Circus (singolo Britney Spears)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Circus
BritneyCircusVideo.jpg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaBritney Spears
Tipo albumSingolo
Pubblicazione2 dicembre 2008
Durata3:12
Album di provenienzaCircus
GenereDance pop
Elettropop
EtichettaJive
ProduttoreDr. Luke, Benny Blanco
Registrazione2008
FormatiCD Singolo, Download Digitale
NoteAutori: Claude Kelly, Lukasz Gottwald, Benjamin Levin
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 210 000+)
Dischi d'oroDanimarca Danimarca[2]
(vendite: 15 000+)
Nuova Zelanda Nuova Zelanda[3]
(vendite: 7 500+)
Dischi di platinoAustralia Australia[4]
(vendite: 70 000+)
Stati Uniti Stati Uniti (3)[5]
(vendite: 3 054 994+)
Britney Spears - cronologia
Singolo precedente
(2008)
Singolo successivo
(2009)

Circus (in italiano: Circo) è un singolo della cantante pop statunitense Britney Spears, estratto come secondo singolo dall'omonimo album Circus il 2 dicembre 2008 dall'etichetta discografica Jive. È stata scritta e prodotta da Dr. Luke e co-prodotta da Benny Blanco.

Circus è stato annunciato come secondo singolo dal sito ufficiale della Spears il 31 ottobre 2008[6] ed è stato pubblicato il 2 dicembre 2008, giorno del ventisettesimo compleanno dell'artista.[7] "Circus" è divenuto il decimo miglior singolo del 2009 vendendo 5,5 milioni di copie in tutto il mondo.[8]

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Stando a quanto rilevato dal sito Mtv.com, il video del brano, che dura 3:34 min., sarebbe stato trasmesso per la prima volta durante la settimana dell'uscita statunitense dell'album Circus, ossia nella settimana del 2 dicembre. Tuttavia, l'uscita ufficiale del video è stata rimandata al 14 dicembre 2008 su Music Box. La première del video è avvenuta il 12 dicembre su Total Request Live. Alcune scene del backstage, con alcuni momenti delle riprese, sono state inserite nel promo per il documentario Britney: For the Record, in onda per la prima volta negli Stati Uniti il 30 novembre 2008.

Il regista del video è Francis Lawrence, che ha già lavorato con la popstar Britney per il video di I'm a Slave 4 U. Nel video, la cantante si trova in un circo (come da titolo della canzone) dove interpreta se stessa, in ambienti e luoghi differenti, supportata da molti ballerini con i suoni della musica fin dalla prima scena.

Il video presenta l'artista in veste di direttrice d'un circo, seguita da un corpo di ballerini o circondata da luci soffuse. Inizia con la Spears che si profuma e si mette una collana e due orecchini di Bulgari, per poi alzarsi e dirigersi in un corridoio illuminato da due ali di luci invadenti. Mentre si avvia, un'altra Britney canta davanti ad un tendone color rosso rubino con un enorme faro davanti, e un cappello con cui esegue delle movenze. La Britney iniziale si mette fra i ballerini ed inizia la sua parte, e si avvia verso una piattaforma da dove, coordinata dagli astanti, eseguirà il primo ritornello vestita d'una giacca nera da domatore e un cappello nero. Se ne va e continua con pose ammiccanti su un palco di show, con un vestito trasparente ed una frusta, eseguendo anche il "bridge" della canzone con un vestito dorato, i capelli biondi e ondulati, sotto una pioggia dorata di scintille. Il secondo ritornello la vede ballare con il vestito trasparente con dei ballerini al seguito, dove Britney fa da vertice, e dietro le persone ci sono dei fuochi che divampano. Intanto, lei asseconda e seduce gli stessi ballerini per poi trovarsi, nell'ultimo challiance, vestita con la giacca nera dell'inizio insieme agli uomini del circo, sulla piattaforma iniziale. Elefanti e mangiatori di fuoco si muoveranno in modo intermittente, mentre la giovane prende un bastone e lo pianta sul terreno. L'ultima scena ritrae Britney davanti al tendone, che sorride mentre abbassa il cappello.

Il video è stato certificato da VEVO il 2 settembre 2014 per aver raggiunto le 100 000 000 di visualizzazioni.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  • CD Single 1 (Australian/European Basic Single/Korean CD)[9]
  1. "Circus" (Main Version) — 3:12
  2. "Womanizer" (Mike Rizzo Funk Generation Edit) — 3:51
  • CD Single 2 (European Maxi Single/Taiwan Remix Single)[10]
  1. "Circus" (Main Version) — 3:12
  2. "Circus" (Tom Neville's Ringleader Remix) — 7:52
  3. "Circus" (Diplo Circus Remix) — 4:24
  4. "Circus" (Junior Vasquez Club Circus) — 9:01
  5. "Circus" (Video)
  1. "Circus" (Main Version) — 3:12
  2. "Circus" (Tom Neville's Ringleader Remix) — 7:52
  • Digital EP — The Remixes[12]
  1. "Circus" (Diplo Circus Remix) — 4:24
  2. "Circus" (Tom Neville's Ringleader Remix) — 7:52
  3. "Circus" (Villains Remix) — 5:17
  4. "Circus" (Linus Love Remix) — 4:39
  5. "Circus" (Junior Vasquez Electric Circus) — 9:02

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2009) Posizione
massima
Australia[13] 6
Austria[14] 14
Belgio (Fiandre)[15] 37
Belgio (Vallonia)[15] 27
Canada[16] 2
Danimarca[17] 9
Finlandia[18] 15
Francia[19] 19
Germania[20] 11
Irlanda[15] 12
Italia[21] 75
Giappone[22] 38
Nuova Zelanda[23] 4
Norvegia[15] 15
Paesi Bassi[24] 41
Svezia[25] 6
Svizzera[15] 19
Turchia[26] 1
Regno Unito[27] 13
Stati Uniti[28] 3

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata inserita nel videogioco musicale "Just Dance 2016".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Circus disco d'argento in UK, su heybritney.com.
  2. ^ Circus disco d'oro in Danimarca, su hitlisterne.dk (archiviato dall'url originale il 16 aprile 2012).
  3. ^ Chart: Circus gold certification, in Recording Industry Association of New Zealand. URL consultato il 4 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2014).
  4. ^ http://www.aria.com.au/pages/httpwww.aria.com.aupageshttpwww.aria.com.aupagesARIACharts-Accreditations-2009Singles.htm
  5. ^ Circus 3 dischi di platino in America, RIAA.
  6. ^ Copia archiviata, su britneyspears.com. URL consultato il 9 novembre 2010 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2008).
  7. ^ Britney Spears Unveils Circus Cover And Tracks, su newsroom.mtv.com. URL consultato il 2 novembre 2008 (archiviato dall'url originale il 6 novembre 2008).
  8. ^ IFPI Digital Music Report 2010 (PDF), in International Federation of the Phonographic Industry (ifpi.org), 2010. URL consultato il 22 gennaio 2010.
  9. ^ CD Single - Circus, in HMV.com, hmv. URL consultato il 5 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2012).
  10. ^ Maxi Single - Circus, in Amazon.com. URL consultato il 5 gennaio 2010.
  11. ^ Circus Digital Download from Dada, su dada.it. URL consultato il 31 dicembre 2009 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2012).
  12. ^ Circus: The Remixes (On Sale Now!), Britney.com. URL consultato il 5 gennaio 2010 (archiviato dall'url originale il 20 marzo 2012).
  13. ^ (EN) Australian Recording Industry Association, Australian ARIA Singles Chart, australian-charts.com. URL consultato il 22 gennaio 2010.
  14. ^ (DE) Britney Spears - Circus - Austrian Charts, austriancharts.at, 27 marzo 2009. URL consultato il 22 gennaio 2010.
  15. ^ a b c d e (EN) Circus on world charts
  16. ^ (EN) Billboard, Canadian Hot 100, acharts.us, 20 dicembre 2008. URL consultato il 22 gennaio 2010.
  17. ^ (EN) Tracklisten, Britney Spears - Circus - Danish Charts, danishcharts.com, 19 dicembre 2008. URL consultato il 22 gennaio 2010.
  18. ^ (EN) Mitä hittiä, Finland Singles Chart, acharts.us, 18 marzo 2009. URL consultato il 22 gennaio 2010.
  19. ^ Les charts français, lescharts.com. URL consultato il 5 gennaio 2010.
  20. ^ (DE) Media Control Charts, Britney Spears - Circus - German Charts[collegamento interrotto], musicline.de, 16 marzo 2009. URL consultato il 22 gennaio 2010.
  21. ^ Hit Parade Italia, Tutti i successi del 2009, Hit Parade Italia. URL consultato il 24 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 3 luglio 2017).
  22. ^ Japan Hot 100
  23. ^ (EN) Recording Industry Association of New Zealand, New Zealand Singles Chart, charts.org.nz. URL consultato il 22 gennaio 2010.
  24. ^ australian-charts.com - Britney Spears - Circus
  25. ^ Swedish sigles chart
  26. ^ Turkey Top 20 Archiviato il 5 marzo 2009 in Internet Archive. Retrieved on 2009-01-05
  27. ^ UK Singles Chart, su bbc.co.uk. URL consultato il 30 aprile 2019 (archiviato dall'url originale il 17 dicembre 2018).
  28. ^ (EN) Billboard, Billboard Hot 100, acharts.us, 20 dicembre 2008. URL consultato il 22 gennaio 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]