The Binding of Isaac

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Binding of Isaac
Bindingofisaac.png
Sviluppo Edmund McMillen, Florian Himsl
Ideazione Edmund McMillen, Florian Himsl
Data di pubblicazione 28 settembre 2011
Genere Avventura dinamica, roguelike
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Mac OS X, Microsoft Windows, Linux, PlayStation Vita, PlayStation 3
Distribuzione digitale Steam
Supporto DVD
Espansioni Wrath of the Lamb

The Binding of Isaac è un videogioco indipendente realizzato da Edmund McMillen e Florian Himsl. È stato pubblicato tramite Steam il 28 settembre 2011, mentre il 1º novembre 2011 è stato aggiunto all'Humble Indie Bundle come parte dell'Humble Voxatron Debut.

Il giocatore controlla un bambino di nome Isaac, o uno degli altri personaggi sbloccabili. Dopo che sua madre riceve un messaggio da Dio chiedendo la vita del figlio come prova della sua fede, Isaac fugge in una cantina piena di mostri per salvarsi la vita. La trama è ispirata alla storia biblica del sacrificio di Isacco.[1]

Il sequel,ovvero The Binding of Isaac:Rebirth uscirà il 4 novembre 2014 su Playstation 4,Playstation Vita e PC

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

The Binding of Isaac è una avventura dinamica nel quale il giocatore controlla il protagonista o uno dei personaggi sbloccabili durante l'esplorazione dei livelli ambientati nella cantina della madre.

Le meccaniche di gioco e l'aspetto sono simili ai labirinti di The Legend of Zelda,[1] e a quelli dello sparatutto Smash TV[2]; i livelli sono realizzati in maniera casuale come nei giochi roguelike, dai quali riprende anche il concetto di "morte permanente". In ogni livello, il giocatore deve sconfiggere tutti i mostri presenti in una stanza prima di poter procedere alla successiva. Durante il suo viaggio, il giocatore può collezionare soldi per comprare dell'equipaggiamento dai negozi, chiavi per aprire stanze del tesoro e ottenere nuove armi e power-up per rinforzarsi e poter sconfiggere così i nemici più facilmente. Ogni livello include un boss che il giocatore deve sconfiggere prima di poter accedere al livello successivo.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La trama di The Binding of Isaac è ispirata alla storia della Bibbia riguardante il sacrificio di Isacco. Isaac, un bambino, e sua madre vivono felicemente in una piccola casa su di una collina, Isaac gioca con i suoi giocattoli e disegna mentre sua madre guarda il canale cristiano in televisione. Ad un certo punto la mamma di Isaac sente "una voce dall'alto", che afferma che suo figlio è corrotto dal peccato e ha bisogno di essere salvato. La voce chiede alla madre di togliere tutto il male da Isaac nel tentativo di salvarlo. Sua madre ubbidisce togliendogli tutti i giocattoli, i videogiochi e anche i vestiti.

La voce, ancora una volta, parla alla madre di Isaac, affermando che deve salvarlo da tutto il male del mondo. Ancora una volta, sua madre ubbidisce e chiude a chiave Isaac nella sua stanza. Ancora una volta, la voce parla alla madre di Isaac, dicendole che ha fatto bene, ma questa volta vuole una prova della sua fede chiedendole in sacrificio suo figlio. Lei ubbidisce e brandendo un coltello dalla cucina si precipita nella stanza di Isaac. Isaac ha visto tutto attraverso una piccola crepa nella porta della sua stanza e comincia a farsi prendere dal panico. Isaac trova una botola nella sua stanza, proprio appena prima che sua madre irrompesse in stanza. Isaac mette il disegno che stava facendo sulla parete della sua stanza che poi diventerà il menù principale.

L'interpretazione comune è che durante il caricamento nel cambio di livello, Isaac ricorda brutti episodi della sua infanzia mentre si ritrova a terra in posizione fetale a piangere. Queste supposte parti della sua infanzia mostrano che ha avuto un'infanzia difficile, che vanno dal poco amore della madre alle umiliazione dei suoi coetanei. Comunque, alcuni ricordi non mostrano scenari poco plausibili, ma bensì alcune situazioni che non possono essersi verificate, come ad esempio una in cui il personaggio muore. Inoltre il gioco ricomincia con il personaggio che si alza da terra nel livello successivo, quindi non si tratta solamente di ricordi ma anche di sogni.

Il gioco ha finali multipli, che rendono la storia distorta e multi direzionale man mano che il gioco procede.

Il primo finale mostra che Dio ferma la madre di Isaac mentre sta per pugnalarlo, lanciandole una Bibbia sulla testa. Allora Isaac sta su sua madre vittorioso. Isaac mette giù il foglio sul quale stava disegnando questa scena quando sua madre irrompe in camera con un coltello da cucina.

Il decimo finale mostra Isaac che apre un forziere che contiene un bambino blu morto ed è un riferimento ad un gioco precedentemente creato dal disegnatore. Il bambino blu morto può essere usato come personaggio.

Wrath of the Lamb, l'Espansione[modifica | modifica sorgente]

Esiste un'espansione del gioco che si intitola Wrath of the Lamb, è stata pubblicata tramite Steam il 28 maggio 2012.[3] L'espansione aggiunge 70% in più di contenuto all'originale, più di 10 nuovi boss da battere e più di 100 nuovi oggetti da collezionare, un nuovo finale e tanto altro.[4]

The Binding of Isaac: Rebirth[modifica | modifica sorgente]

Nel 2013 è stato annunciato The Binding of Isaac: Rebirth, un remake di The Binding Of Isaac con una nuova grafica, nuove meccaniche di gioco e l'aggiunta di nuovi contenuti, che, a causa delle limitazioni del linguaggio Flash, non sono state inserite nella versione originale. Sarà inserita anche una modalità multiplayer locale. Uscirà il 4 novembre 2014.

Port per Nintendo 3DS[modifica | modifica sorgente]

Gli sviluppatori hanno tweetato che il gioco potrebbe avere un porting per il Nintendo 3DS tramite Nintendo eShop e aspettano che la Nintendo approvi il progetto. Nintendo ha rifiutato il gioco per via di "Questioni religiose".[5][6].

Recensioni[modifica | modifica sorgente]

The Binding of Isaac ha generalmente ricevuto buone recensioni dai critici. Nell'aggregatore di recensioni Metacritic possiede un punteggio dell'84%, basato su 30 recensioni.[7]

In Germania il gioco ha ricevuto l'etichetta 16+ per il suo contenuto potenzialmente blasfemo.[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b John Teti, The Binding of Isaac Review, Eurogamer, 7 ottobre 2011. URL consultato il 24 giugno 2012.
  2. ^ Vincenzo Lettera, The Binding of Isaac - Una mamma per nemico, Multiplayer.it, 3 ottobre 2011. URL consultato il 24 giugno 2012.
  3. ^ JC Fletcher, The Binding of Isaac's Wrath of the Lamb begins May 28, Joystiq, 7 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  4. ^ Jeff Marchiafava, The Binding of Isaac Expansion Dated, Game Informer, 7 maggio 2012. URL consultato il 7 maggio 2012.
  5. ^ Phil Kollar, Binding Of Isaac Blocked From 3DS Due To "Questionable Religious Content", Game Informer, 29 febbraio 2012. URL consultato il 1º marzo 2012.
  6. ^ Nintendo won't allow Binding of Isaac on the 3DS eShop, Destructoid, 29 febbraio 2012. URL consultato il 29 febbraio 2012.
  7. ^ The Binding of Isaac for PC Metacritic Score in Metacritic, CBS Interactive. URL consultato il 3 novembre 2011.
  8. ^ 16er-Einstufung wegen... Blasphemie, 4 gennaio 2012. URL consultato il 9 febbraio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]