Maria Kaczyńska

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maria Kaczyńska

Maria Kaczyńska, nata Mackiewicz (Machowo, 21 agosto 1942Smolensk, 10 aprile 2010), è stata un'economista e first lady polacca, ruolo ricoperto dal 2005 al 2010 in quanto moglie del Presidente della Polonia Lech Kaczyński.

Gioventù e vita privata[modifica | modifica sorgente]

Maria Helena Mackiewicz nacque a Machowo da Lidia (1916-2004) e Czesław Mackiewicz (1910-1976);[1][2][3] il padre combatté nell'Armia Krajowa (l'Esercito polacco) a Vilnius, mentre uno degli zii combatté nel II Corpo Polacco del Generale Władysław Anders nella Battaglia di Montecassino; un altro zio fu ucciso dalla Polizia Segreta Sovietica NKVD[4] nel massacro di Katyń.[5]

Maria Kaczyńska frequentò le scuole primarie e secondarie a Rabka Zdrój, nella Polonia meridionale. Studiò economia dei trasporti e commercio estero a Sopot, in quella che oggi è l'Università di Danzica.[5] Dopo essersi laureata nel 1966, lavorò all'Istituto Marittimo di Danzica, dove incontrò Lech Kaczyński nel 1976; i due si sposarono nel 1978.[5] Dal loro matrimonio nacque una figlia, Marta, nata nel giugno 1980, e in seguito due nipoti, Ewa e Martyna.[5] Oltre alla sua lingua madre, il polacco, Maria parlava inglese, francese, oltre a spagnolo e russo di base.[5]

Morte[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Incidente dell'aereo presidenziale polacco.

Il 10 aprile 2010, alle 10:56 MSD (8:56 UTC) Maria Kaczyńska e il marito, il Presidente Lech Kaczyński, morirono quando il Tupolev Tu-154M sul quale viaggiavano si schiantò al suolo nel tentativo di atterrare alla base aerea di Smolensk, presso la città russa di Smolensk[6]. I sette membri dell'equipaggio e tutti gli altri 89 passeggeri a bordo rimasero uccisi, incluso il Presidente.[7]

I coniugi Kaczyński si stavano dirigendo insieme a molte altre importanti figure della politica polacca a commemorare il 70º anniversario del massacro di Katyń, avvenuto durante la seconda guerra mondiale, in cui migliaia di soldati polacchi furono trucidati dalla polizia segreta sovietica.[8]

La camera mortuaria di Lech Kaczyński e della moglie Maria è stata allestita al Palazzo Presidenziale a Varsavia.[9] Essi sono stati seppelliti nella Cattedrale di Wawel a Cracovia, dopo i funerali di stato celebrati nella Basilica di Santa Maria il 18 aprile 2010, sempre a Cracovia.[10][11] Questa decisione ha sollevato molte controversie in Polonia, dato che la Cattedrale del Wawel e la Cripta di San Leonardo sono il luogo di sepoltura di diversi sovrani di Polonia e di eroi nazionali. Molti considerano che Lech Kaczyński sia stato un'importante figura nella storia polacca, e pertanto avrebbe dovuto essere sepolto in un luogo degno, ma non nel Wawel.[12][13]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze polacche[modifica | modifica sorgente]

Gran Croce dell'Ordine della Polonia Restituta - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine della Polonia Restituta
— 16 aprile 2010

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Gran Croce dell'Ordine pro merito Melitensi (SMOM) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine pro merito Melitensi (SMOM)
— 14 maggio 2007
Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine dell'Infante Dom Henrique (Portogallo)
— 1º settembre 2008
Membro Onorario del Xirka Ġieħ ir-Repubblika (Malta) - nastrino per uniforme ordinaria Membro Onorario del Xirka Ġieħ ir-Repubblika (Malta)
— 26 gennaio 2009
Gran Croce dell'Ordine di Vytautas il Grande (Lituania) - nastrino per uniforme ordinaria Gran Croce dell'Ordine di Vytautas il Grande (Lituania)
— 15 aprile 2009

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Alcune fonti riferiscono la data di nascita al 21 agosto 1942 (Maria Kaczyńska (1943-2010), Wirtualna Polska e Maria Kaczyńska, Agenzia di Stampa polacca) oppure al 1950 (Gazeta.pl, Maria Kaczyńska (ur. 1950))
  2. ^ (RU) Список погибших при авиакатастрофе Ту-154 in L!FE NEWS, 10 aprile 2010. URL consultato il 10 aprile 2010.
  3. ^ (RU) Список погибших в авиакатастрофе Ту-154 в Смоленской области in Ministero russo delle Emergenze, 10 aprile 2010. URL consultato l'11 aprile 2010.
  4. ^ Benjamin B. Fischer, "The Katyn Controversy: Stalin's Killing Field". "Studies in Intelligence", Winter 1999–2000. 10/12/2005.
  5. ^ a b c d e (EN) Official Biography: Maria Kaczyńska, Repubblica di Polonia, 10 aprile 2010. URL consultato il 10 aprile 2010.
  6. ^ Il Presidente polacco Lech Kaczyński muore in un incidente aereo, BBC, 10 aprile 2010.
  7. ^ "Polish President, 95 Others Killed in Plane Crash ", VOA News, 10 aprile 2010
  8. ^ Polish president killed in plane crash, CNN, 10 aprile 2010.
  9. ^ Camera ardente del Presidente polacco e della moglie
  10. ^ Poland's President Will Be Buried in State Funeral on Sunday | Fox News
  11. ^ State funeral for Polish president Lech Kaczynski and wife | World news | guardian.co.uk
  12. ^ Polish President Plane Crash Lech Kaczynski Death Burial 2010 | CNM News Network
  13. ^ Contriversie sulla sepoltura

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]