Sideways - In viaggio con Jack

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da In viaggio con Jack)
Sideways - In viaggio con Jack
Sideways In viaggio con Jack.jpg
Una scena del film
Titolo originale Sideways
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2004
Durata 123 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, drammatico
Regia Alexander Payne
Soggetto Rex Pickett (romanzo)
Sceneggiatura Alexander Payne, Jim Taylor
Fotografia Phedon Papamichael
Montaggio Kevin Tent
Effetti speciali Terry Frazee
Musiche Rolfe Kent
Scenografia Jane Ann Stewart
Interpreti e personaggi

Sideways - In viaggio con Jack è un film del regista Alexander Payne, interpretato da Paul Giamatti e Thomas Haden Church e basato sull'omonimo romanzo del 2004 di Rex Pickett.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Paul Giamatti è Miles, un enofilo insegnante di inglese, divorziato e aspirante scrittore, che accompagna il suo amico attore e vecchio compagno di college Jack (interpretato da Thomas Haden Church), che sta per sposarsi, in un viaggio di una settimana nella zona vinicola di Santa Ynez Valley, nella contea di Santa Barbara in California. Miles vuole degustare del vino, mangiare cibo di qualità, giocare a golf per festeggiare l'addio al celibato del suo amico con stile. Jack è però maggiormente interessato a trascorrere un ultimo weekend libertino. Poco dopo il loro arrivo, i due incontrano Maya (Virginia Madsen), che lavora come cameriera nel ristorante preferito di Miles, e Stephanie (Sandra Oh), un'enologa amica di Maya.

Nessuno dei due informa le donne delle imminenti nozze di Jack il successivo weekend. Jack inizia subito una storia sessuale e romantica con Stephanie, ponendo inevitabilmente fine ai programmi previsti da Miles. Seppure riluttante, Miles accetta di soddisfare i capricci di Jack, convinto della natura temporanea della sua nuova relazione con Stephanie. L'atteggiamento indulgente di Miles sul flirt di Jack è anche influenzato dalla decisione, maturata con l'appoggio dell'amico, di prendere qualche iniziativa circa l'interesse che egli nutre per Maya. La relazione di Jack con Stephanie accelera, mettendo in difficoltà Miles che continua a corteggiare Maya con estrema calma. Inevitabilmente, Miles e Jack si irritano a vicenda, ma continuano secondo i propri ritmi.

Finalmente, Miles consuma la sua relazione con Maya. Il giorno successivo si lascia però sfuggire un accenno che conduce a rivelare l'imminente matrimonio di Jack. Maya, infuriata, comunica la notizia a Stephanie che senza pietà colpisce Jack al volto con il suo casco da motociclista, obbligandolo a farsi curare in ospedale.

Miles spera che Jack adesso cambi atteggiamento, ma mentre sono a cena lui riesce invece a farsi invitare a casa di una cameriera che lo ha riconosciuto nella sua veste di attore. Miles, irritato, ritorna da solo in albergo, per essere svegliato nel mezzo della notte da Jack, nudo, che gli confessa di essere stato sorpreso in flagrante dal marito della donna di ritorno dal lavoro e di essere fuggito fino al motel correndo per sei chilometri senza vestiti. Sfortunatamente Jack ha lasciato il suo portafoglio, che conteneva le fedi nuziali: poiché hanno un disegno particolare, devono essere recuperate, e Jack supplica l'amico di aiutarlo. Il riluttante Miles è costretto a intrufolarsi nella casa, mentre la coppia sta copulando, e una volta recuperato il portafoglio viene inseguito in strada dal robusto marito, nudo e infuriato.

Al termine del weekend, Jack colpisce due volte un albero con la macchina di Miles, per corroborare la sua storia di essersi ferito al volto in un incidente d'auto. L'espediente funziona: Jack viene compatito dalla fidanzata, e le nozze sono fissate per il giorno successivo.

L'ex moglie di Miles, Victoria, è ancora in buoni rapporti con Jack ed è presente al matrimonio. Miles, i cui sentimenti per lei sono ancora forti, viene a sapere che si è risposata. Alla cerimonia, Victoria dice a Miles di essere incinta. Miles, a cui viene anche presentato il marito, si congratula con lei, ma decide di rinunciare al ricevimento e ritorna invece al suo triste appartamento di San Diego, dove preleva la sua bottiglia di vino più pregiata, uno Château Cheval Blanc del 1961, che conservava gelosamente, e la beve in un bicchiere di plastica in un fast food.

Sembra che questa sia la fine per Miles, ma Maya risponde finalmente alla sua chiamata telefonica. Ha letto il suo manoscritto non pubblicato e una lettera di scuse che lui le ha inviato. Toccata dal suo lato sentimentale, Maya lascia un messaggio in segreteria, dicendo che non può credere che il libro venga rifiutato, lo apprezza molto anche se è confusa da alcune sue parti, specialmente il finale. Questo spiraglio consente la conclusione parziale del film, che termina con Miles che bussa alla porta di Maya.

Sviluppi[modifica | modifica sorgente]

Sideways è stato un successo a sorpresa, sia negli Stati Uniti che a livello internazionale. La Santa Ynez Valley, dove è ambientata la maggior parte del film, ha visto incrementare il flusso turistico. Con l'eccezione di Paul Giamatti, che aveva già recitato in film acclamati dalla critica statunitense come American Splendor, il film ha lanciato la carriera di attori relativamente sconosciuti. Sia Thomas Haden Church che Virginia Madsen hanno ricevuto la nomination all'Oscar. Giamatti ha ricevuto la nomination al Golden Globe e all'Oscar per Cinderella Man (2005). Sandra Oh, dopo aver rotto la relazione con il regista del film, Alexander Payne, ha recitato in Grey's Anatomy vincendo anche un Golden Globe.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • George Clooney aveva richiesto la parte di Jack, ma Payne ha ritenuto che fosse una star troppo importante per quel ruolo.
  • Nella stanza dell'hotel si può sentire un famoso frammento di Henry Fonda dal film "Furore".
  • Durante una scena molto importante del film, Miles parla con grande passione del Pinot Nero. Dopo la distribuzione del film, negli Stati Uniti le vendite dei vini prodotti con uva Pinot nero crebbero di oltre il 20 per cento nel periodo delle festività natalizie rispetto all'anno precedente e un fenomeno simile registrò anche in Gran Bretagna. Miles, in un'altra scena, denigra invece il Merlot, e le vendite calarono dopo l'uscita del film. Ironicamente, la bottiglia prediletta di Miles, uno Château Cheval Blanc del 1961, è un misto di Merlot e Cabernet Franc, un'altra uva disprezzata da Miles.
  • Quando Miles visita sua madre, le fotografie visibili sul cassettone mostrano Giamatti con suo padre della vita reale, il defunto Bart Giamatti.
  • L'attrice Sandra Oh ha preso lezioni di motocicletta per interpretare il ruolo di Stephanie.
  • Il dialogo della cena tra Miles, Jack, Maya e Stephanie fu improvvisato.
  • Giamatti, Haden Church e Marylouise Burke soffrirono di un'intossicazione alimentare dopo la scena della cena con la madre di Miles.
  • La maggior parte del vino bevuto durante il film era una bevanda analcolica o succo d'uva. Talvolta gli attori sono passati davvero al vino per pulirsi la bocca.
  • Una delle case vinicole visitate da Miles e Jack durante la loro vacanza si chiama "Frass Canyon", che Miles pronuncia con una smorfia. "Frass" indica in inglese dell'escremento di insetto, e il nome è stato usato in sostituzione di quello dell'attore e vinicoltore Fess Parker, che non ha permesso che il suo nome fosse usato nel film.
  • Quando Miles colpisce con la palla i golfisti alle sue spalle, la persona che effettua effettivamente il colpo è Rex Pickett, l'autore del romanzo su cui è basato il film. Pickett ha sostenuto che Giamatti era talmente incapace di giocare a golf da non riuscire ad eseguire il colpo.
  • Giamatti rivela in un commento DVD che la maggioranza delle persone con cui ha visto il film erano portate a una diversa ed errata conclusione riguardo al finale. Quando rovista in una scatola per prendere soltanto la sua preziosa bottiglia, Giamatti nota che "la maggioranza dell'America si aspetta che io prenda una Luger e mi faccia saltare il cervello".
  • Jack è un attore che si è specializzato nella recitazione fuori campo dopo aver cercato inutilmente lavoro davanti alle telecamere. Haden Church, che interpreta Jack, all'epoca del film si trovava circa nella stessa situazione, svolgendo per lo più lavoro fuori dallo schermo per la pubblicità televisiva e per diverse radio. La sua carriera ha ricevuto una nuova spinta grazie al suo ruolo in Sideways.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]