Aslak Falch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Aslak Falch
Nazionalità Norvegia Norvegia
Altezza 185 cm
Peso 81 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Sandnes Ulf
Carriera
Squadre di club1
2008-2009Viking1 (-2)
2010Vidar? (-?)
2011Viking0 (0)
2012-2013Sandnes Ulf16 (-29)
2014-2015Hødd53 (-78)[1]
2016-2017Vålerenga13 (-19)
2017IFK Norrköping0 (0)
2018-2020Sarpsborg 0823 (-38)
2020-Sandnes Ulf0 (0)
Nazionale
2008Norvegia Norvegia U-167 (-11)
2009Norvegia Norvegia U-173 (-2)
2010Norvegia Norvegia U-182 (-3)
2011Norvegia Norvegia U-193 (-?)
2012Norvegia Norvegia U-201 (-1)
2013-2014Norvegia Norvegia U-214 (-6)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 settembre 2020

Aslak Falch (Stavanger, 25 maggio 1992) è un calciatore norvegese, portiere del Sandnes Ulf.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

È il nipote di Edgar Falch, ex giocatore del Viking e della Nazionale norvegese.[2]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Falch ha giocato nell'Hundvåg, prima di trasferirsi al Viking. Ha esordito nell'Eliteserien in data 25 ottobre 2009, sostituendo l'attaccante Tommy Høiland a causa dell'espulsione del portiere titolare Artur Kotenko, nella sfida sul campo dello Strømsgodset: il Viking si trovava in vantaggio per 0-1, ma il giovane portiere ha subito due reti e l'incontro si è concluso con una sconfitta per 2-1.[3]

Ad aprile dell'anno successivo, si è trasferito al Vidar con la formula del prestito.[4] Tornato al Viking, non è riuscito a scavalcare nelle gerarchie il portiere titolare Rune Almenning Jarstein.[2]

Il 25 novembre 2011, Falch ha firmato così un contratto biennale con il Sandnes Ulf, che sarebbe stato valido a partire dal 1º gennaio successivo.[5] Ha debuttato in squadra il 1º maggio 2012, nella sconfitta per 2-1 contro lo Staal Jørpeland, partita valida per il primo turno del Norgesmesterskapet.[6] Nelle gerarchie dell'allenatore Asle Andersen, il primo portiere era Bo Andersen, ma a partire dal mese di agosto 2012, Falch ha ottenuto il posto da titolare.[2]

Libero da vincoli contrattuali, il 7 gennaio 2014 si è aggregato all'Hødd per un provino.[7] Il 20 gennaio, ha firmato un contratto biennale.[8] Il 10 dicembre 2015, l'Hødd ha comunicato sul proprio sito internet che il contratto del giocatore, in scadenza a fine mese, non sarebbe stato rinnovato.[9]

Il 4 gennaio 2016, libero da vincoli contrattuali, ha firmato un accordo biennale con il Vålerenga.[10] Ha scelto il numero 30.[11] Ha esordito in squadra il 14 marzo successivo, schierato titolare nella sconfitta casalinga per 0-2 contro il Viking.[12] Ha disputato 17 partite in stagione, tra campionato e coppa, subendo 22 reti.

Il 6 agosto 2017, gli svedesi dell'IFK Norrköping hanno reso noto d'aver ingaggiato Falch, che si è legato al nuovo club con un contratto valido fino al termine della stagione in corso.[13]

Il 20 dicembre 2017, Falch ha fatto ritorno in Norvegia per giocare nel Sarpsborg 08.[14] Il 10 dicembre 2018 ha prolungato il contratto che lo legava al club fino al 31 dicembre 2021.[15]

Il 10 settembre 2020 si è accordato con il Sandnes Ulf, a cui si è legato fino al 31 dicembre 2023.[16]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 22 gennaio 2013, è stato incluso tra i convocati della "nuova" Nazionale Under-21 norvegese, che sarebbe stata guidata ad interim da Trond Nordsteien fino all'estate seguente, mentre Tor Ole Skullerud avrebbe preparato quella "vecchia" per il campionato europeo di categoria: la formazione scandinava avrebbe affrontato la Turchia.[17] Falch non ha esordito in quell'occasione, ma il 21 marzo successivo: è stato titolare nella vittoria per 1-3 contro la Scozia.[18] Dopo che la Nazionale è stata ripresa da Skullerud, è stato convocato per la prima volta il 2 settembre, sostituendo l'infortunato Christian Sukke in vista delle sfide di qualificazione al campionato europeo 2015 contro Portogallo e Macedonia.[19] Falch è stato impiegato come titolare nella sfida contro la formazione balcanica, che si è conclusa con un successo norvegese per 2-1.[20] Il commissario tecnico gli ha dato fiducia dopo la scadente prestazione di Eirik Holmen Johansen contro i lusitani.[21]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 10 settembre 2020.

Stagione Club Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Supercoppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2008 Norvegia Viking ES 0 0 CN 0 0 - - - - - - 0 0
2009 ES 1 -2 CN 0 0 - - - - - - 1 -2
2010 Norvegia Vidar 2D ? -? CN ? -? - - - - - - ? -?
2011 Norvegia Viking ES 0 0 CN 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Viking 1 -2 0 0 - - - - 1 -2
2012 Norvegia Sandnes Ulf ES 10 -19 CN 1 -2 - - - - - - 11 -21
2013 ES 6 -10 CN 2 -3 - - - - - - 8 -13
Totale Sandnes Ulf 16 -29 3 -5 - - - - 19 -34
2014 Norvegia Hødd 1D 25 -43 CN 0 0 - - - - - - 25 -43
2015 1D 28[22] -35 CN 4 -5 - - - - - - 33 -41
Totale Hødd 53[22] -78 4 -5 - - - - 58 -84
2016 Norvegia Vålerenga ES 13 -19 CN 4 -3 - - - - - - 17 -22
gen.-ago. 2017 ES 0 0 CN 1 0 - - - - - - 1 0
Totale Vålerenga 13 -19 5 -3 - - - - 18 -22
ago.-dic. 2017 Svezia IFK Norrköping A 0 0 CS 0 0 UEL - - - - - 0 0
2018 Norvegia Sarpsborg 08 ES 18 -23 CN 0 0 UEL 3[23] -2 - - - 21 -25
2019 ES 2 -5 CN 2 -1 - - - - - - 4 -6
gen.-set. 2020 ES 3 -10 CN - - - - - - - - 3 -10
Totale Sarpsborg 08 23 -38 2 -1 - - - - 25 -39
set.-dic. 2020 Norvegia Sandnes Ulf 1D 10 -19 CN 0 -0 - - - - - - 0 -0
Totale 106+[22] -? 14+ -? 3 -2 - - ? -?

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 54 (-79) se si considerano gli incontri di qualificazione all'Eliteserien.
  2. ^ a b c (NO) Endelig nummer en, fotball.no. URL consultato l'11 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2013).
  3. ^ (NO) Strømsgodset 1 - 2 Viking, altomfotball.no. URL consultato l'11 settembre 2013.
  4. ^ (NO) Vidar låner keeper fra Viking[collegamento interrotto], fkvidar.no. URL consultato l'11 settembre 2013.
  5. ^ (NO) Falch signerte for Sandnes Ulf, aftenbladet.no. URL consultato l'11 settembre 2013.
  6. ^ (NO) Staal Jørpeland 2 - 1 Sandnes Ulf, altomfotball.no. URL consultato l'11 settembre 2013.
  7. ^ (NO) Falch trenar med Hødd, hodd.no. URL consultato il 7 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2014).
  8. ^ (NO) Aslak Falch har signert 2-års kontrakt, hodd.no. URL consultato il 20 gennaio 2014 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2014).
  9. ^ (NO) Aslak Falch ferdig i Hødd, hodd.no. URL consultato il 10 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale l'11 dicembre 2015).
  10. ^ (NO) To signeringer mandag morgen, vif-fotball.no. URL consultato il 4 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2016).
  11. ^ (NO) Årets draktnummer, vif-fotball.no. URL consultato il 7 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2016).
  12. ^ (NO) Vålerenga 0 - 2 Viking, altomfotball.no. URL consultato il 31 gennaio 2017.
  13. ^ (SV) IFK Norrköping värvar Aslak Falch från Vålerenga, ifknorrkoping.se. URL consultato il 7 agosto 2017.
  14. ^ (NO) ASLAK FALCH KLAR FOR SARPSBORG 08, sarpsborg08.no. URL consultato il 10 settembre 2020.
  15. ^ (NO) FALCH UT 2021, sarpsborg08.no. URL consultato il 10 settembre 2020.
  16. ^ (NO) ASLAK FALCH TILBAKE I LYSEBLÅTT, sandnesulf.no. URL consultato il 10 settembre 2020.
  17. ^ (NO) "Nye" U21-troppen til Tyrkia-kampen, fotball.no. URL consultato l'11 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 28 gennaio 2013).
  18. ^ (NO) Skottland - Norge 1 - 3, fotball.no. URL consultato l'11 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 14 settembre 2013).
  19. ^ (NO) Nye spillere i U21-troppen, fotball.no. URL consultato il 6 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2013).
  20. ^ (NO) Norge - Makedonia 2 - 1, fotball.no. URL consultato l'11 settembre 2013.
  21. ^ (NO) Falchs dilemma har vokst etter god U21-kamp, aftenposten.no. URL consultato l'11 settembre 2013 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2013).
  22. ^ a b c Più 1 (-1) nelle qualificazioni all'Eliteserien.
  23. ^ Presenze nei turni preliminari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]