Linea di Kármán

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
 Strati dell'atmosfera[1]
 (non in scala)

La linea di Kármán si trova 100 km sopra il livello del mare e segna il confine convenzionale tra l'atmosfera terrestre e lo spazio esterno.

L'atmosfera terrestre non termina a tale quota, che colloca nella termosfera, ma tale linea di demarcazione viene accettata per gli scopi pratici dalla Fédération Aéronautique Internationale (FAI). La FAI definisce aeronautico un volo effettuato fino alla linea di Kármán, e astronautico un volo oltre tale linea.[2]

Prende il nome dal fisico e ingegnere ungherese naturalizzato statunitense Theodore von Kármán. Egli calcolò che alla quota di circa 100 km la densità dell'atmosfera diventa troppo bassa per scopi aeronautici, in quanto a tale altezza un velivolo dovrebbe avere una velocità superiore alla velocità orbitale per potersi sostenere in volo.[3] Inoltre a tale quota la radiazione solare provoca un improvviso aumento della temperatura e altre modifiche sostanziali alla composizione dell'atmosfera.

Definizione[modifica | modifica sorgente]

Nel corso dei suoi studi di aeronautica e astronautica negli anni 1950, Kármán calcolò che al di sopra di un'altitudine di circa 100 km un veicolo dovrebbe volare più velocemente della velocità orbitale per sviluppare una portanza sufficiente a sostenerlo.[3] A questa quota la pressione atmosferica media è di 3,2 × 10−2 Pa e la densità di 5,6 × 10−7 kg m−3.[4]

Pur non essendo l'altezza calcolata da von Kármán esattamente di 100 km, egli propose tale valore arrotondato sia perché più facilmente memorizzabile, sia perché il valore esatto dipende da diversi parametri e varia leggermente in funzione di questi. Un comitato internazionale raccomandò al FAI l'adozione del limite dei 100 km, e dopo la sua formale approvazione, esso divenne un limite ampiamente accettato per definire il confine dello spazio in molte applicazioni.[5]

Tuttavia non c'è ancora una definizione legale internazionalmente accettata per la demarcazione tra lo spazio aereo di un paese e lo spazio esterno.[6]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ NWS JetStream - Layers of the Atmosphere
  2. ^ FAI
  3. ^ a b Beth Laura O'Leary in Ann Garrison Darrin, Handbook of space engineering, archaeology, and heritage, Advances in engineering, CRC Press, 2009, p. 84. ISBN 1-4200-8431-3.
  4. ^ Tom Squire, U.S. Standard Atmosphere, 1976 in Thermal Protection Systems Expert and Material Properties Database, NASA, 27 settembre 2000. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  5. ^ Schneider walks the Walk [A word about the definition of space], NASA, 21 ottobre 2005. URL consultato il 29 aprile 2008.
  6. ^ International Law: A Dictionary, by Boleslaw Adam Boczek; Scarecrow Press, 2005; page 239: <<The issue whether it is possible or useful to establish a legal boundary between airspace and outer space has been debated in the doctrine for quite a long time. . . . no agreement exists on a fixed airspace - outer space boundary . . .>>.