Dog sitting

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amico a quattro zampe

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

Il "dog sitting" è un servizio che viene offerto tramite un determinato corrispettivo per la cura, l'assistenza di un animale da compagnia (in questo caso il cane) durante l'assenza del suo padrone. Come avviene per il "baby sitting", una persona, il "dogsitter", si offre nell'accudire l'animale quando il proprietario è momentaneamente indisponibile. Questo servizio che si collega al petsitting è molto diffuso sia negli Stati Uniti che in Europa, tanto che sono state create organizzazioni ed associazioni, anche in Italia, per consentire a tutti i proprietari di animali di poter scegliere, in sicurezza ed autonomia, il proprio "dogsitter" o "petsitter".

Il dog sitting è un tipo di lavoro che si sta diffondendo sempre di più in Italia e all'estero. Tantissime persone, pur amando il proprio cane, non riescono ad accudirne tutti i bisogni come, per esempio, portarlo a fare una passeggiata e curarlo. Affidano quindi il proprio amico a quattro zampe ad una persona: il Dog sitter.

Il dog sitter è la persona che porterà quotidianamente fuori il cane per una passeggiata o una corsa, che si prenderà cura di lui e gli darà da mangiare e da bere.

Il lavoro del dog sitter varia a seconda non solo delle esigenze del padrone ma anche dalle possibilità della persona che offre il suo servizio nella cura dell'animale

Alcuni dog sitter offrono anche un servizio di pensione domestica, dove è possibile lasciare il proprio cane per più di un giorno, in caso si dovesse andare in vacanza. Questa è una professione che aiuta a combattere l'abbandono dei cani, che è sempre più frequente, soprattutto nel periodo estivo.

Bisogna altresì distinguere questo lavoro da chi lo fa occasionalmente a chi, invece, lo fa come vera e propria professione.

La professionalità, sopratutto in questi casi, dà un maggiore vantaggio e un'importante sicurezza nella gestione del proprio animale da compagnia. I professionisti possono dare ai proprietari dei cani una maggiore garanzia.

Come diventare dog sitter[modifica | modifica wikitesto]

Chiunque può diventare un dog sitter, bisogna considerare il fatto che questa tipologia di lavoro richiede comunque una preparazione ed una consapevolezza, in quanto, scegliendo di iniziare questa attività, anche saltuariamente, si è comunque responsabili del benessere e della cura dell'animale a lui affidato.

Si può però contattare una associazione locale cinofila e seguire un corso per il Patentino di Conduttore Cinofilo, in modo da attestare la capacità di svolgere il lavoro del dog sitter. Per fare il dog sitter si richiede, dunque, molta pazienza e attenzione, ma soprattutto amore per i cani, infatti questi devono essere portati fuori almeno 2-3 volte al giorno e curati correttamente.

Oggi, sono aumentate sia le richieste che le offerte di dogsitter e petsitter. I siti web specializzati vengono utilizzati come intermediari per consentire ai proprietari di mettersi più facilmente in contatto, secondo le proprie esigenze e richieste, con determinati dogsitter, Questi ultimi, registrati sul sito, hanno una propria scheda personale, un profilo, dove il proprietario può leggere le referenze e le esperienze e i servizi offerti del dogsitter o petsitter.

E' prassi, così come avviene negli Stati Uniti ed in Europa, per chi volesse iniziare questo tipo di attività, di munirsi di un'assicurazione per qualsiasi tipo di infortunio o evento.

In realtà solo i professionisti sono regolamentati e quindi tutelati da un punto di vista giuridico. E' altresì importante essere in possesso di un certificato di capacità che attesti le conoscenze relative ai bisogni biologici, fisiologici e comportamentali degli animali da compagnia.

Il guadagno per questa tipologia di lavoro può variare a seconda di quello che il dogsitter offre. Un buon dogsitter che soddisferà la clientela avrà una maggiore richiesta e quindi possibilità in più di guadagno.