Matrim Cauthon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Matrim Cauthon è uno dei protagonisti della saga fantasy "La Ruota del Tempo" dello scrittore statunitense Robert Jordan, che per questo personaggio ha in parte tratto ispirazione da Odino, una delle maggiori divinità nordiche.

Mat, come Matrim viene solitamente chiamato, è un ragazzo ventenne, figlio di una famiglia di contadini ed allevatori di cavalli. A causa della sua curiosità spesso si caccia in numerosi guai.

Vicende di Mat[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della serie Mat passa dall’essere un ragazzo immaturo e scherzoso, corteggiatore incallito delle ragazze e sempre pronto a cacciarsi nei guai, a quello di uno dei personaggi più consapevoli del proprio ruolo, essere cioè un forte ta'veren ed il braccio destro di Rand al'Thor, il Drago Rinato.

Questa sua evoluzione (sottolineata da alcune delle scene più divertenti dell’intera saga) avviene attraverso una serie di passaggi fondamentali: la fuga dal suo villaggio assieme a Rand, gli altri amici (Perrin Aybara, Egwene al'Vere, Nynaeve al'Meara ) e Moiraine Sedai; la contaminazione e poi la guarigione dal “male” del Pugnale di Shadar Logoth; il diventare il Suonatore del Corno di Valere; il doppio passaggio nella dimensione dei Finn, attraverso due portali ter'angreal (che gli garantiranno informazioni sul suo futuro ed il possesso di alcuni strumenti speciali, oltre che particolari memorie del passato); il diventare un generale praticamente imbattibile sul campo (creazione dell’esercito della “Mano Rossa”); l’adozione del piccolo Olver, un ragazzino orfano che vive di espedienti sulle strade; l’assistenza alle imprese dei suoi amici Rand, Egwene, Nynaeve ed Elayne (sconfitta degli Shaido Aiel, recupero del ter'angreal “Coppa dei Venti”); il matrimonio con la “Figlia delle Nove Lune” (Tuon, erede al trono dell’impero Seanchan).

Fonti principali al di fuori della saga[modifica | modifica wikitesto]