Back to the Future: The Game

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Back to the Future: The Game
Back to the Future the Game.jpg
Sviluppo Telltale Games
Pubblicazione Telltale Games
Ideazione
Data di pubblicazione [primo episodio; i 5 episodi sono stati pubblicati a cadenza mensile]

Windows / Mac OS X:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 22 dicembre 2010
PlayStation 3 (PSN):
Flags of Canada and the United States.svg 15 febbraio 2011
Flag of Europe.svg 9 marzo 2011
iPad:
ColoredBlankMap-World-10E.svg 17 febbraio 2011
PC / Wii / Playstation 3 (Retail):
Flags of Canada and the United States.svg 25 ottobre 2011
Flag of Europe.svg 4 maggio 2012

Genere Avventura grafica
Tema Ritorno al futuro, fantascienza
Modalità di gioco giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows, Mac OS X, PlayStation 3, iPad
Supporto Download digitale
Requisiti di sistema Minimi
  • Processore: 2.0 GHz (2.3 GHz per Mac OS X)
  • RAM: 3 GB (4 GB per Mac OS X)
  • Scheda video: 512 MB Nvidia o ATI DirectX version 9.0c
Fascia di età ESRB: T
Periferiche di input mouse, tastiera (PC), gamepad

Back to the Future: The Game è un videogioco di avventura grafica, basato sulla trilogia cinematografica Ritorno al futuro. Il titolo è stato sviluppato da Telltale Games tramite un accordo di licenza con la Universal Pictures. Il produttore e sceneggiatore Bob Gale, coinvolto nella creazione della trilogia cinematografica, ha assistito la Telltale Games per la trama del gioco, mentre gli attori originali Michael J. Fox e Christopher Lloyd hanno concesso agli sviluppatori di usare le loro sembianze nel gioco per i relativi personaggi principali Marty McFly e Doc Brown. Lloyd si è anche offerto di offrire la voce di Doc, mentre la voce Marty è di AJ LoCascio.[1]

Il videogioco è diviso in cinque episodi disponibili su più piattaforme; il primo episodio è stato distribuito per Microsoft Windows e Mac OS X il 22 dicembre 2010 mentre per PlayStation 3 e alcune versioni di iPad il 15 febbraio 2011. Gli episodi dal 2 al 5 sono stati pubblicati dal febbraio al giugno 2011. L'ultimo episodio è stato pubblicato il 23 giugno 2011.

Questo prodotto riprende le famose avventure del Dottor Brown e del suo amico Marty sulla Delorean del tempo. I personaggi intraprendono nuovi viaggi nel tempo e si ritrovano di fronte a nuovi paradossi temporali. Re-incontrando nel frattempo personaggi già visti nei film, oltre ad altri del tutto nuovi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il 26 ottobre del 1985 il Dottor Emmett "Doc" Brown ed il suo giovane amico Marty McFly (ricostruendo apparentemente la scena già vista in Ritorno al futuro) stanno provando la DeLorean convertita in macchina del tempo di Doc Brown nel parcheggio del Centro Commerciale Lone Pine. Doc Brown usa il suo cane Einstein come cavia, mettendolo nella DeLorean telecomandata e portandola alla velocità di 88 miglia orarie, necessaria per attivare il Flusso Canalizzatore che dovrebbe consentire alla sua macchina di viaggiare nel tempo. Doc spiega il meccanismo della macchina, rivelando a Marty di aver inviato Einstein nel futuro. Comunque, la DeLorean non ritorna, e Doc comincia a svanire, a causa di non meglio specificato "errore terribile".

Marty si risveglia, rivelando che gli avvenimenti precedenti erano solo un sogno. È ora il 14 maggio del 1986, circa sei mesi dopo gli eventi di Ritorno al futuro - Parte III. Lorraine, la madre di Marty, gli ricorda di andare nella casa di Doc Brown, dove George McFly, suo padre, sta collaborando con la banca alla vendita all'asta dei beni dello scienziato, scomparso ormai da mesi. Dopo essere riuscito (superando la competizione di Biff Tannen) ad ottenere per sé il quaderno di appunti di Doc Brown, contenente tutte le sue osservazioni sul viaggio nel tempo, Marty vede apparire la DeLorean (o meglio, un duplicato temporale creato durante Ritorno al futuro - Parte II quando la DeLorean originale era stata colpita da un fulmine) con Einstein al suo interno ed un messaggio di Doc Brown. Il messaggio spiega che ora la DeLorean è programmata per tornare nel presente ogni volta che Doc è impossibilitato a provvedere da solo, rendendo possibili i soccorsi. Poiché anche questa DeLorean, come l'originale di Parte II, ha dei difetti nei controlli temporali, Marty viene costretto a seguire degli indizi nella macchina per risalire al periodo in cui Doc è intrappolato, incontrando l'anziana ed inacidita Edna Strickland, un tempo una famosa giornalista di Hill Valley ed ora una vecchia sola ed amareggiata che colleziona giornali e vive di ricordi.

Marty riesce a risalire dai suoi giornali al fatto di Doc Brown, morto nel 1931, sotto il nome falso di Carl Sagan per mano del padre di Biff Tannen, Irving "Kid" Tannen, un boss mafioso operante negli anni del Proibizionismo, convinto che "Carl Sagan" abbia bruciato il suo locale abusivo.

Marty ed Einstein viaggiano indietro nel tempo fino al 13 giugno del 1931, per salvare Doc Brown prima che Kid Tannen lo uccida. Lì Marty, assumendo un nome falso (scelto dal giocatore tra Michael Corleone, Sonny Crockett e Harry Callahan, in omaggio alla tradizione inaugurata da 'Parte III di scegliere pseudonimi tratti dai film ambientati nell'epoca in cui Marty si trova), interagisce con la giovane Edna Strickland, un'affascinante ma bigotta e severa giornalista che gestisce diverse operazioni di carità, ed il giovane Emmett Brown, un timido ed allampanato adolescente terrorizzato da suo padre, Giudice in Hill Valley ed intenzionato ad impedirgli di perseguire i suoi sogni scientifici per spingerlo nella carriera giuridica.

Spinto da Doc Brown nel chiedere l'aiuto del giovane Emmett, Marty rimane coinvolto nell'incarico di Emmett di consegnare una citazione testimoniale ad Arthur McFly, suo nonno e ragioniere di Kid Tannen, a conoscenza delle sue attività abusive ma terrorizzato dal suo capo. A causa della cooperazione tra Marty ed Emmett, Kid Tannen viene così incriminato, impedendogli di uccidere "Carl Sagan" come previsto. Invece, Kid Tannen organizza l'evasione di Doc Brown (sempre ritenendolo "Carl Sagan", l'uomo che ha bruciato il suo locale abusivo) per poi ucciderlo lontano da sguardi indiscreti. Marty riesce ad impedire l'omicidio, ma scopre che, nella nuova linea temporale creata dalle sue azioni, Kid Tannen è riuscito a vendicarsi di Arthur, uccidendolo e quindi impedendo la nascita di George McFly e della famiglia McFly del 1986, compreso Marty che comincia a sparire. Marty ritorna ulteriormente nel passato e convince Arthur a mettersi al sicuro, con l'aiuto di Edna ed Emmett.

Tornati nel 1986, Doc Brown e Marty scoprono che le loro azioni hanno creato una nuova linea temporale (1986A), dove Kid Tannen non è mai stato arrestato, ed insieme ai suoi tre figli Biff, Cliff e Riff controlla il crimine di Hill Valley, ora sotto il suo pugno di ferro.

Marty e Doc Brown ritornano nel passato, questa volta due mesi dopo il loro arrivo nel 1931. Arthur continua a fuggire da Kid Tannen, e siccome la rocambolesca evasione di Doc ha rovinato la reputazione dell'agente Parker, nonno di Jennifer (la fidanzata di Marty nel 1986 "reale") ponendolo sotto il controllo della gang di Tannen, nessuno è più in grado di opporsi alla cabala criminale dei Tannen. Marty riesce ad ottenere però l'inaspettato aiuto di Trixie Trotter, showgirl, soubrette ed ex spasimante di Kid Tannen, ora romanticamente legata ad Arthur e grazie al suo aiuto e quello dei suoi amici nel 1931 ristabilisce gli eventi che portano all'arresto di Kid Tannen.

Nuovamente però qualcosa va storto: la costante collaborazione di Emmett ed Edna ha fatto in modo che i due giovani si innamorassero. Come risultato, Emmett ha perso ogni volontà di perseguire la sua personale visione della scienza come sfida e gioco intellettuale, diventando succube della più posata e seria Edna. Doc Brown, una volta tornato nel presente con Marty, svanisce, riuscendo appena a spiegare a Marty che ora sono nel 1986B, una linea alternativa diversa dal 1986A e dal 1986 primario, lasciando Marty solo col mistero.

Marty si schianta con la DeLorean ai confini della "nuova" Hill Valley, ora un regime totalitario governato con pugno di ferro dal Cittadino Brown, che in questa linea temporale ha preso il posto del più amichevole Doc. Dall'incontro coi suoi genitori (nuovamente infelici come in Parte I) e con Jennifer (ora una ragazza ribelle e disamorata di Marty, percepito da lei come un "bravo ragazzo") Marty capisce che, nella linea temporale B, la moralità bigotta e priva di compromessi di Edna ha contagiato Emmett Brown, spingendolo ad usare la scienza per creare un regime totalitario ed un programma di controllo mentale diffuso della popolazione. Armato di questa conoscenza, Marty McFly riesce ad incontrare il Cittadino Brown, mostrandogli quello che resta del quaderno di appunti di Doc Brown, ormai del tutto bianco tranne che nelle pagine relative al Flusso Canalizzatore (iconicamente simile al logo delle nuove "Industrie Brown"). Il Cittadino Brown, pur privo dei ricordi e dell'esperienza di Doc, comprende i suoi errori, trova il coraggio di ribellarsi ad Edna e ripara la DeLorean per Marty, fuggendo con lui nel passato.

Il Cittadino Brown però, proprio perché privo delle conoscenze di Doc Brown e dei materiali futuristici acquisiti da Doc Brown durante Parte I, non riesce a riparare perfettamente i circuiti temporali della DeLorean, che diventano imprecisi.

Arrivano così diversi mesi dopo l'arresto di Kid Tannen, durante la "Grande Esposizione" scientifica di Hill Valley (nella quale, nella linea temporale primaria, Doc Brown aveva, fallendo, presentato la sua prima invenzione trovando il coraggio di ribellarsi a suo padre ed abbracciare la sua vocazione scientifica). Nella nuova linea temporale Arthur e Trixie sono una coppia, e lavorano all'Esposizione, Arthur nel ruolo di dirigente e Trixie come presentatrice, hostess e mascotte nel ruolo di "Techne, la musa del Progresso". Allo stesso modo, anche Emmett ed Edna sono una coppia felice, o meglio la più caparbia Edna ha preso completamente il controllo della vita di Emmett, costringendolo ad inventare una macchina per l'analisi delle "disposizioni criminali" dei cittadini, prototipo del futuro programma di controllo mentale usato dall'Edna del 1986B.

Marty e Citizen Brown decidono così di separare Emmett ed Edna (e nel frattempo Citizen Brown cerca di riparare in modo migliore la DeLorean), ma mentre Marty non ha alcuno scrupolo Citizen Brown, vedendo l'Edna giovane e felice del 1931, e dopo aver scoperto quanto sola ed infelice sia diventata Edna nel 1986 di Marty, cambia idea, sabotando i tentativi di Marty ed arrivando a tentare di rapire il giovane Emmett. Nonostante ciò, Marty, nuovamente con un po' di aiuto da parte di Arthur e Trixie, riesce a dividere Edna ed Emmett, riaccendere l'amore del giovane per la scienza e convincere il Giudice Brown a riappacificarsi con suo figlio in tempo da consentirgli di collaudare la sua nuova invenzione, una macchina volante alimentata ad energia elettrica. La dimostrazione, come nel 1986 primario, è un insuccesso clamoroso, che principia la fama di Doc Brown come scienziato brillante ma eccentrico. Allo scopo di ottenere il dissequestro della macchina volante di Emmett Brown in tempo per la dimostrazione (Edna, di concerto con Citizen Brown, aveva accusato Marty di essere una spia russa e di aver plagiato Emmett allo scopo di produrre un'arma) Marty aveva però incastrato Edna, raccogliendo prove per l'ora Detective Parker che dimostrano la vera identità di Edna Strickland quale autrice dell'incendio doloso al locale abusivo di Tannen: a causa di questa azione, Edna ruba la DeLorean e cerca di fuggire, investendo Citizen Brown.

Citizen Brown, morente, rassicura Marty: infatti prima di morire svanisce, ed il giornale che Marty aveva preso dal 1986B per controllare i risultati delle sue azioni si trasforma nel giornale del 1986 apparso in Parte II, dove Doc viene premiato con le chiavi della città per i suoi sforzi. Il giovane Emmett, felice per aver avuto l'occasione di mettersi alla prova, incontra Marty triste per l'accaduto, e dopo averlo rincuorato gli chiede spiegazioni. Impossibilitato a raccontargli la verità, Marty gli consegna la prima pagina del giornale, facendosi promettere di leggerla solo "Quando riceverai le chiavi della città". Emmett non comprende, ma si fida.

Di lì a poco, Doc Brown, ora ritornato ad essere il Doc Brown del 1986 "normale", appare con la sua DeLorean, del tutto riparata, vestito come nel ritaglio di giornale. Spiega a Marty di aver letto il ritaglio subito dopo la cerimonia, e di aver realizzato in quel momento che il ragazzo che aveva conosciuto nel 1931 era lui. La loro riunione viene interrotta dal fatto che Hll Valley gli svanisce intorno. Di lì a poco incontrano il bisnonno di Marty McFly (un bambino in Parte 3, un commerciante nel 1931), ora residente in una città vicina, che gli rivela come Hill Valley sia stata distrutta in un incendio anni prima, dirigendoli dall'unica sopravvissuta, un'anziana eremita.

L'eremita si rivela essere Edna Strickland, arrivata nel 1876 a causa della DeLorean, e quasi impazzita dal rimorso dopo aver accidentalmente arso l'intera città nel tentativo di dar fuoco al saloon di Beauregard Tannen, il primo locale a servire alcolici in città. I due riescono a fermare Edna e, grazie alle modifiche effettuate da Citizen Brown alla DeLorean di Edna, ne prendono il controllo con la versione di Doc Brown, sicché Edna si schianta con la macchina sul muro della prigione, dove il Detective Parker l'arresta per incendio doloso, consumo di alcolici e guida in stato di ebrezza (ritenendo la storia del suo viaggio nel tempo un'allucinazione etilica), rinchiudendola in prigione con Kid Tannen.

Marty McFly scopre, con iniziale paura, che Arthur nel frattempo ha sposato Trixie: pur non conoscendo i dettagli del suo spavento, Trixie involontariamente lo rassicura, rivelandogli che "Trixie Trotter" era solo un nome d'arte: in realtà lei è Sylvia Miskin-McFly, la nonna di Marty nel 1986 (menzionata nel romanzo tratto da Parte I come l'adorata nonna di Marty con la quale ha un rapporto strettissimo). Marty si tranquillizza, considerato che le sue azioni hanno solo anticipato di cinque anni le loro nozze, ma lui continua ad esistere.

Doc e Marty ritornano così al 15 maggio del 1986, dove, apparentemente, tutto è tornato normale. Doc Brown rivela la ragione del suo viaggio, ovvero compilare una storia dei McFly dal loro arrivo ad Hill Valley ad oggi, come regalo di Laurea per Marty. Il suo viaggio nel 1931 era proprio dovuto alla reticenza di Sylvia nel fornire dati relativi al suo passato, rendendo impossibile completare la storia dei McFly senza l'osservazione diretta del suo fidanzamento con Arthur.

Di lì a poco Marty e Doc scoprono però che anche questa linea temporale presenta diverse alterazioni rispetto a quella principale: Edna Strickland è ora la matrigna di Biff Tannen, sposata con Irving Tannen. Entrambi sono cambiati: ora Edna è una persona solare ed amichevole, in ottimi rapporti con Emmett Brown e la sua famiglia, e che ha superato la fobia dei cani che la caratterizzava in ogni sua versione per diventare la dog-sitter di Einstein, mentre Irving è diventato un uomo posato e sereno, e Biff le sembra sinceramente affezionato.

Inoltre, i beni di Doc Brown non sono più in vendita: come rivela lo stesso Doc Brown, dove della linea temporale originaria Doc Brown e sua moglie Clara vivevano un'esistenza nomadica nello spaziotempo, in questa linea temporale, dove Emmett e suo padre si sono riappacificati, ora Doc Brown passa molto più tempo nel presente, poiché suo padre gli ha conferito prima di morire l'incarico di elargire borse di studio, in suo nome, ai giovani scienziati promettenti, e quindi l'asta dei beni di Doc Brown è diventata una mera vendita amatoriale degli oggetti più vecchi ed inutili in suo possesso.

Mentre però sono intenti a festeggiare, avendo deciso che tutti questi cambiamenti in fondo sono benefici, e non necessitano di essere rivisti, tre Marty McFly, provenienti da tre diversi futuri, appaiono chiedendo l'aiuto di Doc e del Marty del presente.

I due nuovamente decidono di avere ancora del tempo da spendere insieme nel presente, mettendo "in attesa" i tre McFly del futuro mentre ripartono a bordo della loro DeLorean, il "To be continued..." dopo i titoli di coda ad insinuare che, prima o poi, risolveranno anche questa questione.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è single player con un sistema di controllo ibrido, che permette di spostare il personaggio da un quadrante all'altro mediante i tasti di movimento e di interagire con l'ambiente sfruttando invece il classico sistema punta e clicca. Il gioco è basato su una successione di enigmi strutturati sull'intreccio di uno o più elementi tra cui: dialoghi, azioni nello scenario, uso di oggetti sullo scenario circostante, uso di oggetti con altri personaggi. Talvolta per risolvere un enigma è necessario che le suddette azioni siano effettuate in una finestra di tempo ben precisa. Totalmente assente la possibilità di combinare gli oggetti nell'inventario (cosa fattibile, ad esempio, in Tales of Monkey Island della stessa casa).

La divisione dell'avventura a episodi permette di avere un inventario "snello" ad ogni inizio capitolo (scevro di ogni oggetto inutile raccolto negli episodi precedenti) e, nel caso di gioco su console, di rigiocare solo la parte dalla quale non sono stati raccolti tutti i trofei.

L'impossibilità di morire o rimanere bloccati consente di concentrarsi unicamente sulle sfide, anche se una volta compresi e memorizzati gli enigmi più ostici la longevità del titolo si abbassa drasticamente, impedendo di raggiungere un livello di sfida/intrattenimento che renda il titolo godibile più di un paio di volte. Back To The Future permette un livello di sfida variabile, includendo un indicatore di obiettivi (disattivabile), un sistema di auto-hinting in caso di stallo (disattivabile) e un sistema di help in-game (manuale) che permette di ricevere qualche suggerimento o scoprire la soluzione.

Errore temporale[modifica | modifica sorgente]

Doc Brown, secondo la biografia del personaggio, nasce nel 1922. Quindi nel 1931 dovrebbe avere 9 anni e non 17 come invece viene mostrato nel gioco.

Episodi[modifica | modifica sorgente]

Episodio Data uscita
"Era Ora" ("It's About Time") PC/Mac: December 22, 2010[2]
PS3: February 15, 2011[3]
iPad: February 17, 2011[4]

La DeLorean, ritenuta distrutta, riappare, e Marty la usa per andare nel 1931 e salvare Doc Brown, accusato di aver dato fuoco ad uno spaccio di bevande alcoliche abusivo ed arrestato. Marty viene costretto a cooperare col giovane Emmett Brown del 1931, aiutandolo a costruire un trapano a razzo necessario per l'evasione, e consegnare una citazione in giudizio per suo nonno Arthur, testimone chiave nel processo contro il boss mafioso Irving "Kid" Tannen. Dopo il rocambolesco salvataggio di Doc Brown, e prima che i due tornino al presente, Marty comincia a svanire.

Note:

  • Diretto da Dennis Lenart
  • Disegnato da Michael Stemmle, Andy Hartzell, Dave Grossman and Jonathan Straw
  • Scritto da Michael Stemmle e Andy Hartzell
  • L'intero episodio è stato reso disponibile per il download gratuito dal sito di Telltale Games' a partire dall'Aprile 2011.
"Arrestate Tannen!" ("Get Tannen!") PC/Mac: February 16, 2011[5]
PS3: March 29, 2011[6]
iPad: April 20, 2011[7]

Doc scopre dai giornali che il nonno di Marty sarà ucciso, negando l'esistenza di Marty stesso. Il ragazzo torna indietro a salvarlo, e ci riesce. In compenso, nel presente ora Biff Tannen ha due fratelli, ed insieme a suo padre Irving controlla il crimine di Hill Valley con pugno di ferro, senza nessuno in grado di fermarlo. Marty riparte per il 1931, cercando di garantire che Kid Tannen sia arrestato nella data in cui era previsto originariamente.

Note:

  • Diretto da Peter Tsaykel
  • Disegnato da Mike Stemmle, Andy Hartzell and Jonathan Straw
  • Scritto da Michael Stemmle and Andy Hartzell
"Cittadino Brown" ("Citizen Brown") PC/Mac: March 29, 2011[8]
PS3: May 3, 2011[9]
iPad: May 26, 2011[10]

Tornato nel 1986, Marty scopre che il continuum temporale è stato nuovamente mutato, ed ora Hill Valley è uno stato di polizia governato dal tecnocrate "Cittadino Brown", una versione di Emmett che ha sviluppato diversi programmi di lavaggio del cervello e controllo della popolazione.

Note:

  • Diretto da Eric Parsons
  • Disegnato Jonathan Straw and Andy Hartzell
  • Scritto da Jonathan Straw, Michael Stemmle and Andy Hartzell
"Punti di Vista" ("Double Visions") PC/Mac: April 29, 2011[11]
PS3: June 7, 2011[12]
iPad: June 2, 2011[13]

Marty è nei guai, costretto a rimediare alle conseguenze delle sue azioni nel 1931 e cercare, con astuzia, di ripristinare la corretta linea temporale viaggiando nuovamente nel passato.

Note:

  • Diretto da Dave Grossman
  • Disegnato da Michael Stemmle and Andy Hartzell
  • Scritto da Michael Stemmle and Andy Hartzell
"Outatime" PC/Mac: June 23, 2011[14]
PS3: July 26, 2011[15]
iPad: July 21, 2011[15]

Marty scopre che a causa delle sue azioni nel 1931 Edna, preso il controllo della DeLorean, è tornata indietro nel tempo ed ha distrutto la nascente Hill Valley. Nuovamente spetta a lui e Doc Brown l'incarico di seguirla e ripristinare la città.

Note:

  • Diretto da Dennis Lenart
  • Disegnato da Michael Stemmle and Andy Hartzell
  • Scritto da Michael Stemmle and Andy Hartzell
  • Michael J. Fox presta la sua voce William McFly e Marty del futuro.

Localizzazione in italiano[modifica | modifica sorgente]

Esiste una modalità che permette ai possessori delle versioni PC e Mac di godere dei dialoghi sottotitolati in italiano[16]. Sebbene TellTale Games abbia ufficialmente espresso di non poter sponsorizzare le mod amatoriali nei suoi forum ufficiali, sembra accolga di buon grado l'entusiasmo dei fan e non interferisca in alcun modo con i progetti fansub[17].



Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Info
  2. ^ Back to the Future: The Game - Trailer, Telltale, Incorporated, 15 dicembre 2010. URL consultato il 25 dicembre 2010.
  3. ^ Back to the Future: The Game Release Dates - PS3, VGReleases. URL consultato il 4 aprile 2011.
  4. ^ Alan Johnson, Back to the Future: Episode 1 Now Available on iPad, TellTale Incorporate. URL consultato il 24 aprile 2011.
  5. ^ Johnson, Alan, Back to the Future - Episode 2: Get Tannen! Walkthrough, Telltale, Incorporated, 16 febbraio 2010. URL consultato il 20 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2010).
  6. ^ Greg Miller, Back to the Future Episode 2 PS3 Release Date, You'll be able to grab "Get Tannen" very soon., IGN, 17 marzo 2011. URL consultato il 4 aprile 2011.
  7. ^ Greg Miller, Back to the Future Episode 2 Now Available, TellTale Incorporated, 20 aprile 2011. URL consultato il 24 aprile 2011.
  8. ^ Johnson, Alan, Back to the Future: Episode 3 is Now Available on PC and Mac, Telltale, Incorporated, 28 marzo 2011. URL consultato il 29 marzo 2010.
  9. ^ Johnson, Alan, Back to the Future: Episode 3 Coming Soon to PSN, Telltale, Incorporated, 21 aprile 2011. URL consultato il 23 giugno 2010.
  10. ^ Back to the Future E3 HD iPhone/iPod, Gamespot. URL consultato il 20 luglio 2010.
  11. ^ Johnson, Alan, Back to the Future: Episode 4 - Double Visions Coming Tomorrow, Telltale, Incorporated, 28 aprile 2011. URL consultato il 29 aprile 2011.
  12. ^ Back to the Future: The Game - Episode IV: Double Visions (PS3), Gamespot. URL consultato il 20 luglio 2011.
  13. ^ Back to the Future E4 HD iPhone/iPod, Gamespot. URL consultato il 20 luglio 2011.
  14. ^ Chris Pereira, Michael J. Fox Lends His Voice in Back to the Future: The Game Finale, 1UP.com, 3 giugno 2011. URL consultato il 3 giugno 2110.
  15. ^ a b Alan Johnson, Back to the Future Finale iPad and PSN Release Dates, Telltale Incorporated], 18 luglio 2011. URL consultato il 20 luglio 2011.
  16. ^ (EN) Traduzione Italiana amatoriale di Back To The Future - The Game, MiForum, 01-06-2013. URL consultato il 01-06-2013.
  17. ^ (EN) Fansubber tedesco invita traduttori a prendere parte al progetto, TellTale ringrazia per l'entusiasmo e chiude il thread, 01-06-2013. URL consultato il 01-06-2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi