Venuto al mondo (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Venuto al mondo
Venuto al mondo film.JPG
Emile Hirsch e Penélope Cruz in una scena del film.
Titolo originale Venuto al mondo
Lingua originale inglese, italiano
Paese di produzione Italia, Spagna, Croazia
Anno 2012
Durata 127 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere drammatico
Regia Sergio Castellitto
Soggetto Margaret Mazzantini
Sceneggiatura Sergio Castellitto, Margaret Mazzantini
Produttore Roberto Sessa, Sergio Castellitto
Casa di produzione Picomedia, Alien Produzioni, Medusa Film, in collaborazione con Telecinco, Mod Producciones,
Distribuzione (Italia) Medusa Distribuzione
Fotografia Gian Filippo Corticelli
Montaggio Patrizio Marone
Musiche Eduardo Cruz, Arturo Annecchino
Scenografia Francesco Frigeri
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Venuto al mondo è un film del 2012 diretto da Sergio Castellitto, adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Margaret Mazzantini.

Il film ha per protagonisti Penélope Cruz e Emile Hirsch.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel 2009 Gemma decide di partire dall'Italia per Sarajevo portando con sé il figlio adolescente Pietro; all'aeroporto viene accolta dall'amico fraterno Gojko, un poeta bosniaco che ai tempi delle Olimpiadi invernali del 1984 le fece conoscere il fotografo Diego, con cui lei visse un'appassionata storia d'amore, sebbene tormentata dalla scoperta della propria sterilità e dal ricorso alla maternità surrogata di una ragazza bosniaca. Il film si svolge su tre piani temporali che si intrecciano: quello attuale (2009), l'epoca in cui nasce la storia (1984) e i primi anni della guerra dei Balcani (1992).

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Le riprese del film iniziarono nel settembre 2011 tra Roma, Torino, Sarajevo e Curzola. Il film è una co-produzione internazionale tra Italia e Spagna, sostenuta del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC).

La location della scena finale non è Curzola (come riportato nella rassegna stampa) ma è Plocica, un piccolo isolotto a nord di Curzola.[1]

A differenza dei suoi film precedenti, Castellitto stavolta per le riprese si è affidato ad una cinepresa digitale, la Arri Alexa.

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film viene presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival nel settembre 2012. In Italia viene distribuito da Medusa Film l'8 novembre 2012.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1] su Dailybest.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema