Mari Blanchard

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mari Blanchard nel film McLintock! (1963)

Mari Blanchard (Long Beach, 13 aprile 1927Woodland Hills, 10 maggio 1970) è stata un'attrice cinematografica e televisiva statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Dopo gli studi alla University of Southern California, Mari Blanchard intraprese la carriera di modella pubblicitaria. Notata da un produttore cinematografico sulla rivista Hollywood Reporter, dove reclamizzava una marca di bagnoschiuma, la Blanchard iniziò la carriera sul grande schermo con brevi ruoli di contorno, spesso non accreditati, come nelle commedie Assedio d'amore (1950) e Divertiamoci stanotte (1951), il western Avamposto telegrafico (1951), il dramma Perdonami se ho peccato (1952), via via lavorando per la MGM, la RKO e la Paramount Pictures.

Tra i suoi primi ruoli significativi, quello di Marie DeLatour in I dieci della legione (1951), un'avventura di cappa e spada interpretata anche da Burt Lancaster e Gilbert Roland. Ma fu con la firma del contratto con la Universal Pictures che la Blanchard iniziò a interpretare ruoli più consistenti, ad iniziare dal film Back at the Front (1952), in cui ebbe la parte di Nina, complice del personaggio di Johnny Redondo (Russell Johnson).

Messasi in luce per la bellezza e il glamour, l'anno successivo la Blanchard fu protagonista della commedia Viaggio al pianeta Venere (1953), al fianco di Bud Abbott e Lou Costello, nel quale impersonò Allura, la regina dei venusiani. Apparve inoltre accanto a Victor Mature nell'avventura esotica I veli di Bagdad (1953), nel ruolo di Selima, e nei western La storia di Tom Destry (1954), con Audie Murphy, Gli avvoltoi della strada ferrata (1954), con John Payne, Furia nera (1954), con Joel McCrea.

Alla metà degli anni cinquanta, la carriera dell'attrice giunse al suo apice. Ancora protagonista di un'avventura fiabesca, Il figlio di Sinbad (1955), ebbe la parte di Texas Rose nel western La rosa gialla del Texas (1955) e apparve nel poliziesco La trama del delitto (1955) e nel drammatico La torre crudele (1956).

Nello stesso periodo, la Blanchard intraprese la carriera di attrice anche sul piccolo schermo comparendo, fra gli altri, nell'episodio Escape from Fear della serie Climax! (1955). Nella seconda metà del decennio le occasioni di apparire sul grande schermo furono più sporadiche e limitate ad alcuni B movie tra i quali l'horror She Devil (1957), di cui fu protagonista accanto ad Albert Dekker.

Dall'inizio degli anni sessanta l'attrice proseguì a lavorare sul piccolo schermo e fece numerose apparizioni in episodi di popolari serie come Rawhide (1959-1961), La valle dell'oro (1961-1962), di cui interpretò 12 episodi nella parte di Kathy O'Hara, Indirizzo permanente (1961), I detectives (1962), l'episodio The Case of the Melancholy Marksman della serie poliziesca Perry Mason (1964).

Nel 1963 la Blanchard apparve per l'ultima volta sul grande schermo, prima nella parte di Camille, smagliante ragazza del saloon nella commedia western McLintock!, al fianco di John Wayne, quindi nell'horror a episodi L'esperimento del dott. Zagros, in cui recitò accanto a Vincent Price.

La conclusione della carriera dell'attrice avvenne nella seconda metà del decennio, dopo alcune altre apparizioni in famose serie televisive, come La legge di Burke (1965), Il virginiano (1967) e Operazione ladro (1968), prima del definitivo ritiro dalle scene.

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Mari Blanchard fu sposata tre volte, la prima con Reese Hale Taylor (dal 1960 al 1961), la seconda con George Shepard (dal 1965 al 1966). Nel 1968 si risposò per la terza volta con Vincent J. Conti.

Dopo una lunga lotta contro il cancro, che le era stato diagnosticato già negli anni sessanta, l'attrice morì il 10 maggio 1970, all'età di soli 43 anni.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]