156º Gruppo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
156º Gruppo
CoA 156º Gruppo.png
Descrizione generale
Attiva20 gennaio 1941 - oggi
NazioneFlag of Italy (1861-1946) crowned.svg Regno d'Italia
Italia Italia
ServizioLesser coat of arms of the Kingdom of Italy (1929-1943).svg Regia Aeronautica
Coat of arms of the Italian Air Force.svg Aeronautica Militare
TipoGruppo di volo
SedeGhedi
VelivoliPanavia Tornado
Soprannome"Le linci"
Battaglie/guerreSeconda Guerra Mondiale
Guerra del golfo
Guerra del Kosovo
Unified Protector
Parte di
fonti in collegamenti esterni
Voci su forze aeree presenti su Wikipedia

Il 156º Gruppo Le linci è un reparto inattivo di volo dell'Aeronautica Militare Italiana.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Seconda guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Le origini del Gruppo risalgono al 20 gennaio 1941, quando sull'Aeroporto di Comiso (RG) il Nucleo del 23º Gruppo Caccia Aeroplani si trasforma, con disposizione dello Stato Maggiore della Regia Aeronautica, in 156º Gruppo Autonomo Caccia Terrestre, con in dotazione i caccia Fiat C.R.42. Il primo Comandante del Gruppo è stato il Cap. Piero Serini, MOVM.[1]

Durante la Seconda guerra mondiale opera in vario teatri, effettuando azioni di scorta agli aerosiluranti e di interdizione aerea nella zona di Malta e del Mediterraneo Centrale, per poi essere sciolto al termine del conflitto.

Dopo la guerra[modifica | modifica wikitesto]

Il 1º febbraio 1953 il Gruppo è ricostituito presso Ghedi (BS) alle dipendenze della 6ª Aerobrigata (ex 6º Stormo) con velivoli Republic F-84F "Thunderstreak", quindi il 1º giugno 1966 il Reparto si trasferisce a Gioia del Colle (BA) dove dà vita al 36º Stormo Caccia.

Nel 1970 riceve i Lockheed F-104 Starfighter con i quali opera fino al 1984, anno in cui viene assegnato il Panavia Tornado. Con il nuovo velivolo partecipa, tra il 1990 e il 1991, al conflitto nel Golfo Persico nell'ambito dell'Operazione Locusta contribuendo alla liberazione del Kuwait.

Negli anni novanta, il 156º Gruppo prende parte alle operazioni NATO nei Balcani Operazione Sharp Guard, Deliberate Guard, Operazione Deliberate Force e Allied Force.

Il 1º luglio 2008, dopo 42 anni, il 156º Gruppo torna a Ghedi alle dipendenze del 6º Stormo.

Con il ritorno alla base bresciana il Gruppo acquisisce oltre al ruolo di "Attacco" anche quello di "Recce" (ricognizione aerea).

In particolare, con la nuova configurazione, le Linci hanno operato nell'ambito dei rischieramenti del 6º Stormo a supporto delle operazioni International Security Assistance Force in Afghanistan (2008-2009), Odyssey Dawn ed Unified Protector in Libia (2011) ed Operazione Inherent Resolve in Iraq (2015-2016).

Il 14 settembre 2016, a seguito della chiusura del 50º Stormo di Piacenza, il 156º Gruppo Volo "Le Linci" viene collocato in posizione quadro.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Aviazione Portale Aviazione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di aviazione