Meghann Shaughnessy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Meghann Shaughnessy
Meghann Shaughnessy.jpg
Meghann Shaughnessy, 2005
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 180 cm
Peso 62 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 378-343
Titoli vinti 6
Miglior ranking 11 (10 settembre 2001)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open QF (2003)
Francia Roland Garros 4T (2001)
Regno Unito Wimbledon 4T (2001)
Stati Uniti US Open 4T (2003)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 312-183
Titoli vinti 17
Miglior ranking 4 (21 marzo 2005)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open SF (2006)
Francia Roland Garros SF (2005)
Regno Unito Wimbledon QF (2004, 2005, 2006)
Stati Uniti US Open QF (2002, 2007, 2010)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 10 giugno 2011

Meghann Shaughnessy (Richmond, 13 aprile 1979) è una tennista statunitense. La sua posizione più alta fu la 11ª, raggiunta nel 2001. Ha vinto sei tornei WTA in singolo. È conosciuta per il suo servizio, uno dei più potenti del tennis femminile. Con questo ha fatto 22 ace in una partita.

Rafael Font de Mora allena Meghann Shaughnessy da quando lei aveva 13 anni (da di più di 20 anni). Shaughnessy è la nipote di Dan Shaughnessy, scrittore sportivo di madre della Virginia e padre irlandese.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Shaughnessy comincia la sua carriera alla WTA Tour nel 1996 al torneo di Budapest. Entra nei top 100 nel 1998. Nel 2000 vinse il suo primo torneo singolo WTA a Pechino sconfiggendo l'uzbeka Iroda Tulyaganova. Nel stesso anno raggiunse i top 50. L'anno 2001 è stato il suo migliore: raggiunse la sua migliore posizione, l'11ª, vinse il torneo di Quebec City, la finale di Amburgo e Scottsdale. Sconfisse la numero 5 Conchita Martínez la numero 4 Monica Seles e la numero due Venus Williams.

Shaughnessy cominciò l'anno 2002 con la finale di Sydney è di nuovo la numero 11. Durante l'anno raggiunse ancora 4 quarti di finale e sconfisse 2 giocatrici nel top 5: Jelena Dokić e Serena Williams. Nel 2003 Shaughnessy aveva anche un anno eccellente. Ha finito infatti l'anno nel top 20. Vinse il suo terzo titolo WTA a Canberra e aveva buoni risultati nei Grandi Slam, raggiungiendo il suo primo quarto di finale nell'Australian Open. All'US Open raggiunse il quarto turno. Nel 2004 vinse solo una partita contro una giocatroce del top5, e questa è Anastasija Myskina. Vinse 7 tornei di doppio con Nadia Petrova. Nel 2005 Shaughnessy non poteva giocare gli Australian Open e il torneo di Hyderabad a causa di ferite. Shaughnessy ritorna a Memphis raggiungendo la finale. Nella semifinale sconfisse Nicole Vaidišová 7-6 7-6 con 22 ace. Dopo questo torneo le ferite la obbligarono di fare una pausa fino al torneo di San Paolo. La sua classifica era così bassa, che doveva giocare le qualificazioni. Si qualificò e vinse il primo turno contro Vera Zvonarëva prima di perder al secondo turno contro Daniela Hantuchová. A New Haven sconfisse Nathalie Dechy al primo turno ma perse al secondo contro Anna-Lena Grönefeld. Agli US Open perse al primo turno contro Sesil Karatančeva 6-3 5-7 5-7. Aveva 2 palle match nel secondo set. A marzo nel 2006 sconfisse Justine Henin nel secondo turno di Miami. Vinse il torneo di Rabat vincendo in finale contro Martina Suchá 6-2 3-6 6-3. Perse al primo turno di Roland Garros contro Amélie Mauresmo.

L'anno 2009 non è stato positivo. Vinse solo una partita a Seul perdendo al secondo turno contro Anabel Medina Garrigues.

Nel 2010 gioca in doppio con Virginia Ruano Pascual. Vince con Virginia Ruano Pascual il torneo di Varsavia contro Cara Black e Yan Zi.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]