Thomas Bourchier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thomas Bourchier
cardinale di Santa Romana Chiesa
CardinalCoA PioM.svg
Incarichi ricoperti Vescovo di Worcester
Vescovo di Ely
Arcivescovo di Canterbury
Nato 1404
Consacrato vescovo 1435
Creato cardinale 18 settembre 1467 da papa Paolo II
Deceduto 1486

Thomas Bourchier (1404Knole House, 30 marzo 1486) è stato un arcivescovo cattolico, lord cancelliere e cardinale inglese. Era figlio di William Bourchier, I conte di Eu († 1420) e di Anne di Gloucester, figlia di Thomas Woodstock, I duca di Gloucester.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò presso l'Università di Oxford ed iniziò la carriera ecclesiastica ottenendo rapide promozioni.

Dopo aver ricoperto alcuni incarichi minori, ricevette gli ordini minori nel 1429 e divenne sacerdote nel 1433; venne nominato vescovo di Worcester il 15 maggio 1434, con dispensa papale non avendo ancora raggiunta l'età canonica.

Nello stesso anno fu Rettore della Università di Oxford e nel 1443 fu nominato vescovo di Ely; poi in aprile del 1454 fu nominato arcivescovo di Canterbury, diventando Lord Cancelliere d'Inghilterra nel marzo successivo.

Il breve mandato come cancelliere coincise con l'inizio della Guerra delle due rose. Nel 1458 contribuì a conciliare le parti contendenti, ma quando la guerra scoppiò di nuovo nel 1459, egli appare come un deciso Yorkista ; incoronò re Edoardo IV d'Inghilterra nel giugno del 1461, e quattro anni dopo incoronò la regina, Elisabetta Woodville.

Nel 1457 Bourchier prese parte al processo di Reginald Pecock, vescovo di Chichester, accusato per eresia; nel concistoro del 18 settembre 1467 fu creato cardinale da papa Paolo II con il titolo di Cardinale presbitero di San Ciriaco alle Terme Diocleziane come nomina d'onore richiesta per lui da Edoardo IV, ma ricevette con un certo ritardo la berretta cardinalizia (1473); nel 1475 fu uno dei quattro arbitri nominati per organizzare i dettagli del trattato di Picquigny tra Inghilterra e Francia.

Dopo la morte di Edoardo IV nel 1483 Bourchier convinse la regina a permettere al figlio minore, Riccardo, duca di York, di condividere la residenza di suo fratello nella Torre di Londra; anche se aveva giurato di essere fedele a Edoardo V prima della morte di suo padre , incoronò Riccardo III d'Inghilterra nel luglio del 1483.

Non venne, comunque, in nessun modo implicato nell'omicidio dei giovani principi, e fu probabilmente uno dei partecipanti alla cospirazione contro Riccardo III.

Il terzo re inglese incoronato da Bourchier fu Enrico VII d'Inghilterra, il quale sposò con Elisabetta di York nel gennaio del 1486 ponendo fine alla guerra delle due rose.

Tomba di Bourchier nella Cattedrale di Canterbury

L'arcivescovo morì il 30 marzo 1486 nella sua residenza, Knole House, vicino a Sevenoaks, e fu sepolto nella Cattedrale di Canterbury.

Conclavi[modifica | modifica wikitesto]

Durante il suo cardinalato vi furono due conclavi:

ma il cardinale Thomas Bouchier non partecipò a nessuno dei due.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • EB Fryde, DE Greenway, S. Porter, I. Roy, Manuale di cronologia britannica (terza edizione, riveduta ed.), Cambridge:. Cambridge University Press, 1996, ISBN 0-521-56350-X .
  • (EN) Chisholm, Encyclopædia Britannica (11 ° ed.), Cambridge University Press, 1911

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Successioni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Worcester Successore BishopCoA PioM.svg
Thomas Poulton
14261433
1433 - 1443 John Carpenter
14431476
Predecessore Vescovo di Ely Successore BishopCoA PioM.svg
Lewis of Luxembourg
Amministratore apostolico
14371443
1443 - 1454 William Grey
14541478
Predecessore Arcivescovo di Canterbury Successore ArchbishopPallium PioM.svg
John Kempe
14521454
14541486 John Morton
14561500
Predecessore Lord cancelliere Successore
Richard Neville, V conte di Salisbury
14541455
14551456 William Waynflete
14561460
Predecessore Cardinale presbitero di San Ciriaco alle Terme Diocleziane Successore CardinalPallium PioM.svg
Dénes Szécsi
14401465
1467 - 1486 Bernardino Lunati
1493 - 1497

Controllo di autorità VIAF: 21163299 LCCN: n86084531