Claire Voyant (Timely Comics)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claire Voyant
Universo Universo Marvel
Lingua orig. Inglese
Alter ego Black Widow I
Autori
Editore Marvel Comics - Timely Comics
1ª app. agosto 1940
1ª app. in Mystic Comics (Vol. 1), n. 4
Sesso Femmina
Parenti Deborah "Debbie" Voyant (sorella, deceduta)

Claire Voyant , conosciuta anche come Black Widow[1], è un personaggio dei fumetti, creato da George Kapitan (testi) e Harry Sahle (disegni e chine), pubblicato dalla Timely Comics (che è diventata la Marvel Comics). La sua prima apparizione è in Mystic Comics (Vol. 1), n. 4 (agosto 1940).

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

La Vedova Nera fece 5 apparizioni nel periodo definito “Golden Age dei fumetti”: in Mystic Comics n. 4-5 (agosto 1940-marzo 1941) per opera di Kapitan e Sahle, e nel n. 7 (dicembre 1941) con i disegni di Stan Drake; USA Comics n. 5 (estate 1942) disegnato da Mike Sekowsky e inchiostrato da Geroge Klein; infine All-Select Comics n. 1 (autunno 1943), con disegni attribuiti a Drake. L’ultima storia è stata ristampata nel 1974, insieme al resto del fascicolo, dalla Flashback di Alan L. Light come Special Marvel Edition ristampa n. 14. La donna appare in un cameo come flashback nel fascicolo n. 1 (gennaio 1994) della miniserie Marvels e di nuovo in Marvel Knights Spider-Man n. 9. La Vedova Nera tornò nella serie The Twelve del 2008. Risvegliata nel presente dall’ibernazione insieme ad altri 11 eroi dall’epoca della seconda guerra mondiale, ha ricominciato a prestare servizio come “strumento di vendetta” per una agenzia sconosciuta. La serie è stata interrotta dopo l’ottavo fascicolo.

Biografia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

La sua storia inizia con una seduta spiritica richiesta dalla famiglia Wagler per evocare lo spirito del Sig.Wagler, recentemente defunto. La medium Claire Voyant, però, durante la seduta fu posseduta dallo spirito di Satana e quando i Wagler, profondamente delusi, abbandonarono lo studio, la donna lanciò contro di loro una maledizione.

Satana fece uscire di strada la vettura dei Wagler e solo uno dei figli, James, riuscì a salvarsi. In cerca di vendetta, il ragazzo ritornò nello studio della medium e la uccise. La donna, discesa all’inferno, fu rianimata da Satana, che decise di asservirla e rimandarla sulla terra per condurre agli inferi le anime dei malvagi.

I poteri che la Vedova Nera ricevette in dono da Satana erano enormi: immortalità, forza e resistenza straordinarie, capacità di rendersi invisibile, di volare, di manipolare la mente e di guarire. Era in grado di uccidere con il solo tocco della mano e spedire l’anima del malcapitato negli inferi, lasciandogli impresso nella carne l’immagine di una vedova nera. Il suo primo incarico fu quello di uccidere James Wagler come vendetta per ciò che lui, a sua volta, le aveva fatto.

Successivamente fu inviata a recuperare l’anima di un criminale di nome Garvey Lang. Prima la donna manipolò la mente di alcuni compari di Lang per indurli a ucciderlo, ma non essendo riuscita in questo modo a raggiungere il suo obiettivo, durante una festa mascherata irretì l’uomo e, dopo essersi appartata con lui, fu lei stessa a eliminarlo con il suo tocco mortale.

Fu poi il turno di due trafficanti di armi, Lewis e Sykes, e di un malvivente che traeva profitto dagli omicidi, Karl Koodamore. La missione seguente fu di uccidere un guaritore ciarlatano di nome Ogor, il quale però morì di infarto prima che lei potesse agire. In uno slancio di pietà, prima di tornare all’inferno, la Vedova Nera fece ricresce la gamba che era stata amputata ad un ragazzino, che si era rivolto a Ogor in cerca di aiuto.

Una delle caratteristiche del personaggio della Vedova Nera, infatti, è proprio la sua empatia per le vittime di ingiustizie. Le vicende della donna proseguono per tutti gli anni quaranta e la vedono anche schierata con altri supereroi contro i nazisti. Infine sembra che abbia anche collaborato con Patsy Walker in alcune indagini su crimini legati all’occulto.


Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Traduzione italiana ufficiale (Panini Comics): Vedova Nera
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics