondo riordino--Anthos (msg) 00:39, 9 ott 2010 (CEST)

Ho cercato di dare un primo riordino del testo; permane ancora tanto da ordinare cronologicamente e verificare; mancano le referenze alle varie mutazioni e ai dati economici, (Help....).Resta tanto da fare ancora.--Anthos (msg) 20:29, 5 gen 2011 (CET)

Nuovo nome[modifica wikitesto]

Visto il cambio di denominazione la pagina va spostata a Ferrovie dello Stato Italiane. Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 93.40.51.93 (discussioni · contributi).

Non è obbligatorio limitarsi alla denominazione fiscale. La voce parla anche delle Ferrovie dello Stato dal 1905 in poi. -- Ciao, Moliva (msg) 18:49, 23 giu 2011 (CEST)
A dir la verità pensavo anch'io fosse necessario spostare la voce alla nuova denominazione. D'altronde così è stato fatto per Trenord a suo tempo. -- Gi87 (msg) 22:46, 23 giu 2011 (CEST)
Io mi baso sul buon senso. Trenord ha due anni di vita, la precedente denominazione aveva carattere provvisorio e il cambio di ragione sociale non prefigurava una netta separazione con la precedente "gestione". Qui parliamo del nuovo nome di qualcosa che ha già cambiato nome, ragione sociale, forma societaria un sacco di volte in più di cento anni. Esiste Azienda Autonoma delle Ferrovie dello Stato e potenzialmente possono esistere Ente Ferrovie dello Stato, Ferrovie dello Stato - Società di Trasporti e Servizi per azioni per parlare delle caratteristiche economico-finanziarie delle varie forme societarie. Per cui vedrei un Ferrovie dello Stato Italiane come voce che parli della società di capitali nata il 15 dicembre 2000 con il nome Ferrovie dello Stato Holding srl e che oggi è nota con la nuova denominazione e che probabilmente fra due/tre anni cambierà nome in Ferrovie Italiane. In questa voce si mantiene le vicende storiche dal 1905 e la descrizione operativa del gruppo, per cui ha senso rimanga Ferrovie dello Stato. -- Ciao, Moliva (msg) 08:17, 24 giu 2011 (CEST)
Sottoscrivo il parere che la voce non venga spostata solo per adeguarsi alle decisioni marketing di qualche capoccione, anche perché si andrebbe a cozzare piuttosto nettamente con le regole generali dell'enciclopedia che prevedono l'uso del nome più diffuso, personalmente credo che, a oggi, non più dell'1% della popolazione sappia di questa nuova "invenzione" (fermo restando ovviamente che sia più che giusta l'indicazione iniziale presente sulla voce). --Pil56 (msg) 23:43, 24 giu 2011 (CEST)
In ogni caso l'esitenza della pagina Azienda Autonoma delle Ferrovie dello Stato è ambigua poichè tratta della stessa società descritta in questa pagina, che ha solo cambiato ragione sociale. Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 93.40.70.213 (discussioni · contributi) 15:17, 25 giu 2011 (CEST).
Anche per me il titolo deve rimanere alla dizione più diffusa Ferrorovie dello Stato, le vecchie gloriose FF.SS. :-) --Gac 16:04, 25 giu 2011 (CEST)

Istituzione ente "Ferrovie dello Stato"[modifica wikitesto]

Ciao a tutti, vorrei segnalare che la legge di istituzione dell'ente "Ferrovie dello Stato" (Legge 17 maggio 1985, n. 210) istituiva giuridicamente l'ente già dal 14 giungno 1985 e non dal 1 gennaio 1986. La data del 1 gennaio 1986 corrisponde solo al momento in cui ha inizio la nuova modalità di gestione dell'ente (già costituito dal 14 giugno 1985). Infatti l'art 1 della legge in vigore dal 14/6/1985, al 1° comma, recita E' istituito l'ente "Ferrovie dello Stato", mentre l'art. 26 al 2° comma dice La gestione dell'ente "Ferrovie dello Stato" secondo le modalita' previste dagli articoli precedenti ha inizio dal 1 gennaio dell'anno successivo alla data di entrata in vigore della presente legge. Io, in una correzione del 11/7/2011 indirizzo IP 93.50.177.21, avevo corretto la data di istituzione dell'ente sia nella sezione iniziale che in quella storica, aggiungengo in quest'ultima che nel 14 giugno 1985 era appunto istituito l'ente mentre dal 1 gennaio 1986 diveniva operativo secondo le nuove modalità di gestione previste dalla legge 210/1985. Perché le mie correzioni sono state eliminate? Non siete d'accordo? CiaoQuesto commento senza la firma utente è stato inserito da TheMBSystem (discussioni · contributi) 16:15, 12 lug 2011 (CEST).

L'incipit dovrebbe riportare un sunto: l'ente FS subentrò all'AA, appunto, il 1° gennaio 1986. Non ha molto senso raccontarne tutte le vicende giuridiche in quel punto.
Per quanto riguarda la sezione storica, la "tua" parte era la seguente: "...fino al 1 gennaio 1986, anno in cui divenne operativo il nuovo ente pubblico Ferrovie dello Stato istituito il 14 giugno 1985 in applicazione della Legge del 17 maggio 1985 n. 210...". Il problema è che il 14 giugno è la data in cui entrò in esecuzione la legge, ma il giorno in cui è stato istituito l'ente è probabilmente successivo: ovvero quando si sono promulgati i regolamenti ministeriali appositi, procedute le prime nomine etc. Viste queste premesse, ho cercato di non ingarbugliare il discorso su quando è stato istituito e, per me, l'importante ai fini storici è spiegare quando il nuovo ente è entrato in attività, ovvero il 1° gennaio 1986. -- Ciao, Moliva (msg) 14:19, 13 lug 2011 (CEST)
Che nell'incipit non abbia molto senso raccontare in dettaglio tutte le vicende giuridiche sono d'accordo... Il problema che sto sollevando (nell'incipit) infatti non è tanto quello di inserire ulteriori dettagli ma quello di scegliere quale data storica vogliamo citare:
  • intendiamo riportare la data di nascita giuridica dell'Ente (cioè il 14 giugno 1985) o quella in cui diviene operativa la nuova modalità di gestione (cioè il 1 gennaio 1986)?
La tua affermazione "l'ente FS subentrò all'AA il 1° gennaio 1986" può essere discutibile, infatti giuridicamente l'ente subentra il 14 giugno 1985, è solo il nuovo modello gestionale che subentra il 1° gennaio 1986... Inoltre ho trovato qui un esempio in cui la giurisprudenza riconosce come data di nascita dell'ente prorprio il 14 giugno 1985. Quella che ho linkato è una di sentenza del TAR che dice testualmente: ...dipendenti delle Ferrovie dello Stato, già trasformate in ente pubblico economico il 14 giugno 1985 e, quindi, in società per azioni dal 12 agosto 1992...
Comunque, adesso così come è scritto, l'incipit è sbagliato, perché è scritto mutò dal 1º gennaio 1986 la sua forma giuridica in ente pubblico. Oltre alla tua opinione, Moliva, mi piacerebbe si esprimesse anche qualcun altro, magari un giurista esperto in materie di enti e di pubblica amministrazione... Cerchiamo di avere il massimo rigore, se no poi ci dicono che noi di Wikipedia siamo approssimativi... Voi che ne pensate?
Per quanto concerne la sezione storica, qui non vi è dubbio che nella narrazione dobbiamo avere il massimo dettaglio tale da evitare tutte le possibili ambiguità. Io probabilmente nella mia stesura avevo ingarbugliato troppo l'esposizione, allora chiedo a te, Moliva, di provare a buttar giù due righe per esplicitare la questione con la massima chiarezza informativa. Qualcosa del tipo:
L'azienda ferroviaria, nella sua struttura amministrativa, rimase sostanzialmente invariata fino al 1985. Dal 14 giugno 1985 venne istituito, in applicazione alla Legge 17 maggio 1985, n. 210, il nuovo ente pubblico economico Ferrovie dello Stato, il cui modello gestionale divenne operativo dal 1° gennaio 1986. Così, dopo 80 anni di vita, cessò di esistere la vecchia Azienda Autonoma delle FS. (io non riesco a scriverlo meglio di così... lo lascio riscrivere a te!) Ciaooo --TheMBSystem (msg) 20:33, 13 lug 2011 (CEST)
Se vuoi esperti, in materia ferroviaria, basta chiedere al Progetto trasporti. Comunque la sentenza del TAR dice anche "in mancanza di disciplina transitoria": ciò ha fatto presumere alla Giurisprudenza che, in mancanza di tale normativa, il subentro sia avvenuto il giorno stesso dell'entrata in vigore della legge, ovvero il 14 giugno 1985. Sono convinto che storicamente il passaggio più significativo sia relativo al 1° gennaio 1986 ed è per questo che parlo di subentro: l'ente è nato prima, su questo non discuto (può essere nato il 14 giugno 1985 o anche dopo), ma il suo effettivo inizio d'attività è avvenuto nella data ex articolo 26 e fino a quel momento funzionò l'AA. In questo senso la Ferrovie dello Stato, inteso come organizzazione mutò forma giuridica. Tuttavia non posso di certo contrastare la Giurisprudenza, quindi non sollevo ulteriori obiezioni. -- Ciao, Moliva (msg) 21:01, 13 lug 2011 (CEST)
Ok ma allora...
  1. lasciamo l'incipit sbagliato scrivendo che la forma giuridica è mutata il 1° gennaio 1986?
  2. non aggiungiamo nessun altra informazione nella sezione storica che giustifichi le incongruenze tra quanto scritto qui e quanto si potrebbe trovare su altre fonti (ad es. la sentenza del TAR suesposta)?

Partecipazione Totale[modifica wikitesto]

Secondo me sarebbe giusto aggiungere che e' a partecipazione statale TOTALE, come si puo' vedere qua http://www.dt.tesoro.it/it/finanza_privatizzazioni/partecipazioni/

Data l'enorme confusione sull'argomento (mi e' successo di sentire un capostazione dire alla gente inferocita per ritardi che "non siamo piu' un' azienda pubblica"), sarebbe bello specificare anche che c'e' stata una privatizzazione formale e non sostanziale in quanto e' diventata solo un ente di diritto privato ma la proprieta' e' rimasta dello stato.

Tra l'altro vedo che la versione inglese e' molto piu' chiara su questo argomento, con fonti italiane come questa http://www.storiaefuturo.com/it/numero_15/articoli/1_privatizzazioni-ferrovie~1118.html#6 citata nel seguente:

The company was denationalized in 1992 with the creation of the new Ferrovie dello Stato SpA, a join stock company, following an European guideline. However, the privatization was only formal, since shares were still owned by the Italian Government.[6]

Aggiornamento: ho modificato la pagina mettendo queste informazioni, a parte il reference degli inglesi.

FS in crisi?[modifica wikitesto]

E' stato pubblicata una newsletter interna del gruppo FS. A quanto pare il direttore delle risorse umane, Braccialarghe, afferma che a causa dei recenti provvedimenti del governo in materia di liberalizzazione ferroviaria, le FS rischiano di piombare in una crisi profonda. Questo è quello che dice Braccialarghe:

«"L'insieme di tali circostanze pone a rischio la certezza di poter garantire, anche in un futuro prossimo, la continuità industriale del Nostro Gruppo e di conseguenza il mantenimento del reddito, dell'occupazione e del progetto di vita che ciascuno di noi ha fondato sul proprio lavoro. Non sono dichiarazioni dettate da eccessivo allarmismo: situazioni analoghe sono già state vissute nel nostro Paese da altre aziende pubbliche di trasporto (Tirrenia e Alitalia), che non sono sopravvissute al mercato concorrenziale".»

(potete trovare il documento completo qui: http://ilportaborse.com/2012/05/ferrovie-dello-stato-rischiamo-di-non-sopravvivere/ )

Secondo voi è il caso di inserire nella voce, questo stato di crisi del Gruppo? E' veramente uno stato di crisi oppure è un modo per sollecitare i dipendenti a lavorare meglio? Fatemi sapere, Ciao--Tr6637 (msg) 11:34, 7 mag 2012 (CEST)

Regolare allarmismo dovuto alla noncuranza dello Stato. --Nemo 13:15, 5 ago 2012 (CEST)

Dati di bilancio[modifica wikitesto]

Riprodurre tutti quei dati di bilancio annuale mi pare eminentemente inutile. --Nemo 13:15, 5 ago 2012 (CEST)

Ho riordinato tutti i dati ricavati in una tabella, trascrivo qui il vecchio paragrafo, casomai si vuole scrivere come breve descrizione di ogni anno. - utente non registrato 21:30 13 novembre 2019

Nel 2012[1][2], il gruppo Ferrovie dello Stato Italiane ha ottenuto 8,22 miliardi di ricavi, di cui:

  • 2,84 miliardi da Trasporto Viaggiatori;
  • 1,72 miliardi da Contratti di Servizio con le Regioni per Trasporto Viaggiatori;
  • 1,34 miliardi da Servizi di Infrastruttura;
  • 0,92 miliardi da Altri ricavi;
  • 0,85 miliardi da Trasporto Merci;
  • 0,51 miliardi da Contratto di Servizio con lo Stato per Trasporto Viaggiatori e altri contratti;

Sempre dai dati di bilancio, l'EBITDA risulta di 1,91 miliardi di euro, mentre l'Ebit è di 719 milioni di euro. Gli utili risultano pari a 381 milioni di euro.

La posizione finanziaria netta è di 9,06 miliardi di euro, mentre il patrimonio netto è di 36,19 miliardi di euro. La società ha effettuato investimenti per 3,55 miliardi di euro dei quali 2,24 miliardi per la rete ferroviaria convenzionale, 498 milioni di euro per la Rete AV e 725 milioni di euro per interventi connessi al trasporto.

2013[modifica wikitesto]

Nel 2013 FS Italiane ha conseguito ricavi per 8,32 miliardi di euro, di cui:

  • 2,94 miliardi da Trasporto Viaggiatori;
  • 1,74 miliardi da Contratti di Servizio con le Regioni per Trasporto Viaggiatori;
  • 1,33 miliardi da Servizi di Infrastruttura;
  • 0,97 miliardi da Altri ricavi;
  • 0,85 miliardi da Trasporto Merci;
  • 0,49 miliardi da Contratto di Servizio con lo Stato per Trasporto Viaggiatori e altri contratti.

EBITDA di 2,03 miliardi di euro, Ebit di 818 milioni, utili per 460 milioni. Questi risultati sono stati raggiunti in seguito ad un aumento dei ricavi operativi.

Sono stati realizzati investimenti per 3,89 miliardi, di cui il 60% derivanti da risorse pubbliche, destinati a investimenti sulla Rete Convenzionale (2,22), Rete Alta Velocità (627 milioni), acquisto e rinnovamento materiale rotabile (552 milioni).

Il valore residuo di immobili, impianti e macchinari è di 43,77 miliardi, 36,89 miliardi di patrimonio netto, posizione finanziaria netta di 8,49 miliardi, 69.425 dipendenti.

Fonte: Bilancio FS Italiane S.p.A. al 31.12.13

2014[modifica wikitesto]

Nel 2014 FS Italiane ha chiuso il bilancio con un utile netto di 89 milioni di euro e ha conseguito ricavi per 7,734 miliardi di euro di cui:

  • 3,075 miliardi da Trasporto Viaggiatori;
  • 887 milioni da Trasporto Merci;
  • 466 milioni da Contratto di Servizio con lo Stato per Trasporto Viaggiatori e altri contratti;
  • 1,081 miliardi da Contratti di Servizio con le Regioni per Trasporto Viaggiatori;
  • 1,245 da Servizi di Infrastruttura;
  • 225 milioni da Altri ricavi

EBITDA di 2,11 miliardi di euro, Ebit di 659 milioni, utili per 303 milioni.

Sul decremento dell'EBIT rispetto al 2013 (-19,8%) incidono i maggiori Ammortamenti per 30 milioni di euro e maggiori Svalutazioni e perdite di valore per 228 milioni di euro, cui si contrappongono minori Accantonamenti per 15 milioni di euro.

Sono stati realizzati investimenti per 4,26 miliardi, di cui 1.495 milioni di euro in autofinanziamento e 2.766 milioni di euro contribuiti da fonti pubbliche. Sono stati contabilizzati 2.853 milioni di euro per interventi sull'infrastruttura a cura di RFI SpA (di cui 2.726 milioni di euro per la Rete Convenzionale/AC e 127 milioni di euro per la rete AV/AC Torino-Milano-Napoli), 694 milioni di euro per interventi connessi ai servizi di trasporto ferroviario realizzati da Trenitalia SpA e 417 milioni di euro per investimenti da parte di altre società del Gruppo.

Fonte: Bilancio FS Italiane S.p.A. al 31.12.14

2015[modifica wikitesto]

Nel 2015 FS Italiane ha chiuso il bilancio con un utile netto di 137 milioni di euro e ha conseguito ricavi per 7,881 miliardi di euro[3].

Sono stati realizzati investimenti per 5,5 miliardi, di cui 2.453 milioni di euro in autofinanziamento e 3.044 milioni di euro contribuiti da fonti pubbliche. Sono stati contabilizzati 3.553 milioni di euro per interventi sull'infrastruttura a cura di RFI SpA, di cui 3.408 milioni di euro per la Rete Convenzionale e 145 milioni di euro per la rete AV/AC Torino-Milano-Napoli. Trenitalia SpA registra investimenti per 1.432 milioni di euro, Netinera Deutschland per circa 44 milioni di euro e le società del gruppo Busitalia, operative nel trasporto su gomma in Italia, per 38 milioni di euro.

2016[modifica wikitesto]

Nel 2016 FS Italiane ha chiuso il bilancio con un utile netto di 772 milioni di euro e ha conseguito ricavi per 8,93 miliardi di euro. L'EBITDA è pari a 2,3 miliardi di euro, mentre l'EBIT a 892 milioni di euro. Il valore economico distribuito ammonta a 6,83 miliardi di euro.

Sono stati realizzati investimenti per 5,95 miliardi di euro di cui 1,64 miliardi in autofinanziamento. Circa il 71% degli investimenti riguarda il settore infrastrutturale, nel cui ambito gli interventi realizzati da RFI ammontano a 4,17 miliardi di euro. Circa il 27% degli investimenti è relativo al settore del trasporto, per interventi dedicati al trasporto passeggeri su ferro e su gomma, sia in Italia che all’estero, e al trasporto merci. Trenitalia registra investimenti per 1, 55 miliardi di euro, Netinera Deutschland per circa 53 milioni di euro e le società del gruppo Busitalia, operative nel trasporto su gomma in Italia, per 24 milioni di euro.[4]

Considerazioni fumose[modifica wikitesto]

Mi piacerebbe sapere quale sarebbe secondo l'estensore il "prezzo di mercato" visto che nel campo del trasporto ferroviario esso di fatto non esiste, non potendosi configurare come tale l'attività di società che ususfruiscono in toto e dei servizi di rete Fs, senza i quali semplicemente non esisterebbero, mentre è del tutto marginale l'apporto di Fs in altri mercati e di azienze di trasporto ferroviario riferibili ad altri Paesi sul nostro territorio. Purtroppo un certo gergo economicista viene usato senza nemmeno riflettere e forse pensando che esso contenga di per sé verità così numinose da poter essere anche usato a sproposito. Inoltre come tutti sanno o forse avrebbero il dovere e l'onestaà intellettuale di sapere in tutto il pianeta nessun servizio universale può funzionare in base a pure logiche di mercato, anche quando questo esista.Questo commento senza la firma utente è stato inserito da 82.59.188.178 (discussioni · contributi) 09:12, 30 nov 2017 (CET).

Ricordati di firmare i tuoi interventi. Qui discutiamo di come migliorare la voce, non di concetti economici: per rispondere però alla questione da te sollevata, si parla di prezzi a mercato quando questi sono regolati condizionati dalla domanda, di servizio universale quando gli stessi (più correttamente le tariffe) sono stabilite da accordi con chi paga il servizio.L'onestà intellettuale in questo caso non c'entra, sono semplici definizioni che rispecchiano la realtà (più complessa di come evidentemente la intendi) del settore.--Ale Sasso (msg) 17:11, 12 dic 2017 (CET)

Collegamenti esterni modificati[modifica wikitesto]

Gentili utenti,

ho appena modificato 4 collegamento/i esterno/i sulla pagina Ferrovie dello Stato Italiane. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 03:06, 5 mar 2018 (CET)

Proposta di aggiornamento della sezione storia[modifica wikitesto]

Ciao a tutti, vorrei aggiornare la sezione storia con relative fonti. Di seguito la mia proposta. Per come è pensato, il testo dovrebbe essere inserito subito dopo l'ultima frase della sezione, quella che termina con: "...il nuovo consiglio di amministrazione ha nominato Gianfranco Battisti nuovo amministratore delegato".

Mi chiedevo anche se si potessero aggiungere alcune delle caratteristiche innovative dei treni, riprese anche da Wired (fonte riportata di seguito). Cosa ne pensate?

Proposta:

Due mesi dopo, in occasione della dodicesima edizione di InnoTrans, Ferrovie dello Stato ha presentato i treni Rock (prodotti da Hitachi Rail Italy) e Pop (prodotti da Alstom).[5][6][7]

Note

  1. ^ Bilancio FS Italiane 2012 (PDF), su fsitaliane.it.
  2. ^ Bilancio 2012: performance positiva per il quinto anno consecutivo
  3. ^ FS Italiane, Documento di Sintesi Finanziaria FS Italiane anno 2015 (PDF), su fsitaliane.it.
  4. ^ Relazione Finanziaria Annuale 2016 (PDF), su fsitaliane.it. URL consultato il 16 novembre 2017.
  5. ^ 10 trend per i treni del futuro, su wired.it. URL consultato il AGGIUNGERE LA DATA DEL GIORNO IN CUI LA PROPOSTA VERRÀ INSERITA.
  6. ^ Rock e Pop, i nuovi treni che cambieranno il trasporto regionale, su ilsole24ore.com. URL consultato il AGGIUNGERE LA DATA DEL GIORNO IN CUI LA PROPOSTA VERRÀ INSERITA.
  7. ^ «Pop» e «Rock»: i nuovi treni regionali con tariffe per fasce orarie, su corriere.it. URL consultato il AGGIUNGERE LA DATA DEL GIORNO IN CUI LA PROPOSTA VERRÀ INSERITA.

--Elisabetta de Grimani (msg) 14:29, 9 nov 2018 (CET)

A mia opinione la cosa non è di pertinenza della voce aziendale (dove appare come pubblicitaria) ma di competenza delle voci dei singoli treni. --Pil56 (msg) 15:23, 9 nov 2018 (CET)
Personalmente concordo con Pil56. Sui treni in discorso c'è già una bibliografia a stampa da cui si può partire (articoli in I treni, Tutto treno, La tecnica professionale...). Buon lavoro e cordiali saluti, --Alessandro Crisafulli (msg) 10:33, 16 nov 2018 (CET)

Collegamenti esterni modificati[modifica wikitesto]

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Ferrovie dello Stato Italiane. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 03:23, 31 mag 2019 (CEST)

Ma Mercitalia ex Cargo...[modifica wikitesto]

Mercitalia è una controllata FS, ma essendo Mercitalia una s.r.l. (forse l'unica del gruppo FS ??? ) è quindi Mercitalia da considerarsi privata? e se si, in quale percentuale? dopo la scissione da trenitalia sono subentrati investitori privati?

Collegamenti esterni modificati[modifica wikitesto]

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Ferrovie dello Stato Italiane. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 23:23, 9 feb 2020 (CET)

Collegamenti esterni modificati[modifica wikitesto]

Gentili utenti,

ho appena modificato 1 collegamento esterno sulla pagina Ferrovie dello Stato Italiane. Per cortesia controllate la mia modifica. Se avete qualche domanda o se fosse necessario far sì che il bot ignori i link o l'intera pagina, date un'occhiata a queste FAQ. Ho effettuato le seguenti modifiche:

Fate riferimento alle FAQ per informazioni su come correggere gli errori del bot.

Saluti.—InternetArchiveBot (Segnala un errore) 18:39, 7 mag 2020 (CEST)

Aggiornamento sezione Dati sul servizio[modifica wikitesto]

Ciao a tutti, ho pensato potrebbe essere utile aggiornare la tabella riguardo ai Dati sul servizio, ad oggi ferma al primo semestre 2014. Potremmo riportare anche solo i dati più recenti, quelli relativi al 2019. Ho costruito una proposta di seguito. Cosa ne pensate?--Claudia Frattini (msg) 11:40, 22 dic 2020 (CET)

Direi che non c'è problema ad aggiornare i dati; certo che, se mentre lo si fa, si migliora anche la spiegazione di cosa siano quei dati (ora scritti in modo ben poco comprensibile a un utente medio), si fa un buon servizio all'enciclopedia :-) --Pil56 (msg) 11:59, 22 dic 2020 (CET)
Proposta tabella Dati sul servizio


Indice

Dati sul servizio[modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Trenitalia § Dati sulla flotta.

Il gruppo Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A. presenta un organico complessivo di 83 764 dipendenti e gestisce 16779 km di rete ferroviaria.[1]

Principali dati operativi 31 dicembre 2019
Lunghezza della rete ferroviaria (km) 16.779
Treni-km viaggiatori media lunga

percorrenza (migliaia)

67.224
Treni-km viaggiatori trasporto regionale

(migliaia)

215.182
Viaggiatori km su ferro (milioni) 46.000
Tonnellate km (milioni) 22.035
Grazie [@ Pil56] per il tuo suggerimento, ho provato quindi ad aggiungere le possibili spiegazioni di cosa significa ciascun termine tecnico presente nella tabella, a partire dal glossario presente nel Bilancio 2019 di FS Italiane. Per semplicità ho rimesso la precedente tabella nel cassetto e proposto la nuova versione di seguito in bullet, andrò poi ad inserire le informazioni in tabella al momento di aggiornare la voce. Cosa ne pensi? --Claudia Frattini (msg) 12:15, 13 gen 2021 (CET)
  • Lunghezza della rete ferroviaria (km) - 16.779
  • Treni-km viaggiatori media lunga percorrenza: somma dei chilometri percorsi da tutti i treni a media e lunga percorrenza - 67.224 migliaia
  • Treni-km viaggiatori trasporto regionale: somma dei chilometri percorsi da tutti i treni del trasporto regionale - 215.182 migliaia
  • Viaggiatori km su ferro: numero di viaggiatori moltiplicato per i chilometri percorsi, equivalente alla somma dei chilometri effettivamente percorsi dalla totalità dei passeggeri della rete ferroviaria - 46.000 milioni
  • Tonnellate km: prodotto delle tonnellate utili trasportate per i chilometri percorsi, equivalente alla somma dei chilometri effettivamente percorsi dalle tonnellate di merci trasportate - 22.035 milioni
Direi che così le spiegazioni sono più comprensibili all'utente medio; del tutto personalmente credo però che le ultime due righe siano però di scarso interesse sempre per un lettore medio di enciclopedia. --Pil56 (msg) 13:06, 13 gen 2021 (CET)