Vyborg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la città danese di Viborg, vedi Viborg.
Vyborg
città
Вы́борг
Vyborg – Stemma Vyborg – Bandiera
Vyborg – Veduta
Dati amministrativi
Stato Russia Russia
Distretto federale Nordoccidentale
Soggetto federale Flag of Leningrad Oblast.svg Leningrado
Rajon Vyborgskij
Territorio
Coordinate 60°42′23″N 28°44′39″E / 60.706389°N 28.744167°E60.706389; 28.744167 (Vyborg)Coordinate: 60°42′23″N 28°44′39″E / 60.706389°N 28.744167°E60.706389; 28.744167 (Vyborg)
Altitudine 3 m s.l.m.
Superficie 160,847 km²
Abitanti 80 126 (2011)
Densità 498,15 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 188800—188811
Prefisso +7 (81378)
Fuso orario UTC+4
Targa 47
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Vyborg
Sito istituzionale

Vyborg (Вы́борг in russo, conosciuta anche come Viipuri in finlandese, Viborg in svedese, Wyborg in tedesco), è una città della Russia europea di 79.224 abitanti (stima del 2002), capoluogo del Vyborgskij rajon.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Vyborg è ubicata nel territorio della Carelia russa dell'oblast' di Leningrado, a 30 km dal confine con la Finlandia e 138 km dal capoluogo San Pietroburgo. La città, all'estremità interna dell'omonima baia, ha sbocco marino sul golfo di Finlandia, che le permette di sostenere attivi scambi marittimi, nonostante le acque del golfo siano congelate da dicembre ad aprile.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Una incisione su rame di Viipuri nel 1709

Le prime popolazioni ad insediarsi in quei territori furono alcune tribù Careliani-Slavifinniche; nel 1293 il condottiero svedese Torgils Knutsson vi fondò l'omonima fortezza per proteggere ls frontiera. Esattamente due secoli dopo, nel 1493, Vyborg venne ufficialmente riconosciuta come città, sotto il controllo svedese.

Appartenne all'impero svedese fino al 1710 quando, durante la Grande guerra del nord (1710 - 1720), Pietro il Grande l'invase e l'annesse al controllo russo, certificato nel trattato di Nystad del 1721. Nel 1744 fu istituito il governatorato di Vyborg di cui divenne capoluogo. Nel 1812 la città passò al Granducato di Finlandia, parte dell'impero russo.

Dal 6 dicembre 1917, giorno in cui la Finlandia si dichiarò indipendente dalla Russia, la città prese il nome ufficiale di Viipuri e fu abitata esclusivamente da finlandesi. Fu quindi inglobata dall'Unione Sovietica solo nel 1940, al termine della Guerra d'inverno. La maggior parte degli abitanti venne trasferita in Finlandia, e la città divenne in breve tempo a maggioranza russa.

Vyborg oggi[modifica | modifica sorgente]

Nonostante i pesanti danneggiamenti subiti nel corso della Guerra d'Inverno (1939-1940), quando fu occupata dalle truppe russe, e della Seconda guerra mondiale, durante la quale fu invasa più volte dagli eserciti di Germania e Finlandia, Vyborg è riuscita a riprendersi e oggi è una delle città più importanti dell'istmo careliano. Oltre alla sua attività portuale, spiccano la sua importanza di snodo ferroviario con la Finlandia e la presenza di numerose industrie nel campo metalmeccanico, elettrotecnico, alimentare e cantieristico; nonché importante centro di produzione della carta. È altresì presente una centrale elettrica che consente scambi di energia tra la rete elettrica russa e quella finlandese.

Inoltre, la città vanta numerosi siti storici: il castello, la Cattedrale della Dormizione, un monumento a Pietro I di Russia, una delle magioni di Lenin (dove probabilmente si organizzò la rivoluzione bolscevica, e l'antica cinta muraria, culminante nella torre di "Caterina la grassa".

Nei pressi dell'area urbana sono presenti il più grande giardino all'inglese dell'Europa nord-orientale, il Mon Repos, voluto dal Barone Ludwig Heinrich von Nikolay e costruito con l'ausilio dell'architetto italiano Giuseppe Antonio Martinelli tra il XVIII e il XIX secolo, e la biblioteca comunale, costruita su progetto dell'architetto finlandese Alvar Aalto.

Persone legate a Vyborg[modifica | modifica sorgente]

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Stemma dell'Oblast' di Leningrado Città dell'Oblast' di Leningrado Bandiera della Russia
Capoluogo: San Pietroburgo (amministrativamente separata)

Boksitogorsk | Gatčina | Ivangorod | Kamennogorsk | Kingisepp | Kiriši | Kirovsk | Kommunar | Ljuban' | Lodejnoe Pole | Luga | Nikol'skoe | Novaja Ladoga | Otradnoe | Pikalëvo | Podporož'e | Primorsk | Priozersk | Sertolovo | Slancy | Šlissel'burg | Sosnovyj Bor | Svetogorsk | Sjas'stroj | Tichvin | Tosno | Volosovo | Volchov | Vsevoložsk | Vyborg | Vysock

Russia Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Russia