Riserva naturale Agoraie di sopra e Moggetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Riserva naturale Agoraie di sopra
e Moggetto
Tipo di areaRiserva naturale orientata e bioenergetica
Codice EUAPEUAP0087
StatiItalia Italia
RegioniLiguria Liguria
ProvinceGenova Genova
ComuniRezzoaglio
Superficie a terra16 ha
Provvedimenti istitutiviDD.MM. 26.07.71/02.03.77/30.05.86
GestoreAzienda di Stato per le Foreste Demaniali
Sito istituzionale

La Riserva naturale Agoraie di sopra e Moggetto è una area naturale protetta situata alle pendici del monte Aiona, in Liguria, e all'interno del Parco naturale regionale dell'Aveto, istituita nel 1971[1].

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La riserva si suddivide in due aree: le Agoraie che occupano la maggior parte del territorio (15,50 ha) e il Moggetto (1,50 ha).

Le Agoraie sono un gruppo di laghetti di origine glaciale tra i quali 4 perenni e 2 stagionali.

I quattro laghi perenni sono il lago degli Abeti, il lago Riondo, le Agoraie di Mezzo e le Agoraie di Fondo o Stagno grande; mentre i due laghi stagionali si chiamano Pozza degli Abeti e Stagno Piccolo. Il lago più peculiare è il lago degli Abeti che deve il suo nome per la presenza sui suoi fondali di numerosi tronchi fossili di abeti.

L'origine dei laghi va attribuita all'ultima era glaciale avvenuta nel Quaternario.

Il Moggetto, chiamato anche Stagno Lastro è un lago, anch'esso stagionale, nel quale trova spazio una notevole ittiofauna.

Flora[modifica | modifica wikitesto]

La flora della riserva naturale, che circonda fitta i laghi, è molto varia. La flora arborea è dominata dal faggio e, in minor quantità, da varie conifere. Sono presenti numerosi relitti glaciali tra i quali Lycopodiella inundata, Tricophorum caespitosum, Sphagnum fuscum, Sphagnum rubellum, Drosera rotundifolia, Menyanthes trifoliata, Carex fusca, Eriophorum angustifolium, Eriophorum latifolium, Rorippa islandica ed Eleocharis palustris.

Accesso[modifica | modifica wikitesto]

L'area è accessibile solo per motivi didattici e scientifici.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco ufficiale delle aree protette (EUAP)[collegamento interrotto] 5º Aggiornamento approvato con Delibera della Conferenza Stato Regioni del 24 luglio 2003 e pubblicato nel Supplemento ordinario n. 144 alla Gazzetta Ufficiale n. 205 del 4 settembre 2003.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]