Necrodeath

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Necrodeath
Fotografia di Necrodeath
Paese d'origine Italia Italia
Genere Thrash metal
Black metal
Death metal
Periodo di attività 1984-1989
1998-in attività
Etichetta Scarlet Records
Album pubblicati 12
Studio 10
Raccolte 2
Sito web
« Necrodeath? Fottuto black metal estremo! Voi italiani dovreste esserne fieri, perché sono uno dei migliori gruppi estremi di sempre! »
(Phil Anselmo in un'intervista del 2004[1])

I Necrodeath sono una thrash/black metal band italiana, formatasi nel 1984 a Genova per idea del batterista Peso e del chitarrista Claudio.

Sono uno dei primi gruppi thrash originatisi in Italia, assieme ad altri come Bulldozer e Schizo. La loro musica è un connubio tra un violento thrash metal e uno stile vocale tipico del black metal, corredato da testi prettamente anti-cristiani. Stando alle loro dichiarazioni, i Necrodeath hanno avuto una certa influenza su svariate formazioni di metal estremo come Cradle of Filth, Mayhem, Immortal, At the Gates, Brutal Truth e Marduk[2]. La musica della band è ispirata al sound di Slayer, Possessed, Kreator, Celtic Frost e Bathory[2].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

I Necrodeath si formarono a Genova il 5 febbraio 1984[3], con il nome Ghostrider, ad opera del batterista Peso e del chitarrista Claudio. I due decisero di far nascere un proprio gruppo in seguito alla tappa italiana del tour dei Venom alla quale Peso e Claudio assistettero.[4] Fin dalle prime apparizioni, i componenti si facevano conoscere con gli pseudonimi Ingo Veleno (voce), Mark Peso (batteria), Fuckin' Clod (chitarra) e Peter Volcano (basso). Con questa formazione incisero la demo Mayhemic Destruction. Nel 1985 il nome del gruppo fu ufficialmente cambiato in Necrodeath e con esso i loro relativi nomi si trasformarono da Ingo Veleno in Ingo, da Mark Peso in Peso, da Fuckin' Clod in Claudio e Paolo, che sostituì Peter Volcano. Così venne incisa, nello stesso anno, la demo The Shining Pentagram.

Gli esordi[modifica | modifica wikitesto]

I Necrodeath esordirono con il primo concerto dal vivo assieme agli Hate il 21 marzo 1985 al Teatro Verdi di Sestri Ponente. Nel 1987 pubblicarono il loro disco di debutto, dal titolo Into the Macabre, album caratterizzato da un thrash metal violento e chiaramente ispirato a Slayer, Bathory, Dark Angel e Kreator. Acquisita un buona fama, nel 1989 il gruppo pubblicò il secondo capitolo discografico, denominato Fragments of Insanity. La carriera dei Necrodeath subì un arresto sul nascere e il comportamento poco professionale della loro label[2] spinse la band a sciogliersi improvvisamente agli inizi degli anni novanta. Ogni componente si dedicò a nuovi progetti; da rilevare che nel 1991 Peso fondò, insieme al chitarrista Tommy Talamanca, il gruppo death metal Sadist (ispirato dal nome di una vecchia canzone dei Necrodeath, "Necrosadist"), uno dei più importanti gruppi death metal italiani che ha avuto anche occasione di suonare con i Carcass nel 1995.

Manifesto del primo concerto dei Necrodeath del 21 marzo 1985 al Teatro Verdi di Genova-Sestri Ponente.

La Reunion[modifica | modifica wikitesto]

Dopo circa otto anni di inattività, nel 1998 i Necrodeath si riformarono con una nuova formazione e i membri fondatori Peso e Claudio ingaggiarono alla voce Flegias degli Opera IX e al basso John. Il disco del dopo riunione fu Mater of All Evil, uscito nel 1999. Con la medesima formazione, il gruppo incise negli anni successivi Black as Pitch (2001) e Ton(e)s of Hate (2003). 100% Hell (2006) fu invece composto con il chitarrista Andy, ingaggiato dagli "Andrasta", in sostituzione di Claudio, uscito dal gruppo per motivi familiari. Il disco vede anche Cronos dei Venom come ospite speciale, il quale venne introdotto alla band tramite il giornalista Luca Bosio, un amico del gruppo di Peso[5].

Attività recenti[modifica | modifica wikitesto]

I Necrodeath sono attualmente sotto l'etichetta Scarlet Records e sono distribuiti all'estero dalla tedesca SPV GmbH e dalla Audioglobe. Con queste case nell'ottobre 2007 il gruppo ha pubblicato un nuovo album, intitolato Draculea, un concept album dedicato al conte Vlad Ţepeş. Il disco vede la partecipazione come chitarrista di Pier Gonella, membro di Labyrinth e Mastercastle, in sostituzione di Andy. L'ultima, recente novità è stata proclamata dagli stessi Necrodeath il 18 luglio 2008 subito dopo il loro concerto al Metal on Earth: John, dopo ben 10 anni di attività con il gruppo, decide di lasciare la band, mentre Pier ne diventa membro stabile dopo la partecipazione a Draculea. Nel settembre 2008 entra in formazione come bassista GL membro degli Enough to Kill e Rage Against You. Nel maggio 2009 i Necrodeath pubblicano un nuovo album,[6] intitolato Phylogenesis un concept album sulla genesi umana, anch'esso per l'etichetta Scarlet Records. Il 5 febbraio 2010 i Necrodeath celebrano i 25 anni di attività pubblicando un album di cover,[7] intitolato Old Skull. L'album raccoglie brani di bands che hanno ispirato i Necrodeath sin dagli esordi della loro carriera (Venom, Slayer, Black Sabbath...) inoltre vi è la partecipazione di membri dei Bulldozer, Schizo ed ex componenti Necrodeath. Nel 2011 esce per Scarlet Records The Age of Fear un album raccolta della lunga carriera Necrodeath. Sempre nel 2011 e sempre sotto Scarlet viene pubblicato un nuovo album inedito dei Necrodeath, chiamato Idiosyncrasy, un concept album composto da un'unica traccia di 40 minuti, con un artwork in stile Tarantino. Nel 2013 pubblicano il loro primo DVD live, Hellive registrato nei concerti del 2012 a Scordia (CT) e a Milano, nel 2014 esce il loro decimo album in occassione del trentennale della loro carriera, The 7 Deadly Sins, concept album dedicato ai sette vizi capitali.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Attuale[modifica | modifica wikitesto]

Ex componenti[modifica | modifica wikitesto]

Timeline formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Studio[modifica | modifica wikitesto]

Demo[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte e Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

DVD e VHS[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista a Peso su Percussioni
  2. ^ a b c Biografia dei Necrodeath tratta dal sito ufficiale
  3. ^ La prima traccia dell'album "100% Hell", ha come titolo la loro data di formazione
  4. ^ Intervista a Peso e Flegias
  5. ^ Intervista a Peso e Flegias su www.heavy-metal.it
  6. ^ Intervista ai Necrodeath su www.metallus.it
  7. ^ Intervista ai Necrodeath su www.metalwave.it

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal