Tempesta nella galassia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tempesta nella Galassia
fumetto
Marvel Crossover n. 2, disegni di Frenz/Milgrom
Marvel Crossover n. 2, disegni di Frenz/Milgrom
Titolo orig. Operation: Galactic Storm
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Autori
Testi
Disegni
Editore Marvel Comics
1ª edizione marzo 1992 – maggio 1992
Collanaed. vedi lista
Albi 19 (completa) +2 (epilogo)
Editori it.
Collanaed. it. * All American Comics (I serie) n. 50,51
  • Marvel Comics presenta n. 9, 10, 11, 15, 16, 17
  • Silver Surfer (II serie) n. 3
  • Il mitico Thor n. 11
  • Marvel Crossover n. 1, 2, 3, 4, 5

Operazione: Tempesta nella galassia (Operation: Galactic Storm) è un importante crossover a fumetti pubblicato dalla Marvel Comics nel 1992. Storia in 19 parti, coinvolge tutte le testate collegate ai Vendicatori.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nella cosmologia dell'Universo Marvel, due delle razze aliene più importanti sono i Kree e gli Shi'ar; questa saga vede i Vendicatori coinvolti in una guerra tra queste due civiltà.

Tutto comincia con un sogno fatto da Rick Jones, compagno di Hulk e vendicatore onorario, in cui vede il pianeta Kree distrutto da un'enorme esplosione; tra le macerie, si aggira un Capitan America sconvolto dal numero di vittime. Rick allora contatta il suo ex partner per raccontargli il tutto; Cap raggiunge Rick a Los Angeles ed entrambi vengono attaccati dal robot Shi'ar noto come Warstar. Cap sconfigge l'androide ma Rick viene rapito comunque dagli alieni e per soccorrerlo decide di rivolgersi ai suoi amici Vendicatori della costa ovest; gli eroi riescono a salvare il ragazzo e scoprono che gli Shi'ar volevano Rick per scoprire dove si nascondevano le nega bande possedute dal capitano kree Mar-Vell, compagno deceduto di Jones.

I Vendicatori mandano allora Quasar all'inseguimento dell'astronave aliena, ma questi viene aggredito dai kree, convinti che fosse alla ricerca della nega bande. Venuti a conoscenza che i Kree e gli Shi'ar si stanno contendendo l'energia del nostro sole da usare per alimentare un portale che permette loro il passaggio da una galassia all'altra, i vendicatori si dividono in tre squadre per affrontare la situazione: una, composta da Capitan America, Iron Man, il Cavaliere Nero, Ercole, l'eterna Sersi, l'inumana Crystal e Occhio di Falco (che per l'occasione ritornò a riutilizzare l'identità e i poteri di Golia) doveva recarsi sul pianeta dei Kree, l'altra invece, formata da Photon, Thor (Eric Masterson), Wonder Man, Visione, Scarlet, Starfox e il Fulmine vivente, sarebbe andata nell' impero degli Shi'ar; la terza ed ultima squadra, i cui membri erano U.S. Agent, Falcon, Mimo, Tigra, She-Hulk, la Donna Ragno (Julia Carpenter), Wasp e Hank Pym sarebbero rimasti a terra per scongiurare un'eventuale attacco da parte di una delle due parti.

La squadra 1 fu immediatamente fatta prigioniera dai Kree, a causa di una diverbio tra Iron Man e Cap sulla tattica da adottare, e il loro capo, l'Intelligenza Suprema, convocò immediatamente Capitan America, al proprio cospetto. Iron man riuscì a far evadere i suoi compagni e a scappare in direzione della squadra 2 per avvertirli del prossimo attacco, ma il prezzo da pagare per la riuscita della fuga fu lasciare solo sul pianeta dei Kree Capitan America. La decisione non fu unanime, alcuni dei Vendicatori, Clint Barton su tutti, non volevano abbandonare, seppur a malincuore, il loro leader e questo fu già il primo degli attriti che si verificarono all'interno del gruppo.

Nel frattempo la squadra 2 venne attaccata delle forze d'assalto Shi'ar, capitanate dal potentissimo Gladiatore (un personaggio dagli immensi poteri, molto simili a quelli di Superman); durante il confronto scoprirono che una Nega bomba si stava abbattendo sul pianeta Kree; Wonder Man e la Visione tentarono di disattivarla, ma il loro tentativo si rivelò inutile e le due squadre di eroi si riunirono nello spazio giusto in tempo per vedere la bomba esplodere sul pianeta dove avevano abbandonato Cap.

Immediatamente i Vendicatori si precipitarono a verificare le condizioni del loro compagno, e scoprirono che l'esplosione aveva conseguenze solo sui Kree, e che gli essere geneticamente diversi, come Cap e i prigionieri Shi'ar, erano rimasti illesi. Proprio come nel sogno di Rick, Capitan America si aggirava tra le macerie, sconvolto dalle numerose morti.

Tutti i Vendicatori inorridirono davanti a tanta crudeltà, e scoprirono che in realtà fu tutto un piano dell'Intelligenza suprema Kree, ovviamente sopravvissuta alla catastrofe, che sfruttò gli Shi'ar per sterminare il suo popolo; questo per accelerare il salto evolutivo della successiva generazione che, secondo lui, avrebbe in futuro dominato la galassia. Alcuni vendicatori, Iron Man su tutti, decisero di farla fuori, per vendicare tutte quelle numerose morti. Capitan America e una minoranza di membri erano ovviamente contrari; per quanto crudele possa essere il tuo nemico, uccidere è moralmente sbagliato.

Essendo il leader, Cap cercò di far valere la sua autorità, ma questa venne volontariamente ignorata e i Vendicatori favorevoli uccisero l'Intelligenza suprema. Questa spaccatura segnò profondamente i Vendicatori, e tra le loro file improvvisamente ci fu il gelo, occorse parecchio tempo prima che le cose tornassero come prima; tuttavia il peggio sarebbe arrivato anni dopo (come narrato in Vendicatori divisi e Civil War).

Albi coinvolti nel crossover[modifica | modifica sorgente]

  • Parte 1: Captain America n. 398 (marzo 1992)
  • Parte 2: Avengers West Coast n. 80 (marzo 1992)
  • Parte 3: Quasar n. 32 (marzo 1992)
  • Parte 4: Wonder Man n. 7 (marzo 1992)
  • Parte 5: Avengers n. 345 (marzo 1992)
  • Parte 6: Iron Man n. 278 (marzo 1992)
  • Parte 7: Thor n. 445 (marzo 1992)
  • Parte 8: Captain America n. 399 (aprile 1992)
  • Parte 9: Avengers West Coast n. 81 (aprile 1992)
  • Parte 10: Quasar n. 33 (aprile 1992)
  • Parte 11: Wonder Man n. 8 (aprile 1992)
  • Parte 12: Avengers n. 346 (aprile 1992)
  • Parte 13: Iron Man n. 279 (aprile 1992)
  • Parte 14: Thor n. 446 (aprile 1992)
  • Parte 15: Captain America n. 400 (maggio 1992)
  • Parte 16: Avengers West Coast n. 82 (maggio 1992)
  • Parte 17: Quasar n. 34 (maggio 1992)
  • Parte 18: Wonder Man n. 9 (maggio 1992)
  • Parte 19: Avengers n. 347 (maggio 1992)

Tie-in[modifica | modifica sorgente]

  • Captain America n. 401 (giugno 1992)
  • Quasar n. 35, 36 (giugno-luglio 1992)
  • Avengers West Coast n. 83 (giugno 1992)[1]
  • Silver Surfer (terza serie) n. 79 (aprile 1993)
  • Avengers Forever n. 8 (luglio 1997)

Pubblicazione italiana[modifica | modifica sorgente]

La serie venne inizialmente pubblicata nel 1993, nel periodo in qui i diritti dei personaggi Marvel erano divisi da tre case editrici: Play Press, Comic Art e Star Comics. Le riviste coinvolte furono Marvel Comics Presenta (Play Press) e All-American Comics (Comic Art). Quest'ultima, tuttavia, venne interrotta con la creazione della Marvel Italia alla fine del 1993, e solo nel 1995 la saga venne raccolta nella sua interezza nei primi 5 volumi della collana Marvel Crossover.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Inedito in Italia
Marvel Comics Portale Marvel Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marvel Comics