Campionato mondiale Superbike 1998

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato mondiale Superbike 1998
Edizione n. 11 del campionato mondiale Superbike
Dati generali
Inizio 22 marzo
Termine 4 ottobre
Prove 12
Titoli in palio
Titolo piloti Regno Unito Carl Fogarty
su Ducati 916
Costruttori Italia Ducati
Altre edizioni
Precedente - Successiva
Edizione in corso

Il campionato mondiale di Superbike 1998 è l'undicesima edizione del campionato mondiale Superbike.

Il campionato piloti è stato vinto da Carl Fogarty sulla Ducati 916 del team Ducati Performance che ha preceduto di soli 4,5 punti il neozelandese Aaron Slight sulla Honda RC45 del team Castrol Honda, terzo staccato di soli 23 punti Troy Corser, compagno di squadra di Fogarty, anche lui con una 916.[1]

Il titolo costruttori è stato vinto dalla Ducati che ha sopravanzato di 71 punti la Honda.[2]

Il 12 luglio, in gara 1 del gran premio degli Stati Uniti a Laguna Seca, l'americano Chandler (partecipante al gran premio come wild card) perde il controllo della sua Kawasaki ZX-7RR nella famosa curva del cavatappi e viene disarcionato malamente dalla moto, cadendo trascina fuori pista un'altra Kawasaki ZX-7RR quella del giapponese Yanagawa, sull'olio riversatosi in pista vengono coinvolti nella caduta anche altri piloti. A seguito di quanto accaduto e per prestare soccorsi a Yanagawa rimasto privo di sensi, viene temporaneamente sospesa la gara. Nella ripartenza un nuovo incidente coinvolge stavolta Slight (leader del mondiale) e Bontempi, a questo punto i commissari di gara decidono di sospendere definitivamente gara 1 assegnando la metà dei punti visto che sono stati percorsi meno della metà dei 28 giri previsti (per assurdo vengono classificati anche Yanagawa e Chandler che prima del pericoloso incidente erano secondo e terzo ma impossibilitati a recarsi alla cerimonia di premiazione sul podio perché trasportati d'urgenza in ospedale). Al termine del fine settimana americano si contano ben 33 cadute, a trarne le conseguenze peggiori sono: l'italiano Bontempi che riporta la frattura del polso (infortunio che gli impedisce di proseguire e portare a termine la stagione), Slight che si frattura la caviglia destra (salta solo la seconda gara a Laguna Seca rientrando nel gran premio successivo a Brands Hatch) e Yanagawa che a seguito della lesioni riportate viene tenuto in coma farmacologico per alcuni giorni ma salta solo il gran premio di Brands Hatch rientrando nel gran premio d'Austria a Zeltweg.[3] [4] [5]

Il 4 ottobre Troy Corser, capofila del mondiale (con mezzo punto di vantaggio su Slight) e autore il giorno precedente della superpole, in occasione del warm up che precede gara 1 dell'ultimo e decisivo GP del Giappone, cade fratturandosi tre costole e riportando lesioni alla milza, non partecipa pertanto alle gare lasciando, in apparenza, la strada spianata alla vittoria mondiale del neozelandese della Honda. Ma nelle due gare un sorprendente Carl Fogarty (terzo in gara 1 e quarto in gara 2) riesce a sopravanzare Aaron Slight (settimo in gara 1 e sesto in gara 2) ed a laurearsi per la terza volta nella sua carriera campione mondiale superbike.[6]

Piloti partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

fonte[7][8]

Pilota Team Moto Gomma
2 Regno Unito Carl Fogarty Italia Ducati Performance Italia Ducati 916 Francia M
4 Giappone Akira Yanagawa Kawasaki Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR Regno Unito D
5 Regno Unito Neil Hodgson Kawasaki Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR Regno Unito D
6 Australia Peter Goddard Suzuki World Superbike Giappone Suzuki GSX-R750 Regno Unito D
7 Italia Pierfrancesco Chili Italia Ducati Corse ADVF Italia Ducati 916 Francia M
8 Regno Unito Jamie Whitham Suzuki World Superbike Giappone Suzuki GSX-R750 Regno Unito D
9 Italia Piergiorgio Bontempi Italia Kawasaki Bertocchi Giappone Kawasaki ZX-7RR Regno Unito D
10 Nuova Zelanda Andrew Stroud Nuova Zelanda Andrew Stroud Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR
11 Australia Troy Corser Italia Ducati Corse ADVF Italia Ducati 916 Francia M
12 Italia Mario Innamorati Italia Kawasaki Bertocchi Giappone Kawasaki ZX-7RR Regno Unito D
13 Regno Unito Jamie Robinson Regno Unito GSE Ducati Italia Ducati 916
15 Slovenia Igor Jerman Italia Kawasaki Bertocchi Giappone Kawasaki ZX-7RR Regno Unito D
17 Germania Michael Schulten Germania Suzuki Deutschland Giappone Suzuki GSX-R750
19 Italia Lucio Pedercini Italia Team Pedercini Italia Ducati 916
20 Stati Uniti Aaron Yates Giappone Yoshimura Racing Giappone Suzuki GSX-R750
21 Francia Jean-Marc Delétang Francia Yamaha Motor France Giappone Yamaha YZF750 Francia M
22 Regno Unito Ian Simpson V&M Honda Giappone Honda RC45
25 Regno Unito Sean Emmett Regno Unito Revè Red Bull Ducati Italia Ducati 916
27 Francia Frédéric Protat Francia FP Racing Giappone Honda RC45
Italia Ducati 916
31 Regno Unito Niall Mackenzie Regno Unito Cadbury Boost Yamaha Giappone Yamaha YZF750
32 Australia Troy Bayliss Regno Unito GSE Ducati Italia Ducati 916
33 Regno Unito Michael Rutter V&M Honda Giappone Honda RC45
35 Spagna Gregorio Lavilla Italia De Cecco Racing Italia Ducati 916 Francia M
37 Regno Unito Terry Rymer Regno Unito Crescent Suzuki Giappone Suzuki GSX-R750
38 Regno Unito James Haydon Regno Unito Crescent Suzuki Giappone Suzuki GSX-R750
39 Italia Alex Gramigni Italia Gattolone Racing Italia Ducati 916
41 Giappone Noriyuki Haga Yamaha WSBK Giappone Yamaha YZF750 Regno Unito D
42 Regno Unito Chris Walker Regno Unito Kawasaki UK Giappone Kawasaki ZX-7RR
44 Stati Uniti Scott Russell Yamaha WSBK Giappone Yamaha YZF750 Francia M
45 Stati Uniti Colin Edwards Regno Unito Castrol Honda Giappone Honda RC45 Francia M
46 Italia Bruno Scatola Italia Team Scatola Giappone Kawasaki ZX-7RR
Giappone Yamaha YZF750
47 Italia Giovanni Valtulini Italia Motopiu' Racing Giappone Yamaha YZF750
48 Austria Andreas Meklau Austria Remus Racing Austria Italia Ducati 916
49 Italia Paolo Blora Italia Techna Racing Italia Ducati 916
Regno Unito John Reynolds Regno Unito Reve Red Bull Ducati
50 Rep. Ceca Jiri Mrkyvka Rep. Ceca SBK Team JM Giappone Honda RC45
51 Regno Unito Steve Hislop Regno Unito Cadbury Boost Yamaha Giappone Yamaha YZF750
52 Italia Paolo Malvini Italia De Cecco Racing Italia Ducati 916
Austria Gerhard Esterer Austria Kawasaki Austria Giappone Kawasaki ZX-7RR
53 Slovacchia Vladimir Karban Slovacchia Karban Racing Giappone Suzuki GSX-R750
54 Italia Giorgio Cantalupo Italia Team Garella Italia Ducati 916
Spagna Santiago Barragan I+D Ing.mas Desarr.
Austria Johann Wolfsteiner RSC Regau Giappone Kawasaki ZX-7RR
55 Giappone Hitoyasu Izutsu Kawasaki Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR Regno Unito D
55 Rep. Ceca Michael Bursa Repsol Giappone Kawasaki ZX-7RR
Austria Manfred Kainz Moto Wilfling Racing
56 Messico Jesus Rodriguez Piñeda Cellular Express Italia Ducati 916
57 Finlandia Erkka Korpiaho RKM Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR
58 Italia Fausto Pojer Team Carat Italia Ducati 916
Austria Gernot Szakolczai Austria Triumph Club Wien Giappone Kawasaki ZX-7RR
59 Italia Ivo Arnoldi Team Carat Italia Ducati 916
Austria Christian Zaiser STF Motorrader Giappone Honda RC45
60 Nuova Zelanda Tony Rees Team Suzuki Giappone Suzuki GSX-R750
61 Nuova Zelanda Dean Fulton Mobil Kawasaki Giappone Kawasaki ZX-7RR
62 Australia Shawn Giles Mobil Honda Giappone Honda RC45
63 Australia Steve Martin Ducati Dealer Italia Ducati 916
64 Australia Alistair Maxwell Australia Maxwell MotorCycles Giappone Kawasaki ZX-7RR
Regno Unito Matt Llewellyn Regno Unito GSE Ducati Italia Ducati 916
65 Australia Malcolm Campbell State One Construction Italia Ducati 916
66 Australia Daniel Vanolini Due Fratelli Ducati Italia Ducati 916
Australia Mat Mladin Giappone Yoshimura Racing Giappone Suzuki GSX-R750
Regno Unito Brett Sampson GT Motorcycles Plymouth Giappone Kawasaki ZX-7RR
67 Australia Scott Webster Australia Team Webster Giappone Yamaha YZF750
Regno Unito Max Vincent Sabre Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR
Austria Sebastien Vitzthum Austria Remus Racing Austria Italia Ducati 916
68 Australia John Phelan Team Shock Treatment Giappone Kawasaki ZX-7RR
Regno Unito Steve Marks Regno Unito Clifford James Footwear
Austria Ali Guettouche Austria Guettouche Racing
69 Australia Mark Willis Australia Ansett Air Freight Giappone Suzuki GSX R750
70 Australia Craig Connell Ducati Dealer Italia Ducati 916
71 Australia John Orchard Australia Team Orchard Giappone Honda RC45
Austria Ossi Niederkircher Austria 2 Rad Corner Niederkircher Giappone Suzuki GSX R750
72 Australia Craig Stafford Australia Stafford Motorcycles Giappone Yamaha YZF750
Germania Udo Mark Germania Suzuki Deutschland Giappone Suzuki GSX R750
73 Australia Chris Ognenis Mick Hone Motorcycle Giappone Suzuki GSX R750
Sudafrica Jonnie Ekerold Germania Green Kawasaki Giappone Kawasaki ZX-7RR
Italia Massimo Acornero Italia Geminiani Racing Giappone Suzuki GSX R750
Sudafrica Clinton Pienaar Moto Frisoli Ciba Vision Italia Ducati 916
Austria Anton Rechberger MSC Rottenegg Giappone Suzuki GSX R750
74 Australia Ed Miller Australia Dulux Australia Giappone Kawasaki ZX-7RR
Germania Robert Hueber Germania Heinrichmeyer Racing
75 Australia Troy Nash SRT Motorcycle Crash Giappone Kawasaki ZX-7RR
Germania Norman Manz Motorradhaus Prienz Giappone Suzuki GSX R750
Sudafrica Noel Haarhof Richard Knowles Ducati Italia Ducati 916
Austria Franz Mundsperger Austria Mundsperger Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR
76 Germania Lothar Kraus Germania Team Kraus Giappone Kawasaki ZX-7RR
Italia Marco Dall'Aglio Italia Team Pirelli Giappone Yamaha YZF750
Sudafrica Issy Zimmerman Autoplex Acenet Racing Italia Ducati 916
Austria Ernst Schuller Austria Team Schuller Giappone Kawasaki ZX-7RR
77 Spagna Rubén Xaus Germania Alpha Technik Giappone Suzuki GSX R750
78 Germania Uwe Pollheide Mobil Hosstade Giappone Kawasaki ZX-7RR
Germania Heinz Platacis Germania Karthin Rennsport
79 Germania Detlef Guderian Moto Pabst Giappone Kawasaki ZX-7RR
Stati Uniti James Randolph Stati Uniti Team Randolph Giappone Yamaha YZF750
Paesi Bassi Gijsbert Spilt Paesi Bassi GS Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR
80 Grecia Stavros Stavroulakis Grecia Team Stavroulakis Italia Ducati 916
Paesi Bassi Ruud van Straalen Bulbfust Bleeker Racing Giappone Yamaha YZF750
81 Italia Enzo Chiapello Faccio Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR
Paesi Bassi Piet Reede Motor Druten
83 Germania Erich Nolden Germania Nolden Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR
84 Giappone Shinichi Ito Lucky Strike Honda Giappone Honda RC45
85 Giappone Keiichi Kitagawa Giappone Team Suzuki Giappone Suzuki GSX R750
86 Norvegia Oddgeir Havnen Norvegia Oddgeir Havnen Racing Giappone Honda RC45
Stati Uniti Ricky Orlando Stati Uniti Team Orlando Giappone Kawasaki ZX-7RR
87 Giappone Shinya Takeishi Kawasaki Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR
88 Venezuela Ricardo Sune Fakon Venezuela Team Sune Fakon Italia Ducati 916
89 Giappone Wataru Yoshikawa Yamaha Racing Giappone Yamaha YZF750
90 Giappone Kensuke Haga Yamaha Racing Giappone Yamaha YZF750
91 Germania Frank Heidger Team Bolliger Giappone Kawasaki ZX-7RR
Giappone Akira Ryo Giappone Team Suzuki Giappone Suzuki GSX R750
92 Stati Uniti Jamie Hacking Yamaha Racing Giappone Yamaha YZF750
93 Giappone Tamaki Serizawa Kawasaki Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR
94 Giappone Toshiyuki Hamaguti Giappone Yoshimura Suzuki GP1 Giappone Suzuki GSX R750
96 Giappone Manabu Kamada Giappone Sakurai Honda Giappone Honda RC45
97 Stati Uniti Richard Oliver Yamaha Racing Giappone Yamaha YZF750
Giappone Atsushi Watanabe Giappone Team Suzuki Giappone Suzuki GSX R750
98 Giappone Yuichi Takeda Lucky Strike Honda Giappone Honda RC45
101 Stati Uniti Ben Bostrom Honda Racing Giappone Honda RC45
110 Stati Uniti Doug Chandler Stati Uniti Muzzy Kawasaki Racing Giappone Kawasaki ZX-7RR
111 Nuova Zelanda Aaron Slight Regno Unito Castrol Honda Giappone Honda RC45 Francia M
Legenda
Pilota wildcard
Pilota Sostitutivo

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

fonte[9]

Data Gran Premio Circuito Superpole Vincitore Gara 1 Vincitore Gara 2 Leader del campionato
1 22 marzo Australia Australia Phillip Island Australia Troy Corser[10] Regno Unito Carl Fogarty[11] Giappone Noriyuki Haga[12]
2 13 aprile Regno Unito Regno Unito Donington Australia Troy Corser Giappone Noriyuki Haga[13] Giappone Noriyuki Haga[14] Giappone Noriyuki Haga[15]
3 10 maggio Italia Italia Monza Nuova Zelanda Aaron Slight[16] Stati Uniti Colin Edwards[17] Stati Uniti Colin Edwards[18] Giappone Noriyuki Haga[19]
4 24 maggio Spagna Spagna Albacete Giappone Noriyuki Haga Italia Pierfrancesco Chili[20] Regno Unito Carl Fogarty[21] Australia Troy Corser[22]
5 7 giugno Germania Germania Nürburgring Australia Troy Corser[23] Nuova Zelanda Aaron Slight[24] Italia Pierfrancesco Chili[25] Australia Troy Corser[26]
6 21 giugno San Marino San Marino Misano Adriatico Australia Troy Corser[27] Nuova Zelanda Aaron Slight[28] Nuova Zelanda Aaron Slight[29] Australia Troy Corser[30]
7 5 luglio Sudafrica Sudafrica Kyalami Italia Pierfrancesco Chili[31] Italia Pierfrancesco Chili[32] Italia Pierfrancesco Chili[33] Nuova Zelanda Aaron Slight[34]
8 12 luglio Stati Uniti Stati Uniti Laguna Seca Australia Troy Corser[35] Australia Troy Corser[36] Giappone Noriyuki Haga[37] Australia Troy Corser[38]
9 2 agosto Regno Unito Regno Unito Brands Hatch Australia Troy Corser[39] Stati Uniti Colin Edwards[40] Australia Troy Corser[41] Australia Troy Corser[42]
10 30 agosto Austria Austria Zeltweg Nuova Zelanda Aaron Slight[43] Nuova Zelanda Aaron Slight[44] Nuova Zelanda Aaron Slight[45] Australia Troy Corser[46]
11 6 settembre Paesi Bassi Paesi Bassi Assen Italia Pierfrancesco Chili[47] Italia Pierfrancesco Chili[48] Regno Unito Carl Fogarty[49] Australia Troy Corser[50]
12 4 ottobre Giappone Giappone Sugo Australia Troy Corser[51] Giappone Keiichi Kitagawa[52] Giappone Noriyuki Haga[53] Regno Unito Carl Fogarty[1]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica piloti[1][modifica | modifica wikitesto]

In occasione della prima manche disputata a Laguna Seca, non essendo stato raggiunto il numero minimo di giri percorsi, come da regolamento, è stato assegnato un punteggio dimezzato.

Pos Pilota Moto Flag of Australia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain.svg Flag of Germany.svg Flag of San Marino.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Japan.svg P.ti
1 Regno Unito Carl Fogarty Ducati 1 3 7 3 6 2 9 1 13 13 4 3 2 2 5 Rit 4 2 3 2 2 1 3 4 351,5
2 Nuova Zelanda Aaron Slight Honda 9 2 4 4 2 Rit 4 2 1 4 1 1 8 8 8 NP 2 5 1 1 4 2 7 6 347
3 Australia Troy Corser Ducati 2 6 2 2 3 4 2 3 7 3 2 2 Rit 7 1 2 7 1 6 5 3 3 NP NP 328,5
4 Italia Pierfrancesco Chili Ducati 4 Rit 3 5 5 3 1 5 3 1 Rit Rit 1 1 7 4 9 6 2 3 1 Rit 12 Rit 293,5
5 Stati Uniti Colin Edwards Honda 7 7 6 7 1 1 5 Rit 2 2 3 4 9 4 11 10 1 4 7 9 5 4 13 13 279,5
6 Giappone Noriyuki Haga Yamaha 3 1 1 1 9 10 10 4 5 7 Rit Rit 7 3 Rit 1 12 7 9 12 8 8 Rit 1 258
7 Giappone Akira Yanagawa Kawasaki 5 5 5 16 Rit 6 13 7 4 5 5 5 6 5 2 NP 4 4 7 6 4 2 210
8 Regno Unito Jamie Whitham Suzuki Rit 12 8 8 8 5 11 10 9 10 6 Rit 4 Rit 6 5 5 3 5 6 Rit 5 11 9 173
9 Australia Peter Goddard Suzuki Rit 4 9 10 7 8 14 8 6 8 Rit Rit 5 6 14 8 10 13 10 8 6 7 10 10 155
10 Stati Uniti Scott Russell Yamaha 10 8 13 11 Rit Rit 6 9 11 Rit 8 6 10 9 15 Rit 3 8 12 11 9 Rit 5 12 130,5
11 Regno Unito Neil Hodgson Kawasaki 8 Rit 12 Rit 4 7 7 14 Rit 11 7 8 Rit Rit 9 6 Rit 9 8 10 10 9 6 16 124,5
12 Spagna Gregorio Lavilla Ducati 11 11 Rit Rit 10 Rit 3 Rit Rit 6 Rit 7 3 Rit 13 Rit Rit Rit 11 7 Rit Rit 17 15 83,5
13 Italia Piergiorgio Bontempi Kawasaki 12 Rit 14 13 Rit 11 12 6 8 9 Rit 11 12 10 18 NP 58
14 Italia Alessandro Gramigni Ducati 18 15 18 17 12 13 8 Rit 10 Rit 11 12 11 14 16 9 15 Rit 13 14 11 Rit 56
15 Slovenia Igor Jerman Kawasaki 15 Rit 21 19 13 12 Rit 12 14 15 15 10 13 11 19 11 NP NP 15 15 12 10 20 18 47
16 Giappone Keiichi Kitagawa Suzuki 1 5 36
- Giappone Akira Ryo Suzuki 2 3 36
18 Austria Andy Meklau Ducati 11 9 Rit Rit 9 9 14 13 31
19 Regno Unito Niall Mackenzie Yamaha Rit 6 6 10 26
- Regno Unito Steve Hislop Yamaha 10 9 8 11 26
- Italia Lucio Pedercini Ducati 13 Rit 19 20 14 14 12 14 12 14 Rit 13 20 12 16 Rit NP NP 26
22 Stati Uniti Ben Bostrom Honda 4 3 22,5
23 Australia Mark Willis Suzuki 6 9 17
24 Giappone Wataru Yoshikawa Yamaha 9 7 16
25 Germania Udo Mark Suzuki Rit 12 10 13 13
- Nuova Zelanda Andrew Stroud Kawasaki 17 16 22 Rit NP NP 18 16 16 Rit 14 15 14 12 Rit Rit 16 17 Rit NP 15 13 21 20 13
27 Regno Unito Jamie Hacking Yamaha 10 7 12
28 Regno Unito Chris Walker Kawasaki 11 12 9
- Finlandia Erkka Korpiaho Kawasaki 15 15 15 Rit 17 16 14 12 9
30 Giappone Kensuke Haga Yamaha Rit 8 8
- Giappone Shinichi Itoh Honda 8 Rit 8
- Stati Uniti Doug Chandler Kawasaki 3 NP 8
- Italia Mario Innamorati Kawasaki 18 Rit 13 11 19 19 8
34 Giappone Shinya Takeishi Kawasaki 14 11 7
- Regno Unito James Haydon Suzuki 15 14 Rit 12 7
36 Australia Steve Martin Ducati Rit 10 6
37 Regno Unito Sean Emmett Ducati Rit Rit 11 Rit 5
- Francia Jean-Marc Delétang Yamaha Rit 22 Rit 22 19 19 16 11 Rit Rit 16 Rit 5
- Francia Frédéric Protat Honda e Ducati 21 19 Rit 23 16 16 19 13 NP NP 18 17 15 15 23 Rit 17 19 Rit Rit Rit NP 5
40 Australia Troy Bayliss Ducati Rit Rit 13 15 4
41 Stati Uniti Ricky Orlando Kawasaki 22 13 3
- Italia Paolo Blora Ducati 17 17 13 16 3
- Australia Shawn Giles Honda 16 13 3
- Giappone Yuichi Takeda Honda 15 14 3
45 Germania Heinz Platacis Kawasaki 16 14 2
- Regno Unito John Reynolds Ducati Rit 14 2
- Regno Unito Matt Llewellyn Ducati 14 Rit 2
- Stati Uniti Aaron Yates Suzuki 12 Rit 2
- Australia Craig Connell Ducati Rit 14 2
- Australia Malcom Campbell Ducati 14 Rit 2
51 Spagna Rubén Xaus Suzuki 15 16 1
- Rep. Ceca Jiri Mrkyvka Honda Rit 24 Rit 20 Rit 17 15 18 18 Rit 18 Rit 20 21 Rit NQ NQ Rit Rit 1
- Regno Unito Terry Rymer Suzuki 16 15 Rit 16 1
Pos Pilota Moto Flag of Australia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain.svg Flag of Germany.svg Flag of San Marino.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Japan.svg P.ti
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Sistema di punteggio e legenda[modifica | modifica wikitesto]

Pos. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16>
Punti 25 20 16 13 11 10 9 8 7 6 5 4 3 2 1 0

Classifica costruttori[2][modifica | modifica wikitesto]

Pos Costruttore Flag of Australia.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Italy.svg Flag of Spain.svg Flag of Germany.svg Flag of San Marino.svg Flag of South Africa.svg Flag of the United States.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Austria.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Japan.svg P.ti
1 Italia Ducati 1 3 2 2 3 2 1 1 3 1 2 2 1 1 1 2 4 1 2 2 1 1 3 4 487,5
2 Giappone Honda 7 2 4 4 1 1 4 2 1 2 1 1 8 4 4 3 1 4 1 1 4 2 7 6 416,5
3 Giappone Yamaha 3 1 1 1 9 10 6 4 5 7 8 6 7 3 10 1 3 7 9 11 8 8 5 1 307
4 Giappone Suzuki 6 4 8 8 7 5 8 11 6 8 6 13 4 6 6 5 5 3 5 6 6 5 1 3 252
5 Giappone Kawasaki 5 5 5 12 4 6 7 6 4 5 5 5 6 5 2 6 16 9 4 4 7 6 4 2 251

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Sugo, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  2. ^ a b Superbike - Manufacturers Standings - dal sito ufficiale superbike
  3. ^ da una domenica di paura sbucano Corser e la Ducati - dall'archiviostorico.gazzetta.it
  4. ^ Yanagawa recupera e lascia l' ospedale Bontempi operato - dall'archiviostorico.gazzetta.it
  5. ^ Caos in pista, Superbike dimezzata - dall'archiviostorico.gazzetta.it
  6. ^ Ducati dal dramma al trionfo iridato con Fogarty - dall'archiviostorico.gazzetta.it
  7. ^ 1998 leading World Superbike entries: - dal sito f1network.net
  8. ^ leading World Superbike entries: - dal sito wsb-archives.co.uk
  9. ^ Superbike Calendar Season 1998 - dal sito ufficiale del campionato mondiale superbike
  10. ^ Phillip Island, Superbike - Qualifying Practices + Superpole - dal sito ufficiale superbike
  11. ^ Phillip Island, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  12. ^ Phillip Island, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  13. ^ Donington, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  14. ^ Donington, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  15. ^ Donington, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  16. ^ Monza, Superbike - Qualifying Practices + Superpole - dal sito ufficiale superbike
  17. ^ Monza, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  18. ^ Monza, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  19. ^ Monza, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  20. ^ Albacete, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  21. ^ Albacete, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  22. ^ Albacete, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  23. ^ Nurburgring, Superbike - Qualifying Practices + Superpole - dal sito ufficiale superbike
  24. ^ Nurburgring, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  25. ^ Nurburgring, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  26. ^ Nurburgring, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  27. ^ Misano, Superbike - Qualifying Practices + Superpole - dal sito ufficiale superbike
  28. ^ Misano, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  29. ^ Misano, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  30. ^ Misano, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  31. ^ Kyalami, Superbike - Qualifying Practices + Superpole - dal sito ufficiale superbike
  32. ^ Kyalami, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  33. ^ Kyalami, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  34. ^ Kyalami, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  35. ^ Laguna Seca, Superbike - Qualifying Practices + Superpole - dal sito ufficiale superbike
  36. ^ Laguna Seca, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  37. ^ Laguna Seca, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  38. ^ Laguna Seca, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  39. ^ Brands Hatch, Superbike - Qualifying Practices + Superpole - dal sito ufficiale superbike
  40. ^ Brands Hatch, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  41. ^ Brands Hatch, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  42. ^ Brands Hatch, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  43. ^ A1 Ring, Superbike - Qualifying Practices + Superpole - dal sito ufficiale superbike
  44. ^ A1 Ring, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  45. ^ A1 Ring, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  46. ^ A1 Ring, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  47. ^ Assen, Superbike - Qualifying Practices + Superpole - dal sito ufficiale superbike
  48. ^ Assen, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  49. ^ Assen, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike
  50. ^ Assen, Superbike - Championship Standing - dal sito ufficiale superbike
  51. ^ Sugo, Superbike - Qualifying Practices + Superpole - dal sito ufficiale superbike
  52. ^ Sugo, Superbike - Results Race 1 - dal sito ufficiale superbike
  53. ^ Sugo, Superbike - Results Race 2 - dal sito ufficiale superbike

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]