Vittorio Emanuele Parsi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Se ciò che ci preme non è un ordine mondiale qualsiasi ma un ordine giusto, quello tra Europa e Stati Uniti rappresenta il solo multilateralismo possibile, fondato su quei principi di libertà che non possono essere soggetti a trattativa. A mano a mano che altri stati accedono alla piena adesione a questi valori, l’allargamento del multilateralismo diventerà moralmente obbligatorio. Ma alla condivisione dei valori deve affiancarsi la volontà e la capacità di condividere la sicurezza complessiva del sistema internazionale. E qui spetta soprattutto all’Europa farsi avanti. Questa è la sola alternativa sia a un esasperato unilateralismo americano, sia all’ormai insostenibile funzione legalistica dell’eguaglianza di tutti gli stati »

da "L'alleanza inevitabile. Europa e Stati Uniti oltre l'Iraq", Vittorio Emanuele Parsi, Università Bocconi Editore, Milano, 2003

Vittorio Emanuele Parsi al Festival dell'Economia di Trento.

Vittorio Emanuele Parsi (28 settembre 1961) è un politologo ed editorialista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Professore ordinario presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, insegna Relazioni Internazionali nella Facoltà di Scienze politiche e nella Facoltà di Lingue e Letterature Straniere. È direttore dell'ASERI dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Ha insegnato alla Royal University di Phnom Penh in Cambogia, alla Kazakhstan Law Academy di Alma Ata in Kazakhstan, alla Università statale di Novosibirsk in Russia e alla Saint Joseph University di Beirut in Libano. Dal 2002 al 2013 è stato professore a contratto nella Facoltà di Economia dell'Università della Svizzera Italiana (USI). Dal 2005 è Program Director del Master in Economia e Politiche Internazionali (una joint venture tra ASERI - Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali e USI - Università della Svizzera Italiana).

Già editorialista del quotidiano "La Stampa" (2008-2012) e del quotidiano "Avvenire"' (1999-), dal 2013 è editorialista del "Sole 24 ore" .

È direttore della rivista "Idem". Collabora con "Filosofia Politica", "Affari Internazionali", "La Comunità Internazionale", "Paradoxa", "Aspenia", "Biblioteca della Libertà","Teoria Politica", "Longitude".

È membro dell'Advisory Board di LSE IDEAS (Center for Diplomacy and Strategy at the London School of Economics), socio della Società per lo Studio della Diffusione della Democrazia (SSDD) e della Società Italiana di Scienza Politica (SISP) e fa parte della Fondazione Italia USA.

Gioca come trequarti centro negli Old del Rugby Monza.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

  • La fine dell'Uguaglianza. Come la crisi economica sta distruggendo il primo valore della nostra democrazia, Milano, Mondadori, 2012.
  • Filippo Andreatta, Marco Clementi, Alessandro Colombo, Mathias Koenig Archibugi, Vittorio Emanuele Parsi, Relazioni Internazionali, Bologna, Il Mulino, 2007 (2012).
  • Key Challenges to the Global System, Thoughts, Ideas and Essays on ASERI's Tenth Anniversary, a cura di Vittorio Emanuele Parsi e Andrea Locatelli, Milano, Vita e Pensiero, 2007.
  • L'alleanza inevitabile. Europa e Stati Uniti oltre l'Iraq, Università Bocconi Editore, Milano 2006, (ed americana: The Inevitable Alliance, New York, Palgrave-Mcmillan, 2006).
  • Partners or Rivals? European-American Relations After Iraq, a cura di Matthew Evangelista e Vittorio Emanuele Parsi, Milano, Vita e Pensiero, 2005.
  • Che differenza può fare un giorno. Guerra, pace e sicurezza dopo l'11 settembre, a cura di Vittorio Emanuele Parsi, Milano, Vita e Pensiero, 2002.
  • Manuale di Relazioni Internazionali. Dal sistema bipolare all'età globale, a cura di G. John Ikenberry e Vittorio Emanuele Parsi, Laterza, Roma-Bari 2001, (pubblicato anche in lingua russa nel 2003).
  • Teorie e metodi nelle Relazioni Internazionali. La disciplina e la sua evoluzione a cura di G. John Ikenberry e Vittorio Emanuele Parsi, Laterza, Roma-Bari 2001.
  • Cittadinanza e identità costituzionale europea, a cura di Vittorio Emanuele Parsi, Il Mulino, Bologna 2001.
  • Lorenzo Ornaghi e Vittorio Emanuele Parsi, Lo sguardo corto. Critica della classe dirigente italiana, Laterza, Roma-Bari 2001.
  • Interesse nazionale e globalizzazione. I regimi democratici nelle trasformazioni del sistema post-westfaliano, Jaca Book, Milano 1998.
  • Società Internazionale. Vocabolario, a cura di Fabio Armao e Vittorio Emanuele Parsi, Jaca Book, Milano 1996.
  • Democrazia e mercato. Elementi di analisi del sistema internazionale, Jaca Book, Milano 1995.
  • Lorenzo Ornaghi e Vittorio Emanuele Parsi, La virtù dei migliori. Le élite, la democrazia, l'Italia, Il Mulino, Bologna 1994.

Saggi e articoli principali[modifica | modifica wikitesto]

  • La vera sfida per l'Europa: da consumatore a produttore di sicurezza, in: L'Europa nel sistema internazionale. Sfide, ostacoli e dilemmi nello sviluppo di un potenza civile, a cura di Giuliana Laschi, Mario Telò, Bologna, Il Mulino, pp. 113–138, 2009.
  • U.S. and Europe: Still an Inevitabile Alliance?, in: Managing a Multilevel Foreign Policy. The EU in International Affairs, a cura di Paolo Foradori, Paolo Rosa and Riccardo Scartezzini, Lanham, Lexington Books, pp. 135–155, 2007.
  • Sarkozy, Brown e Co.: le nuove leadership europee in “Vita e Pensiero”, XC, n. 3, pp. 19–25.
  • Che cosa resta dell'Occidente in “Filosofia Politica”, (2004), XVIII, n.1, pp. 43–64; Democrazia come religione politica, in "Italianieuropei”, 2004, n.3, pp. 131–142.
  • I paradossi della guerra al terrorismo, in "Limes", 2004, n.3, pp. 295–306; Le incomprensioni tra Vaticano e Israele, in "Diritto e Libertà", (2004) V, n.8, pp. 273–281.
  • Global Political System: From One to Many?, in "Irish Studies in International Affairs”, (2004) XIV, pp. 205–219.
  • Preventing War in a World of Pre-emptive Wars. Dialogue of Civilizations as a Tool for Peace, in "World Affairs. The Journal of International Issues”, (2003) VII, n. 4 October-December, pp. 146–161.
  • L'impero come fato? Gli Stati Uniti e l'ordine globale, in "Filosofia Politica”, (2002) xvi, n.1, pp. 83–113.
  • Civic Identity without National Identity? Political Identity in a New and Changing Global Context, in The Essence of the Italian Culture and the Challenge of a Global Age, a cura di Paolo Janni, George F. McLean, TheCouncil for Research in Values and Philosophy, Washington D.C. 2002, pp. 217–247.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]