Luigi Girolamo Vittorio Napoleone Bonaparte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Girolamo Napoleone Bonaparte
Prince Louis Bonaparte Napoleon.png
Pretendente al trono imperiale di Francia
Stemma
Nome completo Luigi Girolamo Vittorio Napoleone
Trattamento Pretendente imperiale al trono di Francia
Altri titoli Principe Napoleone
Principe di Montfort
Nascita Bruxelles, 23 gennaio 1914
Morte Prangins, 3 maggio 1997
Dinastia Bonaparte
Padre Napoleone Vittorio Bonaparte
Madre Clementina del Belgio
Consorte di Alix de Foresta
Figli Carlo Napoleone
Caterina Elisabetta
Laura Clementina
Girolamo Saverio
Religione Cattolica

Luigi Girolamo Vittorio Emanuele Leopoldo Maria Napoleone Bonaparte (Bruxelles, 23 gennaio 1914Prangins, 3 maggio 1997) , fu il pretendente bonapartista al trono imperiale francese dal 1926 al 1997.

L'infanzia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Bruxelles il 23 gennaio 1914 e colpito sin dalla nascita dalla legge di esilio del 1886, che vietava in principio l'accesso al territorio ai pretendenti delle famiglie che avevano regnato sulla Francia, Luigi Napoleone Bonaparte è il secondo figlio ed unico maschio di Napoleone Vittorio Bonaparte e della principessa Clementina del Belgio. Di alta statura (quasi due metri), l'erede dei Bonaparte è un ragazzo seducente, tanto che la madre manderà via varie soubrette colpevoli di aver ceduto al fascino del figlio. Passa la gioventù in Inghilterra e nel Belgio, prima di stabilirsi in Svizzera, e frequenta le università di Lovanio e di Losanna per studiare le scienze politiche, economiche e sociali.

Il partigiano[modifica | modifica wikitesto]

Sin dalla dichiarazione della guerra, nel 1939, si arruolò nell'esercito francese e di fronte al rifiuto del presidente del consiglio, Édouard Daladier, entra nella Legione straniera. Sotto il nome di Blanchard, combatte in Nord Africa. Congedato nel 1941, entra in contatto con la Resistenza. Nel 1942, mentre tenta di varcare i Pirenei per raggiungere la Francia libera, viene arrestato dai Tedeschi. Incarcerato al forte di Hâ, a Bordeaux, e poi trasferito a Fresnes. Liberato grazie all'intervento della famiglia reale italiana e messo agli arresti domiciliari, raggiunge la Resistenza e serve sotto il nome di Louis Monnier nell'Organisation de résistance de l'armée (O.R.A.).

Gravemente ferito nel 1944, il generale de Gaulle lo nomina, poco dopo cavaliere della Legion d'onore, consentendogli di rimanere in Francia a titolo ufficioso. Assume il nome di «conte di Montfort», che manterrà fino all'abolizione della legge di esilio, il 24 giugno 1950.

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Seguendo i consigli di De Gaulle, che desiderava mantenere in vita le ex-famiglie reali francesi come contrappeso ad eventuali tentazioni di dittatura, il principe sposa il 16 agosto 1949 a Lignères-Bouton Alix de Foresta (1926), figlia del marchese Albéric de Foresta. La coppia avrà quattro figli:

Il capo della casa imperiale[modifica | modifica wikitesto]

Grande amatore di alpinismo, di sci, di automobili e di nuoto subacqueo, Luigi Napoleone ha partecipato all'attività di società impiantate nel Sahara, in Africa equatoriale e nell'ex Congo belga. Con la moglie Alix ha curato il patrimonio napoleonico. Nel 1979 aveva donato allo Stato manoscritti, cimeli ed opere d'arte provenienti dalle successioni di Napoleone I e di Napoleone III.

Luigi Napoleone si è spento sabato 3 maggio 1997, nella sua residenza di Prangins, in Svizzera, all'età di 83 anni. Era commendatore della Legion d'onore e Croce di guerra 1939 - 1945. Nel testamento, designò il nipotino Jean-Christophe (e non il figlio primogenito Charles) come nuovo pretendente bonapartista al trono imperiale francese.

Discendenza da Carlo Maria Bonaparte e Maria Letizia Ramorino[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Maria Buonaparte (1746 - 1785) sposa Maria Letizia Ramolino (1750 - 1836)

       └──>Giuseppe Bonaparte (1768 - 1844)
       └──>Napoleone Bonaparte (1769 - 1821), 1º Imperatore dei Francesi
       └──>Luciano Bonaparte (1775 - 1840)
       └──>Elisa Bonaparte (1777 - 1820)
       └──>Luigi Bonaparte (1778 - 1846)
       └──>Paolina Bonaparte (1780 - 1825)
       └──>Carolina Bonaparte (1782 - 1839)
       └──>Girolamo Bonaparte (1784 - 1860) da Caterina di Württemberg (1783 - 1835):
            └──>Matilde (1820 - 1904), sposò nel 1840 il principe di San Donato, Anatole Demidoff (1813 - 1870)
            └──>Napoleone Giuseppe Carlo Paolo Bonaparte (1822 - 1891) sposò nel 1859 Maria Clotilde di Savoia (18431911)
                └──>Maria Letizia Bonaparte, (1866 – 1926), principessa, sposò nel 1888 lo zio Amedeo di Savoia (1845 - 1890)
                └──>Napoleone Luigi Giuseppe Girolamo, (1864 - 1932), principe e generale russo
                └──>Napoleone Vittorio Bonaparte (1862-1926) sposò Clementina del Belgio (18721955)
                    └──>Maria Clotilde (1912 - 1996)
                    └──>Luigi Girolamo Vittorio Napoleone Bonaparte

Ascendenza[modifica | modifica wikitesto]

Luigi Napoleone Bonaparte Padre:
Napoleone Vittorio Bonaparte
Nonno paterno:
Napoleone Giuseppe Bonaparte
Bisnonno paterno:
Girolamo Bonaparte, Re di Vestfalia
Trisnonno paterno:
Carlo Maria Buonaparte
Trisnonna paterna:
Maria Letizia Ramolino
Bisnonna paterna:
Caterina di Württemberg
Trisnonno paterno:
Federico I di Württemberg
Trisnonna paterna:
Augusta di Brunswick-Wolfenbüttel
Nonna paterna:
Maria Clotilde di Savoia
Bisnonno paterno:
Vittorio Emanuele II d'Italia
Trisnonno paterno:
Carlo Alberto di Savoia
Trisnonna paterna:
Maria Teresa d'Asburgo-Lorena
Bisnonna paterna:
Maria Adelaide d'Asburgo-Lorena
Trisnonno paterno:
Ranieri Giuseppe d'Asburgo-Lorena
Trisnonna paterna:
Maria Elisabetta di Savoia-Carignano
Madre:
Clementina del Belgio
Nonno materno:
Leopoldo II del Belgio
Bisnonno materno:
Leopoldo I del Belgio
Trisnonno materno:
Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Trisnonna materna:
Augusta di Reuss-Ebersdorf
Bisnonna materna:
Luisa d'Orléans
Trisnonno materno:
Luigi Filippo di Francia
Trisnonna materna:
Maria Amelia di Borbone-Napoli
Nonna materna:
Maria Enrichetta d'Asburgo-Lorena
Bisnonno materno:
Giuseppe Antonio d'Asburgo-Lorena
Trisnonno materno:
Leopoldo II d'Asburgo-Lorena
Trisnonna materna:
Maria Luisa di Borbone-Spagna
Bisnonna materna:
Maria Dorotea di Württemberg
Trisnonno materno:
Ludovico Federico Alessandro di Württemberg
Trisnonna materna:
Enrichetta di Nassau-Weilburg

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 87202966