Cicatrizzante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Un cicatrizzante[1] è un prodotto che favorisce la guarigione attraverso la formazione di tessuto cicatriziale. Il suo nome deriva dal latino cicatrix, che significa cicatrice.

La cicatrizzazione è un processo di guarigione dei tessuti lesionati attraverso una serie di trasformazioni, che garantiscono la ricostruzione anatomica del tessuto leso. Non è da confondere con i processi di rigenerazione (biologia) dei tessuti, che mirano invece al ripristino funzionale attraverso la ricostituzione di strutture ben differenziate (tipici degli anfibi e dei pesci).

Il processo di cicatrizzazione avviene, in genere, in tre fasi:[2]

  • quella iniziale, di natura infiammatoria con chiusura e detersione della ferita,
  • quella intermedia in cui la ferita si chiude per la formazione di tessuto di granulazione,
  • l'ultima fase (in genere più lunga) di "maturazione" con rimodellamento della cicatrice vera e propria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cicatrizzante, su treccani.it. URL consultato il 27 dicembre 2016.
  2. ^ Cicatrizzazione, su treccani.it. URL consultato il 27 dicembre 2016.
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina