Vivian Malone Jones

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vivian Malone si immatricola all'università dell'Alabama.

Vivian Juanita Malone Jones (Mobile, 15 luglio 1942Atlanta, 13 ottobre 2005) è stata un'attivista statunitense, nota per essere una dei primi due afro-americani che si immatricolarono all'Università dell'Alabama nel 1963. È stata anche la prima laureata afro-americana dell'ateneo. È stata resa celebre dall'incidente noto come "Stand in the Schoolhouse Door": l'11 giugno 1963, infatti, la Malone voleva immatricolarsi all'università ma l'allora governatore dell'Alabama George Wallace tentò di impedirglielo piazzandosi nel mezzo della porta d'entrata dell'edificio[1]. L'università infatti era completamene riservata ai bianchi fino ad allora e Wallace era un convinto segregazionista avendo basato anche parte della sua campagna elettorale sulla segregazione.

L'incidente alla università dell'Alabama[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stand in the Schoolhouse Door.

L'11 giugno 1963, durante un comizio, il governatore Wallace si mise in piedi di fronte alle porte dell'Auditorium Foster e fece un breve discorso circa la sovranità dello stato. La Malone arrivò con l'intenzione di pagare le tasse di immatricolazione accompagnata da James Hood e dal Procuratore generale aggiunto degli Stati Uniti Nicholas Katzenbach. Wallace, con il supporto di alcuni membri delle forze di polizia dello stato, rifiutò l'ingresso ai due afro-americani. Il presidente John Fitzgerald Kennedy nello stesso giorno assunse il comando della Guarda Nazionale dell'Alabama che passò quindi sotto il controllo presidenziale in luogo del comando del governatore. A questo punto Vivian Malone e James Hood furono scortati nuovamente all'auditorium e Wallace cedette di fronte alla richiesta del generale Henry Graham. La Malone e Hood poterono quindi entrare nell'edificio seppure usando un'altra porta[2].

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Due anni dopo l'"incidente", la Malone ottenne il Bachelor of Arts in economia e iniziò a lavorare per Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti nella sezione dedicata ai diritti civili. Nell'ottobre 1996 fu scelta dalla "George Wallace Family Foundation" per essere la prima a ricevere il "Lurleen B. Wallace Award of Courage". Nel 2000 l'Università dell'Alabama ha battezzato con il suo nome un dottorato in discipline umanistiche. Morì a seguito delle complicazioni dovute ad un infarto nel 2005 all'età di 63 anni. Era vedova di un medico, Mack Jones, morto nel 2004.

Nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

  • La Malone è ritratta in una scena del film Forrest Gump che riproduce, con alcune variazioni, l'episodio sopra citato.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Albert P. Blaustein, Civil Rights and African Americans: A Documentary History, Northwestern University Press, 1991, p. 483. ISBN 0-8101-0920-4.
  2. ^ Alabama segregation date approaches, USA Today, 2003-06-08. URL consultato il 2007-11-23.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]