Crimson Peak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Crimson Peak
Crimson Peak.png
Una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2015
Durata118 min
Rapporto1,85 : 1
Genereorrore, fantastico, drammatico
RegiaGuillermo del Toro
SceneggiaturaGuillermo del Toro, Matthew Robbins
ProduttoreGuillermo del Toro, Callum Greene, Jon Jashni, Thomas Tull
Produttore esecutivoJillian Share
Casa di produzioneLegendary Pictures
Distribuzione (Italia)Universal Pictures
FotografiaDan Laustsen
MontaggioBernat Vilaplana
Effetti specialiRoland Blancaflor, Matthew Tulk, Skyler Wilson
MusicheFernando Velázquez
ScenografiaTom Sanders
CostumiKate Hawley
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Crimson Peak è un film del 2015 co-scritto e diretto da Guillermo del Toro, con protagonisti Mia Wasikowska, Jessica Chastain, Tom Hiddleston e Charlie Hunnam.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Buffalo, New York, 1887. Una notte Edith Cushing (Sofia Wells), figlia di Mr. Carter Cushing (Jim Beaver), un ex costruttore ed ora ricco uomo d'affari, riceve la visita del fantasma di sua madre, morta pochi giorni prima di colera, che vuole avvertirla: "Guardati da Crimson Peak".

Quattordici anni dopo. Edith (Mia Wasikowska), che aspira a diventare un'autrice di storie di fantasmi - piuttosto che di romanzi rosa, come invece vorrebbe il suo editore - incontra Sir Thomas Sharpe (Tom Hiddleston), un giovane baronetto che spera che la società di Mr. Cushing finanzi una sua invenzione per l’estrazione dell'argilla rossa dai giacimenti minerari della sua proprietà in Inghilterra. Nonostante condivida col padre la poca stima nella privilegiata aristocrazia inglese, Edith rimane affascinata da Sir Thomas. La notte la giovane riceve, ancora una volta, la visitata dallo spirito di sua madre che le ripete lo stesso avvertimento di quattordici anni prima.

Conscio dell’interesse che la figlia prova per Sir Thomas, Mr Cushing ingaggia il detective privato Mr. Holly (Burn Gorman) perché indaghi su di lui e così scopre un segreto sul baronetto. In cambio di una grande somma di denaro Sir Thomas e sua sorella, Lady Lucille (Jessica Chastain), accettano di lasciare Buffalo e, per allontanare Edith da lui per sempre, il giovane denigra il suo romanzo. Il giorno dopo però, mentre Mr. Cushing viene brutalmente ucciso, Sir Thomas scrive una lettera a Edith in cui le spiega che è stato spinto a dire quelle orribili parole da suo padre che non approva il loro matrimonio a causa delle scarse risorse finanziare a sua disposizione. Edith corre così a riabbracciare il suo amato Thomas, ma la sua felicità viene rovinata dalla notizia della morte del padre.

Nonostante il suo amico d’infanzia, il dr. Alan McMichael (Charlie Hunnam), sostenga che ci sia qualcosa di poco chiaro nella morte di Mr. Cushing, Edith sposa Sir Thomas e si trasferisce a vivere con lui e la sorella in Inghilterra ad Allerdale Hall, un palazzo fatiscente di proprietà della famiglia Sharpe che ben presto la ragazza scopre essere soprannominato Crimson Peak a causa delle continue e abbondanti fuoriuscite di argilla rossa che tingono di cremisi la neve. Quell’informazione e i raccapriccianti fantasmi rosso cremisi che inizia a vedere (quattro donne e un neonato) spingono Edith a voler lasciare la casa così Thomas decide che ha bisogno di svagarsi e la porta con se all’Ufficio postale dove Edith ritira una lettera proveniente da Milano e indirizzata a 'Lady E. Sharpe'. Mentre sono in città però una violenta bufera di neve costringe i coniugi a pernottare in una locanda dove finalmente consumano il loro matrimonio, infatti le notti precedenti i due non avevano mai giaciuto insieme, inoltre, se si svegliava nel cuore della notte, Edith non trovava mai Thomas accanto a sé. Tornata a casa Edith cerca di leggere la lettera che le è stata inviata dall’Italia ma l’unica cosa che capisce è il nome della vera destinataria della lettera: Enola. Lucille, inoltre, accoglie male la donna al suo rientro, dimostrandosi in qualche modo inorridita dal fatto che abbia trascorso la notte con Thomas.

Nonostante si senta sempre più debole e inizi anche a tossire sangue, Edith decide di visitare a fondo la casa a partire dai sotterranei da dove sente provenire una sorta di pianto; è proprio qui che la giovane trova un baule con inciso il nome Enola. In seguito Edith nota che tra le chiavi di Lucille ce n’è una con inciso il nome Enola così la ruba e la usa per aprire il baule nel sotterraneo che scopre contenere dei documenti appartenenti a tre donne: Enola Sciotti, Margaret McDermott e Pamela Upton, le tre defunte mogli di Thomas. Nel frattempo quest'ultimo riesce, grazie ai finanziamenti di una parte delle finanze ereditate da Edith, a far funzionare il suo macchinario per l'estrazione dell'argilla e grazie a ciò potrà finalmente risollevare le sorti economiche negative che avevano tormentato lui e la sorella fino a quel momento.

Grazie ai fantasmi, dei quali ormai non ha più paura perché si è resa conto che stanno cercando di avvertirla e non di farle del male, Edith trova dei nastri incisi da Pamela Upton nei quali la donna racconta di come gli Sharpe la stia uccidendo a poco a poco avvelenandola con il tè. Da quel momento Edith capisce che anche lei è avvelenata da Lucille con lo stesso sistema, così, sentendosi troppo debole per alzarsi dal letto, rifiuta di bere, ma è troppo tardi perché Lucille, prevedendo il suo rifiuto, ha avvelenato anche il cibo. Thomas discute con Lucille, dimostrandosi contrario all'avvelenamento di Edith, ma la sorella è irremovibile.

Una notte, seguendo lo spirito di una delle mogli, Edith scopre un agghiacciante segreto su Thomas e Lucille: i due hanno una relazione incestuosa ed era nella camera della sorella che Thomas si recava ogni notte quando lei si addormentava. Sconvolta da ciò che ha visto, Edith cerca di fuggire dal palazzo così Lucille, per fermarla, la fa cadere dal ballatoio delle scale ma proprio in quel momento il dottor McMichael, da sempre innamorato di Edith, bussa alla porta del maniero. L’uomo, saputo da Mr. Holly non solo quanto quest'ultimo avesse riferito a Cushing ma anche nuove informazioni raccolte dopo la morte del padre di Edith, è venuto in suo soccorso. Mentre si appresta a portarla via per curarla dal veleno, Lucille e Thomas li fermano. McMichael rivela non solo che Sir Thomas è già stato sposato tre volte, ma anche che quando lui aveva 12 anni e Lucille 14 la loro madre, Lady Beatrice Sharpe, venne uccisa nella vasca da bagno con un colpo di mannaia in testa e che Lucille fu rinchiusa in manicomio per questo. McMichael cerca di portar via Edith ma Lucille lo ferisce ed esige poi da Thomas che lo uccida, visto che il fratello non si è mai sporcato le mani prima, ma lui, senza farsi sentire dalla sorella, chiede al dottore dove deve pugnalarlo in modo da non procurargli una ferita grave.

Sir Thomas, che si è innamorato davvero di Edith, porta il dottore nei sotterranei, dove sa che Lucille condurrà Edith per ucciderla dopo che avrà firmato i documenti del passaggio di proprietà di tutti i suoi soldi, e gli chiede di star pronto a trarla in salvo. Intanto Lucille minaccia Edith per farle firmare i documenti, raccontandole di come uccise il padre perché li picchiava e sperperava il denaro di famiglia, la madre perché aveva scoperto la relazione tra lei e il fratello e le precedenti tre mogli di Thomas per ereditare i loro soldi. Quando però Edith la accusa anche dell’omicidio del neonato figlio di Thomas e di una delle sue mogli, Lucille precisa che il bambino era figlio suo e di Thomas e che è morto perché nato malato e che Thomas non avesse mai consumato il matrimonio con loro. Edith capisce che Lucille ha sempre ucciso perché ossessionata dal fratello e per impedirgli di amare qualsiasi altra donna, impedendo a Thomas di legarsi a qualcuno a parte lei. Quando Lucille aggiunge di essere stata lei ad uccidere Mr. Cushing, Edith cerca nuovamente di lottare per la sua vita e pugnala al petto Lucille usando proprio la penna regalatale dal padre mesi prima.

Thomas raggiunge Edith, le spiega che McMichael è vivo, che la ama sinceramente e di voler sistemare tutto, pregandola di attenderlo. Thomas raggiunge Lucille e, dopo aver bruciato le carte appena firmate da Edith. La sorella non capisce il suo gesto e Thomas la prega di abbandonare la casa di famiglia e di smetterla con le uccisioni. Inizialmente Lucille sembra convincersi, ma quando Thomas le dice che possono ancora vivere tutti insieme felicemente, Lucille si rende conto che Thomas si è davvero innamorato di Edith e, in un momento di follia, pugnala al volto il fratello uccidendolo. Resasi conto di ciò che ha fatto, Lucille, completamente impazzita, insegue Edith fino ai sotterranei per ucciderla con la stessa mannaia con cui uccise la madre anni prima ma, con l'aiuto del fantasma di Thomas che la distrae, Edith riesce ad avere la meglio sulla cognata e ad ucciderla con una pala. Edith dice addio al fantasma dell'amato marito, poi fugge con McMichael, lasciandosi alle spalle Allerdale Hall ormai infestata dal fantasma di Lucille che suona il piano.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese del film iniziano il 10 febbraio 2014 nei Pinewood Studios di Toronto e terminano il 14 maggio. Le riprese sono state effettuate completamente in Canada, nella provincia dell'Ontario.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film viene diffuso il 13 febbraio 2015[1].

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 16 ottobre 2015[1], mentre in quelle italiane dal 22 ottobre.

Divieto[modifica | modifica wikitesto]

Il film, negli Stati Uniti d'America, è stato vietato ai minori di 17 anni non accompagnati da adulti per la presenza di violenza sanguinosa, contenuti sessuali e linguaggio scurrile[2]. In Italia è stato vietato ai minori di 14 anni.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Silas Lesnick, The Crimson Peak Trailer is Here!, comingsoon.net, 13 febbraio 2015. URL consultato il 13 febbraio 2015.
  2. ^ (EN) Parents Guide for Crimson Peak, Internet Movie Database. URL consultato il 13 febbraio 2015.
  3. ^ Federico Boni, Wafca Award 2015, le nomination - dominano Mad Max: Fury Road e Carol, cineblog.it, 6 dicembre 2015. URL consultato il 6 dicembre 2015.
  4. ^ (EN) Phoenix Critics Circle Awards 2015 Nominees, thecinemafiles.com, 13 dicembre 2015. URL consultato il 13 dicembre 2015.
  5. ^ (EN) "Mad Max: Fury Road" Leads The Race For 2015 CFCA Awards, Chicago Film Critics Association, 14 dicembre 2015. URL consultato il 15 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 22 dicembre 2015).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema