At the Gates

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
At the Gates
La band in concerto nel 2008
La band in concerto nel 2008
Paese d'origine Svezia Svezia
Genere Melodic death metal
Periodo di attività 1990-1996
2007-2008
2010-in attività
Album pubblicati 6
Studio 4
Live 1
Raccolte 1

Gli At the Gates sono un gruppo melodic death metal svedese[1] fondato nel 1990 e scioltosi nel 1996. La band si è riunita nel 2007 per sostenere un tour mondiale, per poi ritornare in attività nel 2010.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La band venne formata nel 1990, dopo lo scioglimento dei Grotesque, combinando la velocità e le ritmiche martellanti del thrash metal con la violenza della scena death metal americana e svedese (Entombed, Septic Broiler, ecc.), un certo nichilismo derivato dal black metal, una rabbia hardcore come stessa dichiarazione del cantante e un approccio più melodico e in un certo senso "sensibile" tipico delle band scandinave, creando un sound unico per l'underground dell'epoca. Infatti, gli At The Gates sono considerati fra gli artefici del Melodic death metal, e uno dei gruppi che hanno popolarizzato il genere (assieme ai Dark Tranquillity e gli In Flames, anche inventori del cosiddetto stile Gothenburg). Il loro disco più famoso, Slaughter of the Soul, venne pubblicato nel 1995, ma tutta la loro discografia è considerata importantissima.

Quando gli At The Gates si sciolsero, nel 1996, il batterista Adrian Erlandsson, il bassista Jonas Björler ed il chitarrista Anders Björler formarono i The Haunted, mentre il cantante Tomas Lindberg divenne il leader di diversi gruppi, come gli Skitsystem, i Disfear, i The Crown, i Lock Up, i Nightrage ed i The Great Deceiver. In seguito Adrian Erlandsson lasciò i The Haunted per divenire il batterista del gruppo black metal Cradle of Filth. Il 18 ottobre 2007 viene annunciato che la band verrà riformata per alcuni concerti nell'estate 2008, fra i quali il Wacken Open Air, il Ruis Rock, il Bloodstock Open Air ed il nostrano Gods of Metal.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

Ex membri[modifica | modifica sorgente]

Turnisti[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Demo[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

EP[modifica | modifica sorgente]

Singoli[modifica | modifica sorgente]

Raccolte[modifica | modifica sorgente]

Live[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Metallus - Il libro dell'Heavy metal, pag. 29. A cura di Luca Signorelli - ed. Giunti - 2001 ISBN 978-88-09-02230-0

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Metal Portale Metal: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Metal