Aurélien Rougerie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aurélien Rougerie
Aurélien Rougerie Clermont cropped.jpg
Rougerie in campionato, ottobre 2009
Dati biografici
Paese Francia Francia
Altezza 194 cm
Peso 95 kg
Familiari Christine Dulac (madre)
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tre quarti ala
Squadra Clermont
Carriera
Attività di club¹
1999- Clermont 281 (438)
Attività da giocatore internazionale
2001-2012 Francia Francia 76 (115)
Palmarès internazionale
Finalista RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2011

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 15 settembre 2017

Aurélien Rougerie (Beaumont, 26 settembre 1980) è un rugbista a 15 francese, militante nel Clermont nel ruolo di tre quarti ala.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio d'arte (suo padre Jacques, è un ex pilone che disputò anche un incontro in Nazionale francese, e sua madre, Christine Dulac, fu campionessa di pallacanestro negli anni settanta), ha sempre militato nel Montferrand, poi diventato Clermont-Auvergne, club nelle cui giovanili crebbe.

Esordiente in prima squadra nel 2000, dal 2001 è presente in Nazionale, nella quale esordì in un test match contro il Sudafrica.

Con la Nazionale ha preso parte ai Sei Nazioni del 2002, 2003, 2005, 2006 e 2008, vincendo quelli del 2002 e del 2006 (di cui il primo con il Grande Slam). È stato inoltre selezionato per le Coppe del Mondo 2003 (in Australia) e 2007 (in Francia), in entrambi i casi piazzandosi quarto assoluto con la propria Nazionale.

Nell'agosto 2002 un incidente rischiò seriamente di comprometterne la carriera: durante un'amichevole contro il London Wasps, Rougerie fu colpito alla laringe dal tallonatore inglese Phil Greening; tracheotomizzato, fu ricoverato in ospedale per diverse settimane, nel corso delle quali fu operato tre volte e alimentato per sonda naso-gastrica; tornò in campo quattro mesi dopo l'incidente, a causa del quale perse nove kg di peso corporeo. Nel 2007 il tribunale di Clermont-Ferrand riconobbe Greening civilmente responsabile per il danno inflitto a Rougerie e lo condannò al pagamento di una somma di circa 40.000 euro[1].

Dal 2006 è capitano del Clermont-Auvergne; alla fine del 2008 si sottopose a un intervento chirurgico per ridurre un'ernia cervicale e per tale ragione saltò i test di metà anno e autunnali della Nazionale francese; è tornato a rivestire la maglia blu della Francia in occasione del Sei Nazioni 2010.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Stéphanie Platat, Rougerie blessé, Rougerie dédommagé, in Libération, 15 novembre 2007. URL consultato il 21 novembre 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]