Toro (Timely Comics)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Toro
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Thomas Raymond
Autore Carl Burgos
Editore Marvel Comics - Timely Comics
1ª app. autunno 1940
1ª app. in Human Torch n. 2 (erroneamente numerato: 1)
Sesso Maschio
Luogo di nascita New York, USA
Abilità
  • manipolazione di fuoco e fiamme
  • volo
Parenti
  • Fred Raymond (padre, deceduto)
  • Nora Raymond (madre, deceduta)
  • Ann Raymond (moglie)

Toro (Toro), il cui il vero nome è Thomas Raymond, detto Flaming Kid, è un personaggio dei fumetti, creato da Carl Burgos (testi e disegni). È apparso la prima volta sull'albo Golden Age The Human Torch n. 2 (erroneamente numerato: 1), pubblicato da Timely Comics (divenuta Marvel Comics).

L'origine del suo superpotere, presente sin dalla nascita a causa delle radiazioni subite dai genitori, ne fa uno dei primi supereroi mutanti dell'Universo Marvel.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Thomas, soprannominato "Toro", era figlio di due scienziati, Nora e Fred Raymond, che a causa delle radiazioni che avevano assorbito durante i loro esperimenti gli trasmisero il superpotere di manipolare il fuoco. Quando era ancora un bambino, incontrò per la prima volta la Torcia Umana grazie al fatto che Mr Raymond lavorava per Professore Phineas T. Horton.

Dopo la morte dei genitori, uccisi da Lady Asbesto (Asbestos Lady), Toro fu allevato da una famiglia di mangiatori di fuoco e cominciò anch’egli ad esibirsi al circo, sfruttando in questo modo il suo potere. Proprio in seguito ad un servizio giornalistico sul giovane, la Torcia riuscì a rintracciarlo e Toro accettò di diventare il suo partner. La Torcia e Toro si unirono agli Invasori e Toro si legò particolarmente alla spalla di Capitan America, Bucky, con il quale formò i Commandos minorenni, insieme alla Trottola Umana (David Mitchell) e Golden Girl (Gwen Sabuki).

Dopo la morte di Bucky e la fine della guerra, Toro ritornò ad affiancare la Torcia Umana, fino a quando il potere di quest’ultimo non cominciò a sfuggire ad ogni controllo e l’eroe dovette essere messo in animazione sospesa. Toro decise allora di ritirarsi e di condurre una vita normale. Alla fine degli anni sessanta, però, al funerale della Torcia (che nel frattempo era stato richiamato dalla animazione sospesa e che tutti – a torto – credevano morto), il Pensatore Pazzo catturò Toro e lo sottopose a lavaggio del cervello, convincendolo di essere proprio la Torcia Umana originale e inviandolo a combattere contro Sub-Mariner. Toro riuscì fortunatamente a recuperare la memoria ma fu ucciso prima di riuscire a eliminare il Pensatore Pazzo. Ann, la vedova di Toro, anni dopo si sposò con la Torcia Umana (Jim Hammond).

Vendicatori/Invasori e il Ritorno[modifica | modifica sorgente]

Durante un'anomalia temporale, gli Invasori sono stati trasportati ai giorni nostri; dopo un incontro/scontro con i Nuovi Vendicatori e i Potenti Vendicatori, i tre team d'eroi si sono ritrovati in un America in mano ai nazisti e al Teschio Rosso, che s'era impossessato del cubo cosmico e aveva cambiato il corso della storia.

Invasori e Vendicatori sono riusciti infine a riportare le cose alla normalità, non prima che Bucky però, che aveva brevemente impugnato il cubo, avesse espresso il desiderio di resuscitare Toro; Thomas così ritorna nel mondo dei vivi.

Cronologia dei fumetti[modifica | modifica sorgente]

Albi Golden Age pubblicati:

Albi Silver Age pubblicati:

Albi Bronze Age e Modern Age pubblicati:

Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics