Allegrezze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Allegrezze
frazione
Allegrezze – Veduta
Panorama di Allegrezze
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Liguria.svg Liguria
Città metropolitana Città metropolitana di Genova-Stemma.png Genova
Comune Santo Stefano d'Aveto-Stemma.png Santo Stefano d'Aveto
Territorio
Coordinate 44°31′56″N 9°26′03″E / 44.532222°N 9.434167°E44.532222; 9.434167 (Allegrezze)Coordinate: 44°31′56″N 9°26′03″E / 44.532222°N 9.434167°E44.532222; 9.434167 (Allegrezze)
Abitanti 25
Altre informazioni
Cod. postale 16049
Prefisso 0185
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Allegrezze
Allegrezze

Allegrezze è una frazione del comune di Santo Stefano d'Aveto.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il borgo fu un importante centro della val d'Aveto in quanto situato lungo il raccordo di diversi snodi stradali per raggiungere le località di Alpepiana e Rezzoaglio, il paese principale di Santo Stefano d'Aveto e la val Trebbia.

Fin dall'epoca longobarda il territorio fu un possedimento della potente Abbazia di San Colombano di Bobbio.

Il primo documento storico accertante il borgo di Allegrezze risale al 1197, il Giuramento di Varzi, dove venne citato un abitante del luogo, un certo Lanfrancus de Alegreza. Al tardo medioevo potrebbe essere risalente il "castelluzzo" posto sopra l'abitato di Caselle e usato principalmente a scopo difensivo e di controllo assieme al principale castello di Santo Stefano d'Aveto.

Verso la fine del XIX secolo, così come altre zone della Liguria, la valle avetana e quindi anche il paese di Allegrezze fu interessata da un forte movimento migratorio verso il continente americano, in particolare verso la città di New York e lo stato della California.

Nelle fasi finali della seconda guerra mondiale nei pressi del paese si verificò, il 27 agosto del 1944, la "Battaglia di Allegrezze"; soldati nazi-fascisti, penetrati nella valle per compiere un "rastrellamento" contro i partigiani locali furono attaccati da questi ultimi lungo la strada per Santo Stefano d'Aveto.

Nella battaglia perirono cinque soldati e trentasette di essi risultarono feriti, mentre dell'altro schieramento vi fu la morte del partigiano Silvio Solimano detto "Berto".

A causa della rivolta popolare il maggiore Girolamo Candelo - comandante del contingente nazi-fascista - ordinò a scopo punitivo il 29 agosto una rappresaglia dando alle fiamme il paese di Allegrezze; nel rogo furono risparmiate la locale chiesa, la canonica e la scuola.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti e vie di comunicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il ponte di Allegrezze

Strade ed autostrade[modifica | modifica wikitesto]

Allegrezze è situata lungo la Strada Provinciale 654 della Val di Nure la quale collega il comune con Rezzoaglio. La frazione non è raggiungibile direttamente tramite autostrada, pertanto i caselli autostradali di Lavagna e Chiavari sull'Autostrada A12 sono le uscite consigliate per raggiungere la destinazione.

Linee ferroviarie[modifica | modifica wikitesto]

La stazione ferroviaria più vicina è quella di Chiavari sulla linea Pisa-La Spezia-Genova nel tratto locale compreso tra Genova e La Spezia.

Adiacente alla stazione è presente lo scalo degli autobus dove regolarmente si effettuano corse per la val d'Aveto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Liguria Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Liguria