Cronisti d'assalto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cronisti d'assalto
Cronisti d'assalto.png
Michael Keaton in una scena del film
Titolo originale The Paper
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1994
Durata 112 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia
Regia Ron Howard
Sceneggiatura David Koepp Stephen Koepp
Fotografia John Seale
Montaggio Daniel P. Hanley, Mike Hill
Musiche Randy Newman
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Cronisti d'assalto (The Paper) è un film del 1994 diretto da Ron Howard.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film tratta della vita di un caporedattore di un quotidiano (The New York Sun) attraverso esperienze professionali e private, nell'arco di 24 ore. A New York, due ragazzi neri, all'uscita da un fast food, fuggono spaventati alla vista di due bianchi assassinati in un'automobile. Tutti i giornali escono riportando questo delitto, tranne il "Sun", che pubblica un servizio di Michael McDougal sull'inefficienza dell'assessore ai parcheggi Marion Sandusky, che costringe il giornalista a dormire in ufficio con la pistola per timore di rappresaglie. Burrascosa la riunione di redazione del mattino poiché il direttore Bernie White (che ha un tumore alla prostata, è separato e la figlia non gli parla da due anni) deve scegliere tra due diverse proposte: i bianchi uccisi o un incidente sulla metro. Mentre il cronista del "Sun" Henry Hackett deve decidere se accettare la proposta del quotidiano rivale "Sentinel", la moglie e collega Martha, incinta, preme perché Henry dedichi più tempo a lei ed al nascituro, accettando il lavoro al "Sentinel". Il caporedattore Alicia Clark, che incontra segretamente l'amante in un hotel e vuole un aumento, vuol mettere in prima pagina il titolo "Beccati" riferito ai due ragazzi neri appena arrestati. Ma McDougal, con buoni contatti alla polizia, sospetta l'arresto-bluff. Henry ruba al direttore del "Sentinel" (durante un colloquio) lo scoop su di una banca, la Sidona, collegata al delitto. Martha, grazie ad un contatto al Dipartimento, scopre che i due uccisi, funzionari della stessa, avevano dilapidato 5 milioni di dollari dell'azionista maggioritario, il boss D'Onofrio. Poiché i ragazzi neri stanno per essere incarcerati, Henry manda la fotografa Robin a immortalarli; litiga col direttore del "Sentinel" infuriato per il tiro mancino da lui fatto e, sottraendosi ad una cena con genitori e consorte, va con McDougal da un poliziotto che conferma la tesi innocentista circa i due ragazzi neri. Ma Alicia insiste per il suo titolo e si accapiglia con Henry che vuol fermare le rotative per cambiarlo. Bernie intanto in un bar solidarizza con Sandusky, ma quando questi vede entrare Alicia con McDougal, lo assale, e sottrattagli la pistola fa partire accidentalmente un colpo che ferisce Alicia alla gamba. Mentre Martha ha un'emorragia e viene ricoverata nello stesso ospedale dove è stata ricoverata Alicia, costei telefona in extremis per cambiare il titolo. Martha mette al mondo, col cesareo, un figlio; i due ragazzi neri vengono rilasciati: il "Sun" ha ancora una volta detto la verità.

Sebbene l'intero film possa apparire ad una prima visione come una normale giornata, tale non è come viene ribadito più volte nell'arco del film: dal notiziario alla radio del mattino (il vostro mondo può cambiare nel giro di 24 ore) poi dalla moglie del protagonista (Henry sai quei giorni che cambiano tutta una vita è uno di quelli per noi... oggi può essere decisivo) nonché dagli avvenimenti che accadono che finiscono per sconvolgere la vita dei protagonisti. La scoperta di un tumore alla prostata porterà Bernie sebbene indirettamente ad approfondire aspetti della vita della figlia di cui si era sempre disinteressato scoprendo che è sposata, che ha un figlio e che sebbene sembra odiarlo legge però il suo giornale; gli avvenimenti della giornata portano Alicia a cambiare atteggiamento e a smettere di pensare a quello che per tutto il film sembra interessarle di più, il denaro e se stessa, dal momento che vuole vivere come la gente di cui racconta, e a dedicarsi invece realmente al quotidiano anteponendolo per una volta ai suoi interessi, decidendo sebbene ferita di non farsi operare se non dopo aver telefonato per interrompere la stampa evitando che il giornale menta su una notizia; anche la vita della fotografa Robin inesperta e maldestra cambia e seppur per un puro colpo di fortuna riesce a scattare una foto da mettere finalmente in prima pagina; infine anche per il protagonista Henry la giornata appare decisiva per la sua vita e questo lo si capisce fin dall'inizio dal momento che si trova costretto a riflettere su un dilemma (che per tutto il giorno si era rifiuterà di affrontare), mettere al centro della sua vita la famiglia o l'amato lavoro al giornale. Sarà solo al termine della lunga ed estenuante giornata che dopo aver rischiato di perdere la moglie a causa dell'emorragia e capito finalmente quanto conti per lui sceglierà di mettere da parte il giornale e dedicarsi più a lei. Questo lo si capisce soprattutto negli ultimi fotogrammi del film quando svegliato in ospedale dal giornale radio del mattino decide non di alzarsi (come all'inizio del film) ma di coricarvisi accanto anteponendola per la prima volta al giornale cambiando in questo modo il suo comportamento, a dimostrazione che le sue priorità (il suo mondo) sono cambiate nelle ultime 24 ore (come ribadito nuovamente anche dalla radio di sottofondo).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema