Bob's Burgers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bob's Burgers
serie TV cartone
Bobsburger.PNG
Immagine tratta dalla serie
Titolo orig.Bob's Burgers
Lingua orig.inglese
PaeseStati Uniti
AutoreLoren Bouchard
ProduttoreLoren Bouchard, Jim Dauterive
MusicheJohn Dylan Keith, Loren Bouchard, Elegant Too
StudioBento Box Entertainment, Wilo Productions, Buck & Millie Productions,20th Century Fox, Disnay
EditoreMark Seymour
ReteFox
1ª TV9 gennaio 2011 – in corso
Episodi134 (in corso) in 8 stagioni
Durata ep.22 min
Rete it.Fox, Fox Animation (st. 4+)
1ª TV it.21 agosto 2011
Durata ep. it.22 min
Dir. dopp. it.Teo Bellia
Genereumoristico

Bob's Burgers è una sitcom animata statunitense, che ha debuttato il 9 gennaio 2011 nella versione americana della rete televisiva Fox.

La serie è stata creata da Loren Bouchard e si concentra sui componenti della famiglia Belcher, che gestiscono un ristorante fast food di hamburger.[1]

L'edizione italiana della serie è andata in onda su Fox Italia a partire dal 21 agosto 2011.[2] Dalla quarta stagione è in onda anche su Fox Animation.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Bob's Burgers racconta le avventure quotidiane di una famiglia alle prese con la gestione di un ristorante. Bob, il proprietario, ha intrapreso l'attività di ristoratore e, nonostante sappia cavarsela bene ai fornelli, non ha la minima idea di come si gestisca un'azienda e di come si curino i rapporti con i clienti.

Il resto della famiglia è composto da Linda, vicina al marito nella buona e cattiva sorte Tina, la figlia maggiore; Gene, l'unico figlio maschio e Louise, la figlia minore.[3]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia Belcher[modifica | modifica wikitesto]

  • Bob Belcher marito di Linda e padre di Tina, Gene, e Louise è il protagonista della serie e titolare dell'omonimo ristorante, butta anima e corpo nella sua attività, spesso però non ottenendo i risultati sperati.
  • Linda Belcher moglie di Bob e madre di Tina, Gene, e Louise, è una donna sensibile e sempre pronta a sperimentare nuove e bizzarre iniziative per promuovere il ristorante.
  • Tina Ruth Belcher la figlia maggiore dei Belcher. Lavora part-time al ristorante, è un'adolescente molto introversa, ha una forte tendenza ad invaghirsi di uomini molto più grandi di lei, sebbene nutra una passione spesso celata per il figlio del gestore del ristorante concorrente a quello di suo padre.
  • Gene Belcher l'unico figlio maschio. Aspirante musicista e appassionato di cabaret è un ragazzino intraprendente, cerca spesso l'apprezzamento del padre, che però quasi mai avalla le sue idee.
  • Louise Belcher la componente dei Belcher più giovane. Indossa perennemente un cappello rosa stilizzato a forma di orecchie di coniglio. Ha un senso dell'umorismo insolito e talvolta macabro.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

  • Hugo: Ex-fidanzato di Linda che ora svolge il lavoro di ispettore sanitario. È ancora innamorato di Linda e perseguita Bob per ripicca.
  • Jimmy Pesto: Rivale in affari di Bob, gestisce una pizzeria di successo. Ha 3 figli e nell'episodio 1x08 Burger Wars viene svelato che il suo vero cognome è Poplopovich.
  • Mr. Calvin Fischoeder: è l'eccentrico padrone di casa di Bob e gestisce la maggior parte delle attività cittadine (legali e non). Veste sempre di bianco e porta una benda sull'occhio sinistro.
  • Teddy: è il miglior cliente di Bob, nonché suo amico. Svolge la professione di tuttofare ed è divorziato.
  • Mort: è l'altro fedelissimo cliente di Bob e amico di famiglia dei Belcher. Gestisce l'impresa di pompe funebri di fianco al ristorante.
  • Gayle: è la sorella minore di Linda. Appassionata di gatti, ha una travagliata vita sentimentale.
  • Jimmy Pesto Jr.: è il figlio maggiore di Jimmy Pesto e adora ballare. Tina ha una cotta per lui, che in certi episodi pare ricambiare.
  • Andy e Ollie Pesto: sono i 2 figli minori di Jimmy Pesto. Sono gemelli e fanno sempre tutto insieme. Sono anche molto amici di Louise.
  • Zeke: è il miglior amico di Jimmy Jr. è un ragazzo robusto e rozzo figlio di genitori separati.
  • Mr. Frond: è lo psicologo della scuola. È molto emotivo, nella sesta stagione si scoprirà che ha un relazione con Gayle.
  • Ron: è l'assistente di Hugo e a differenza di lui, prova simpatia per i Belcher.
  • Dr. Yap: è il dentista dei Belcher. Come molti maschi, è oggetto dell'interesse di Tina.
  • Marshmallow: è un travestito di colore che compare spesso nella serie, senza però avere dei ruoli rilevanti.
  • Tammy (s2+): è una ragazzina molto furba e disonesta, spesso coinvolgerà l'ingenua Tina nelle sue malefatte (come marinare la scuola).
  • Felix Fischoeder (s2+) è il fratello minore di Calvin. Come affermato in un episodio, è stato lui a togliere l'occhio sinistro a suo fratello. Ha inoltre cercato di uccidere Bob e suo fratello legandoli ad un pilastro del molo durante l'alta marea. In un altro episodio è stato ingaggiato dal fratello per risolvere i problemi nel bagno del ristorante di Bob, finendo con lo stravolgere la stanza.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

L'8 gennaio 2015, la serie è stata rinnovata per una sesta stagione, composta da 19 episodi.[4]

Il 7 ottobre 2015, la serie è stata rinnovata per una settima e ottava stagione.[5] La settima stagione è cominciata il 25 settembre 2016[6], mentre l'ottava va in onda dal 1º ottobre 2017.[7]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 13 2011 2011
Seconda stagione 9 2012 2012
Terza stagione 23 2012-2013 2013-2014
Quarta stagione 22 2013-2014 2014
Quinta stagione 21 2014-2015 2015
Sesta stagione 19 2015-2016 2016
Settima stagione 22 2016-2017 2017
Ottava stagione - 2017-2018 2018

Doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Personaggio Doppiatore originale Doppiatore italiano
Bob Belcher H. Jon Benjamin Roberto Stocchi
Linda Belcher John Roberts Davide Lepore
Tina Belcher Dan Mintz Alessio Puccio
Gene Belcher Eugene Mirman Alessio De Filippis
Louise Belcher Kristen Schaal Perla Liberatori
Jimmy Pesto Jay Johnson Stefano Brusa

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Logo della serie

Prova del concetto[modifica | modifica wikitesto]

Prima che lo show venisse trasmesso, il team della serie ha creato una prova del concetto, così la Fox sapeva cosa aspettarsi se avesse acquistato la serie. Lo show attuale non ha mai usato una parola che dovesse essere censurata dalla rete. La prova del concetto alla fine si trasformò nell'episodio pilota. Aveva la stessa sinossi del pilota ufficiale (in onda nel 2011) ma aveva differenze sia estetiche che sostanziali. Questi inclusi:

  • Animazione più grezza
  • Modelli caratteriali con nasi più lunghi
  • Bob indossa una canottiera bianca (nella serie indossa una maglietta bianca)
  • Il figlio maggiore è maschio e si chiama Daniel. Nell'episodio pilota, il dialogo di Tina è quasi lo stesso di Daniel e la caratterizzazione vocale di Dan Mintz è la stessa, nonostante sia stata trasformata in personaggio femminile.
  • L'introduzione ha rallentato l'animazione a causa del budget
  • Nel pilota sono stati aggiunti dialoghi e elementi di trama aggiuntivi: una scena in cui la comunità reagisce male all'avviso di sicurezza della salute del ristorante con Bob che affronta Hugo, e una conclusione che avvolge gli elementi della trama.
  • Questo materiale extra ha esteso la durata degli episodi da tredici minuti e mezzo a ventuno minuti e mezzo.

L'episodio pilota originale è contenuto nel DVD della prima stagione, pubblicato il 17 aprile 2012.[8]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Loren Bouchard, il creatore della serie.

Bob's Burgers è apparso per la prima volta nella lista di sviluppo della Fox il 6 agosto 2009.[9] Il 1 ° dicembre 2009, Fox ha ordinato 13 episodi per la prima stagione.[10] Il 17 maggio 2010, Fox ha collocato la serie nella lista dei programmi in prima serata per la stagione televisiva 2010-11.[11] Un'anteprima speciale è stata trasmessa il 25 novembre 2010, nel giorno del ringraziamento.[12]

Produttori esecutivi[modifica | modifica wikitesto]

Il creatore della serie, Loren Bouchard, è il produttore esecutivo, insieme allo sviluppatore Jim Dauterive. Dan Fybel e Rich Rinaldi sono stati promossi a produttori esecutivi durante la sesta stagione.

Sceneggiatura[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo di sceneggiatori comprende: Loren Bouchard, Jim Dauterive, Scott Jacobson, Lizzie Molyneux, Wendy Molyneux, Holly Schlesinger, Nora Smith, Steven Davis, Kelvin Yu, Dan Fybel, Rich Rinaldi, Jon Schroeder e Greg Thompson. H. Jon Benjamin, Rachel Hastings, Justin Hook, Dan Mintz e Mike Olsen hanno anche scritto o co-sceneggiato episodi.

Doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Bob's Burgers ha cinque membri principali del cast: H. Jon Benjamin nei panni di Bob Belcher, John Roberts nel ruolo di Linda Belcher, Dan Mintz nei panni di Tina Belcher, Eugene Mirman nel ruolo di Gene Belcher e Kristen Schaal nel ruolo di Louise Belcher.[13]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Bob's Burgers ha inizialmente ricevuto recensioni contrastanti per la prima stagione, con un punteggio di 54 su 100 su Metacritic.[14] Tuttavia, con la seconda stagione, ha raggiunto un punteggio di 78 su 100, dimostrando un aumento di popolarità.[15] Rotten Tomatoes ha dato alla prima stagione un gradimento 58% ammettendo che, pur avendo un potenziale, ha bisogno di trovare il suo "ritmo".[16] Il Washington Post descrisse lo spettacolo come "inutilmente volgare e noioso", mentre Reuters affermò che "non è saggio e necessario, lanciare una sitcom animata su Fox che sembra intenzionata a scimmiottare il quoziente di volgarità de I Griffin".[17][18]

Tuttavia, tra la conclusione della prima stagione e l'inizio della seconda, i critici hanno iniziato a elogiare la serie.

The A.V. Club ha votato Bob's Burgers come 10° miglior programma TV del 2012[19], il 3° miglior spettacolo del 2013[20], il 20° miglior spettacolo del 2014[21], e il 35° miglior spettacolo del 2015.[22]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio Categoria Nomination Risultato Note
2011 Teen Choice Awards Miglior cartone animato Bob's Burgers Nominato [23]
2012 Critics' Choice Awards Miglior serie animata [24][25][26]
Teen Choice Awards Miglior cartone animato
Emmy Award Miglior episodio per una serie animata Il boss degli hamburger
2013 Artios Award Miglior realizzazione in casting Julie Ashton [27][28][29][30]
Annie Award Miglior produzione televisiva animata Moto e bebè
Teen Choice Awards Miglior cartone animato Bob's Burgers
Emmy Award Miglior episodio per una serie animata La tazza parlante
2014 Annie Award Miglior produzione televisiva animata Bob's Burgers [31][32][33]
Critics' Choice Awards Miglior serie animata
Emmy Award Miglior episodio per una serie animata Il Bat Mitzvah di Tina Vinto
2015 People's Choice Awards Serie d'animazione preferita Bob's Burgers Nominato [34][35][36][37][38][39][40]
Artios Award Miglior realizzazione in casting Julie Ashton
Annie Award Miglior produzione televisiva animata Bob's Burgers
Miglior regia in una produzione televisiva d'animazione Jennifer Coyle e Bernard Derriman
Writers Guild of America Award Miglior produzione televisiva d'animazione Greg Thompson per Bob e il grande compito
Nora Smith per La guerra dei musical
Critics' Choice Television Awards Miglior serie animata Bob's Burgers
Emmy Awards Miglior episodio per una serie animata La coppia cupido
Miglior doppiaggio Buon compleanno, Linda
Environmental Media Awards Television Episodic Comedy L'orto urbano di Bob
2016 People's Choice Awards Serie d'animazione preferita Bob's Burgers [41][42][43][44][45][46][47]
Critics' Choice Television Awards Miglior serie animata
Artios Award Miglior realizzazione in casting Julie Ashton Vinto
Annie Awards Miglior produzione televisiva d'animazione generale La coppia cupido Nominato
Miglior doppiaggio Kristen Schaal per Una missione speciale Vinto
Miglior sceneggiatura Steven Davis e Kelvin Yu per La casa stregata
Writers Guild of America Award Miglior sceneggiatura televisiva d'animazione Lizzie Molyneux e Wendy Molyneux per Gayle e slittino-Bob Nominato
Dan Fybel per La casa trappola Vinto
Emmy Award Miglior episodio per una serie animata Jericho Nominato
2017 People's Choice Awards Serie d'animazione preferita Bob's Burgers [48][49][50][51]
Annie Award Miglior produzione televisiva d'animazione generale L'appiccico: dov'è il mio Bob? Vinto
Miglior sonoro Loren Bouchard e John Dylan Keith per L'appiccico: dov'è il mio Bob? Nominato
Miglior sceneggiatura Lizzie Molyneux e Wendy Molyneux per Gli Ormoniums Vinto
Teen Choice Awards Miglior serie animata Bob's Burgers Nominato
Emmy Award Miglior episodio per una serie animata Bob Actually Vinto
Miglior doppiaggio Kevin Kline per L'ultima casa di marzapane sulla sinistra Nominato

Riferimenti e citazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Il sogno che Bob fa nell'intercapedine nell'episodio "L'Intercapedine" è un chiaro riferimento alla scena del bar di Shining.
  • L'incubo di Linda nell'episodio "La Fiera dell'Arte" ricorda molto la Marcia degli Elefanti Rosa di Dumbo.
  • La scena della banca nell'episodio "Bob Eroe per Caso" è un chiaro riferimento alla scena della banca in Quel pomeriggio di un giorno da cani.
  • Nell'episodio "Avventura in Alto Mare", la scena in cui Linda, Tina e Gene si immaginano sulla nave a farsi ritrarre nudi è un chiaro riferimento a Titanic.
  • Nell'episodio "Grazie al Ringraziamento", il sogno che fa Bob mentre cucina il tacchino per il Ringraziamento è un chiaro riferimento a un pezzo de Il mio vicino Totoro.
  • L'episodio "Il Capitano Coraggioso" è un chiaro riferimento a Lo squalo (film).
  • Il sogno che fa Tina quando si rende conto che ha sbagliato nel farsi depilare nell'episodio "Mamma e Figlia" è un chiaro riferimento a Terminator 2 - Il giorno del giudizio.
  • L'episodio "La Tazza Parlante" è un chiaro riferimento a E.T. l'extra-terrestre.
  • L'incubo di Tina quando si accorge che è scomparsa la macchina dell'espresso è un chiaro riferimento all'incubo di Mark Renton in Trainspotting.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 ottobre 2017, 20th Century Fox annuncia la realizzazione di un film che uscirà nelle sale cinematografiche statunitensi il 17 luglio 2020.[52][53]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Bob’s Burgers" Renewed By Fox, Tvbythenumbers.zap2it.com.
  2. ^ Bob's Burger (ita) serie TV in arrivo su Fox - TvGlobo.it[collegamento interrotto]
  3. ^ (EN) Rowan Kaiser, Bob’s Burgers: “It Snakes A Village”, in TV Club. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  4. ^ Bob's Burgers rinnovata per una sesta stagione, in ComingSoon.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  5. ^ Bob's Burgers rinnovata per altre due stagioni, in ComingSoon.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  6. ^ (EN) Fox Announces Fall Premiere Dates, in The Hollywood Reporter. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  7. ^ (EN) The Simpsons, Gotham and more get US premiere dates, in Digital Spy, 22 giugno 2017. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  8. ^ (EN) Watch The Test Pilot For "Bob's Burgers", in BuzzFeed. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  9. ^ Breaking News - Development Update: Thursday, August 6 | TheFutonCritic.com, su www.thefutoncritic.com. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  10. ^ Breaking News - Development Update: Tuesday, December 1 | TheFutonCritic.com, su www.thefutoncritic.com. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  11. ^ Breaking News - FOX Announces Primetime Slate for 2010-2011 Season | TheFutonCritic.com, su www.thefutoncritic.com. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  12. ^ Breaking News - Special "Bob's Burgers" Sampler Added to FOX's Thanksgiving Menu Thursday, November 25 | TheFutonCritic.com, su www.thefutoncritic.com. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  13. ^ TV Listings: Find Local TV Listings for your favorite Channels, TV Shows and Movies- Zap2it, su tvlistings.zap2it.com. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  14. ^ Bob's Burgers. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  15. ^ Bob's Burgers. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  16. ^ (EN) Bob's Burgers: Season 1 - Rotten Tomatoes. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  17. ^ "Bob's Burgers" serves up bad first course, in Reuters, Mon Jan 10 02:17:17 UTC 2011. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  18. ^ (EN) Hank Stuever, In 'Bob's Burgers,' plenty to beef about, 09 gennaio 2011. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  19. ^ "The best TV of 2012 | Best of"., su avclub.com.
  20. ^ (EN) Sonia Saraiya, Bob’s Burgers’ Tina makes the series a must-watch and 2013’s third-best show, in TV Club. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  21. ^ (EN) Kate Kulzick, The best TV shows of 2014 (part 1), in TV Club. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  22. ^ (EN) Kate Kulzick, The best TV of 2015, part 1, in TV Club. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  23. ^ 2017 Teen Choice Awards, Nominees, Winners, TV Schedule, su www.chiff.com. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  24. ^ (EN) 2012 // Winners of the 2nd Annual Critics' Choice Television Awards - Critics' Choice Awards, in Critics' Choice Awards. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  25. ^ (EN) First Wave of 'Teen Choice 2012' Nominees Announced; Special Airs Sunday July 22 on FOX, in TV By The Numbers by zap2it.com, 18 maggio 2012. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  26. ^ (EN) WebCite query result (PDF), su www.webcitation.org. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  27. ^ (EN) ‘Argo,’ ‘Mud’ and ‘Girls’ among the winners at Casting Society of America Awards, in UPROXX, 19 novembre 2013. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  28. ^ (EN) ‘Brave,’ ‘Guardians’ and ‘Wreck-It Ralph’ lead 40th annual Annie Awards nominees, in UPROXX, 03 dicembre 2012. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  29. ^ 2014 Teen Choice Awards - News, su web.archive.org, 12 agosto 2014. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  30. ^ (EN) Bob's Burgers, su Television Academy. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  31. ^ Annie Awards Nominees, su web.archive.org, 16 gennaio 2014. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  32. ^ (EN) Critics' Choice TV Awards 2014: And the nominees are..., in EW.com. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  33. ^ "66th Annual Primetime Emmy Award Nominations" (PDF), su emmys.com.
  34. ^ (EN) People's Choice Awards 2015 hosts, nominees announced. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  35. ^ (EN) The Deadline Team, Casting Society Unveils Artios Film Nominees, in Deadline, 06 gennaio 2015. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  36. ^ (EN) Terry Flores, ‘Boxtrolls’ Leads Annie Award Nominations With 13, in Variety, 1° dicembre 2014. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  37. ^ (EN) Denise Petski, WGA Awards: ‘Budapest’, ‘Imitation Game’ Win Top Film Honors, ‘True Detective’, ‘Louie’ Score On TV Side — Full List, in Deadline, 15 febbraio 2015. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  38. ^ These Are the Nominees for the 2015 Critics' Choice TV Awards, su Time. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  39. ^ (EN) List: 2015 Primetime Emmy nominees, in USA TODAY. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  40. ^ (EN) John Oliver, 'Mad Max: Fury Road' Nominated for Environmental Media Awards, in TheWrap, 02 settembre 2015. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  41. ^ (EN) PCA Winners | People's Choice, su www.peopleschoice.com. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  42. ^ (EN) Tim Gray, Critics’ Choice Award Nominations Led by ‘Mad Max,’ ‘Fargo’, in Variety, 14 dicembre 2015. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  43. ^ (EN) Ross A. Lincoln, Critics’ Choice TV Nominations Unveiled, in Deadline, 14 novembre 2016. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  44. ^ (EN) Tim Gray, ‘Star Wars,’ ‘The Big Short,’ ‘Carol’ Among Casting Society of America Nominees, in Variety, 04 gennaio 2016. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  45. ^ (EN) Terry Flores, ‘Inside Out,’ ‘Good Dinosaur’ Lead Annie Award Nominations, in Variety, 1° dicembre 2015. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  46. ^ (EN) Dave McNary, ‘The Martian,’ ‘Straight Outta Compton’ Land Writers Guild Nominations, in Variety, 06 gennaio 2016. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  47. ^ (EN) Complete list of 2016 Emmy nominations and winners, in Los Angeles Times, 18 settembre 2016. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  48. ^ (EN) People’s Choice Awards 2017: Full List Of Nominees, in People's Choice, 15 novembre 2016. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  49. ^ (EN) Terry Flores, ‘Zootopia’ Tops Annie Awards Nominations, ‘Kubo and the Two Strings’ in Close Second, in Variety, 28 novembre 2016. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  50. ^ (EN) Ella Ceron, The Pretty Little Liars Were ALL Nominated for the Same EXACT Award, in Teen Vogue. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  51. ^ (EN) Variety Staff, Emmys 2017: Full List of Nominations, in Variety, 13 luglio 2017. URL consultato il 04 dicembre 2017.
  52. ^ Il film di Bob's Burgers al cinema nel 2020, in ComingSoon.it. URL consultato il 05 ottobre 2017.
  53. ^ (IT) Bob’s Burgers: in arrivo un film sulla serie animata creata da Loren Bouchard - BadTaste.it, in BadTaste.it, 05 ottobre 2017. URL consultato il 05 ottobre 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN316567236 · LCCN: (ENno2015087820