Circondario di Bobbio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo circondario della provincia di Piacenza esistito dal 1925 al 1927, vedi Circondario di Bobbio (1925).
Circondario di Bobbio
ex circondario
Localizzazione
StatoItalia Italia
ProvinciaProvincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
CapoluogoBobbio-Stemma.png Bobbio
Data di istituzione1859
Data di soppressione1923
Territorio
Coordinate
del capoluogo
44°46′N 9°23′E / 44.766667°N 9.383333°E44.766667; 9.383333 (Circondario di Bobbio)Coordinate: 44°46′N 9°23′E / 44.766667°N 9.383333°E44.766667; 9.383333 (Circondario di Bobbio)
Abitanti34 785 (1863)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Circondario di Bobbio – Localizzazione

Il circondario di Bobbio era uno dei circondari in cui era suddivisa la provincia di Pavia tra il 1859 e il 1923.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In seguito all'annessione della Lombardia dal Regno Lombardo-Veneto al Regno di Sardegna (1859), fu emanato il decreto Rattazzi, che riorganizzava la struttura amministrativa del Regno, suddiviso in province, a loro volta suddivise in circondari.

Il circondario di Bobbio fu creato come suddivisione della provincia di Pavia; il territorio corrispondeva a quello della soppressa provincia di Bobbio del Regno di Sardegna, appartenuta alla Divisione di Genova.

Con l'Unità d'Italia (1861) la suddivisione in province e circondari fu estesa all'intera Penisola, lasciando invariate le suddivisioni stabilite dal decreto Rattazzi.

Il circondario di Bobbio fu abolito nel 1923, nell'ambito di una generale riduzione dei circondari. I comuni che lo componevano furono così spartiti[1]:

Nel 1925 i comuni assegnati alla provincia di Piacenza, più Coli e Pecorara, avrebbero formato il nuovo circondario di Bobbio[2].

Suddivisione amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1863, la composizione del circondario era la seguente[3]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Regio Decreto 8 luglio 1923, n. 1726
  2. ^ Regio Decreto 15 novembre 1925, n. 2011
  3. ^ Ministero di Grazia e Giustizia e dei Culti (a cura di), Dizionario dei comuni del Regno d'Italia e tavole statistiche e sinottiche della circoscrizione amministrativa elettorale ed ecclesiastica con la indicazione della popolazione giusta l'ultimo censimento, Torino, Stamperia Reale, 1863

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vittorio Pasquali La Provincia di Bobbio Post napoleonica - Descrizione del territorio e dell'economia nell'anno 1814 - (Archivi di Stato di Torino: "Quadro del circondario di Bobbio", mazzo 44) - Ed. Amici di San Colombano 2004
  • Michele Tosi Bobbio Guida storica artistica e ambientale della città e dintorni - Archivi Storici Bobiensi 1983
  • Michele Tosi Storia di Bobbio - Archivi Storici Bobiensi
  • E.Mandelli Bobbio piccola guida storico-artistica, Piacenza 1962
  • Icilio Reposi Pagine di Storia Bobbiese - Biblioteca storica piacentina Vol. XV 1927 (Ristampa 2009)
  • G. Pasquali Cento anni di storia bobbiese 1903-2003, da La Trebbia - Ed. La Trebbia ed Amici di San Colombano 2003
  • D.Bertacchi Monografia di Bobbio (La provincia di Bobbio nel 1858), Ristampa Bobbio 1991

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Storia d'Italia Portale Storia d'Italia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia d'Italia