Attestato di pubblica benemerenza della Protezione civile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Attestato di pubblica benemerenza del Dipartimento della Protezione civile è un riconoscimento della Repubblica Italiana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Venne istituito con decreto del presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana 22 ottobre 2004; tale decreto è stato successivamente abrogato e sostituito dal decreto del presidente del Consiglio dei ministri 19 dicembre 2008.

Concessa per «tributare un giusto riconoscimento a quanti hanno prestato attività di soccorso, di assistenza e di solidarietà nelle operazioni di protezione civile in zone interessate da eventi calamitosi di rilevante gravità, in Italia e all'estero» (decreto del presidente del Consiglio dei ministri 21 ottobre 2004). Il colore di fondo del nastro era originariamente arancione, modificato in blu con decreto del presidente del Consiglio dei ministri 7 febbraio 2008 (prima dell'effettiva distribuzione delle medaglie). Sovrapposta al centro del nastrino era originariamente prevista una stella (per il personale militare) o una corona (per il personale civile), poi sostituite con il simbolo della Protezione civile sia per i civili sia per i militari con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 28 aprile 2009 (prima dell'effettiva distribuzione su vasta scala delle insegne). Inizialmente denominata "Medaglia di pubblica benemerenza della Protezione civile" e prevista in tre classi (oro, argento e bronzo), a seguito del decreto del presidente del Consiglio dei ministri 15 marzo 2010 la medaglia ha cambiato denominazione ed è stata suddivisa in due tipologie, ossia un "attestato e medaglia di eccellenza di pubblica benemerenza" (suddivisa a sua volte in tre classi, la terza delle quali articolata in tre fasce) e una più prestigiosa "decorazione di merito" (suddivisa in tre gradi).

Requisiti[modifica | modifica wikitesto]

L'attestato è concesso per tributare un giusto riconoscimento a quanti hanno prestato attività di soccorso, di assistenza e di solidarietà nelle operazioni di protezione civile in zone interessate da eventi calamitosi e non di rilevante gravità, in Italia e all'estero.

Vecchie insegne[modifica | modifica wikitesto]

Benemeriti della Protezione civile (22 ottobre 2004 - 18 dicembre 2008) e (19 dicembre 2008 - 5 maggio 2014)

Gradi di merito (art. 6)[modifica | modifica wikitesto]

I gradi di merito si conseguono mediante ripetuta partecipazione ad eventi di protezione civile riconosciuti con decreto del sottosegretario di Stato.

Insegna Medaglia Grado Fascia Eventi Denominazione grado Denominazione medaglia
ProtezioneMer1.png medaglia d'oro I - da 100 + eccezionali risultati decano di protezione civile medaglia d'oro al merito di I grado del Dipartimento protezione civile
ProtezioneMer2.png medaglia d'argento II - da 75 a 99 + eccellenti risultati insigne di protezione civile medaglia d'argento al merito di II grado del Dipartimento protezione civile
ProtezioneMer3.png medaglia di bronzo III - da 50 a 74 + ottimi risultati + 2 anni in prima classe valente di protezione civile medaglia di bronzo al merito di III grado del Dipartimento protezione civile

Attenzione queste onorificenze non sono state attribuite a nessuna persona, sia fisica che giuridica.

Le classi di eccellenza (art. 5)[modifica | modifica wikitesto]

Le classi si conseguono mediante ripetuta partecipazione ad eventi di protezione civile riconosciuti con decreto del sottosegretario di Stato.

Insegna Medaglia Classi Fascia Eventi Denominazione grado Denominazione medaglia
ProtezioneEcc1.png medaglia di bronzo dorata I - uguale o superiore a 25 veterano di protezione civile attestato e medaglia di bronzo dorata di eccellenza di I classe di pubblica benemerenza del Dipartimento protezione civile
ProtezioneEcc2.png medaglia di bronzo argentata II - da 15 a 24 benemerito di protezione civile attestato e medaglia di bronzo argentata di eccellenza di II classe di pubblica benemerenza del Dipartimento protezione civile
ProtezioneEcc3.png

Protezione Civile fascetta Oro 2008.svg
medaglia di bronzo

fascetta di bronzo dorata con numero romano "X" va applicato sul nastrino della medaglia
III da 10 a 14
operatore di protezione civile
attestato e medaglia di bronzo di eccellenza di III classe 3ª fascia di pubblica benemerenza del Dipartimento protezione civile
ProtezioneEcc3.png

Protezione Civile fascetta Argento 2008.svg
medaglia di bronzo

fascetta di bronzo argentata con numero romano "V" va applicato sul nastrino della Medaglia
III da 5 a 9
operatore di protezione civile
attestato e medaglia di bronzo di eccellenza di III classe 2ª fascia di pubblica benemerenza del Dipartimento protezione civile
ProtezioneEcc3.png

Protezione Civile fascetta Bronzo 2008.svg
medaglia di bronzo

fascetta di bronzo con nome "EVENTO" va applicato sul nastrino della medaglia, fino al massimo di n. 4.
III da 1 a 4
operatore di protezione civile
attestato e medaglia di bronzo di eccellenza di III classe 1ª fascia di pubblica benemerenza del Dipartimento protezione civile

A differenza dei precedenti riconoscimenti, che non costituiscono base per il nuovo percorso, il beneficiario delle benemerenze avrà un bagaglio di eventi che porterà con sé nel corso della propria esperienza di protezione civile e che accrescerà con la partecipazione ad eventi riconosciuti con nuovi decreti del Presidente del Consiglio dei ministri. Va chiarito che al soggetto non spettano tanti attestati per ogni evento al quale ha partecipato, bensì un'unica attestazione che risulta dalla somma complessiva degli eventi.

Nuove insegne[modifica | modifica wikitesto]

Cfr. gli allegati II; III e IV del decreto 20 marzo 2015 (sono omessi i distintivi metallici e le versioni in miniatura):

Nastrino uniforme Medaglia Livello Denominazione medaglia
ProtezioneEcc1.png

Protezione Civile fascetta Bronzo 2015.svg




Protezione Civile fascetta Argento 2015.svg





Protezione Civile fascetta Oro 2015.svg
medaglia di bronzo dorata

fascette di bronzo dorata con denominazione "EVENTO ANNO" dell'emergenza che ha originato il terzo conferimento

dal 6º conferimento, corrispondente alla 4ª concessione di I livello, le fascette di bronzo sono sostituite da una in metallo argentato, posta al centro del nastro. Le fascette di ulteriori conferimenti si collocano in ordine cronologico, dal basso verso l'alto, sopra la fascetta argentata che viene spostata alla base del nastro.

Al conseguimento dell'11º conferimento, corrispondente alla 9ª concessione di I livello, la fascetta d'argento e le fascette di bronzo sono sostituite da una fascetta in metallo dorato, posta al centro del nastro. Le fascette di ulteriori conferimenti si collocano in ordine cronologico, dal basso verso l'alto, sopra la fascetta dorata che viene spostata alla base del nastro.
I
attestato e medaglia di bronzo dorata di eccellenza di I classe di pubblica benemerenza del Dipartimento protezione civile
(dal terzo conferimento e successivi)
ProtezioneEcc2.png


Protezione Civile fascetta Argento 2015.svg
medaglia di bronzo argentata

fascette di bronzo argentata con denominazione "EVENTO ANNO" dell'emergenza che ha originato il secondo conferimento, le fascette pregresse si dispongono sul nastro della nuova medaglia in ordine cronologico dal basso verso l'alto, a partire dalla meno recente
II
attestato e medaglia di bronzo argentata di eccellenza di II classe di pubblica benemerenza del Dipartimento protezione civile
(dal secondo conferimento)
ProtezioneEcc3.png


Protezione Civile fascetta Bronzo 2015.svg
medaglia di bronzo

fascetta di bronzo con denominazione "EVENTO ANNO" dell'emergenza che ha originato il conferimentova applicato sul nastro della medaglia
III
attestato e medaglia di bronzo di eccellenza di III classe
(primo conferimento)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti normative abrogate[modifica | modifica wikitesto]

Fonti normative attuali[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]