Il mondo nuovo (Il Teatro degli Orrori)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il mondo nuovo
Artista Il Teatro degli Orrori
Tipo album Studio
Pubblicazione 31 gennaio 2012
Durata 74:16
Dischi 1
Tracce 16
Genere Alternative rock
Noise rock
Musica d'autore
Etichetta La Tempesta/Universal
Produttore Giulio Ragno Favero
Registrazione tra Agosto e Dicembre 2011 presso il S.A.M. Studio a Lari (PI), La Sauna a Varano Borghi (VA), e le Officine Meccaniche (MI)
Il Teatro degli Orrori - cronologia
Album precedente
(2009)
Album successivo

Il mondo nuovo è il terzo album della band italiana Il Teatro degli Orrori, pubblicato dall'etichetta indipendente La Tempesta e distribuito dalla Universal il 31 gennaio 2012.

Il disco debutta alla decima posizione nella classifica ufficiale italiana FIMI[1].

È finalista del Premio Tenco 2012 nella categoria "Album dell'anno"[2].

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Il titolo dell'album omaggia l'opera Il mondo nuovo di Aldous Huxley. Il disco si presenta come un concept album sull'immigrazione e inizialmente presentava il titolo Storie di un immigrato (in riferimento a Storia di un impiegato di Fabrizio De André[3]).

La copertina dell'album si intitola Face Cancel, opera di Roberto Coda Zabetta[4][5].

Il disco è stato registrato a Lari (provincia di Pisa). Il 22 luglio 2011 Giulio Favero annuncia che il gruppo sta iniziando le registrazioni per il terzo album nella sua formazione originaria. Presso il SAM Recording Studio di Mirco Mencacci, i tre componenti della band iniziano le riprese delle sedici tracce che compongono il disco, che saranno impreziosite dal successivo contributo di numerosi artisti, tra cui Caparezza, Appino e gli Aucan. La data di pubblicazione del disco viene annunciata il 25 novembre seguente[6]. Le parti di batteria sono state affinate da Franz Valente presso La Sauna Studio di Varese, luogo in cui viene effettuata la post-produzione finale (ad eccezione del brano Nicolaj, missato alle Officine Meccaniche di Milano). Il disco è stato masterizzato da Matt Colton presso l'Air Studio di Londra tra il 7 e l'8 dicembre.

L'album è stato pubblicato da La Tempesta Dischi con distribuzione Universal (nell'edizione in vinile Il mondo nuovo è etichettato La Tempesta/Tannen Records con distribuzione Audioglobe) e ha debuttato alla posizione numero 10 della classifica ufficiale di vendita FIMI.[7]

Per quanto riguarda i temi, l'album può essere considerato un concept sull'immigrazione.

Il primo singolo estratto dal disco è Io cerco te (videoclip diretto da Mauro Lovisetto), seguito da Non vedo l'ora (video di Giulio Ragno Favero) e Cuore d'oceano (video di Chiara Feriani e Roberto D'Ippolito).

I brani[8][modifica | modifica wikitesto]

  • Rivendico è una canzone d'amore nei confronti della patria.
  • Io cerco te è un brano con più chiavi di lettura e anche con più piani di scrittura.
  • Non vedo l'ora rappresenta la speranza di chi parte dal proprio Paese per raggiungere la meta desiderata. Può essere interpretata anche questa come una canzone d'amore.
  • Skopje è dedicata proprio ai nativi Skopje, capitale della Macedonia, che lavorano a Marghera (città di Capovilla) o comunque che vengono sfruttati.
  • Gli Stati uniti d’Africa è una grande utopia nutrita dall'idea di volere un'Africa unita.
  • Cleveland-Baghdad narra la storia di un soldato statunitense e del suo particolare percorso.
  • Martino descrive una storia di violenza poliziesca, ispirata dalla poesia Il compagno di Sergej Aleksandrovič Esenin.
  • Cuore d’oceano (testo di Caparezza) parla di un ragazzo che si getta dalla nave su cui viaggia.
  • Ion è dedicato a Ion Cazacu, operaio rumeno ucciso col fuoco nel 2000 a Varese; l'imprenditore, capo dell'azienda in cui lavorava Ion, lo ha ucciso dopo che questo si era ribellato alle disumane condizioni di lavoro a cui era sottoposto, insieme ai suoi compagni. Pierpaolo Capovilla ha chiesto alla vedova Nicoleta Cazacu l'autorizzazione per poter pubblicare il brano[9][10][11].
  • Monica ha come protagonista Ahmed, ragazzo nord-africano che muore in carcere dimenticato da tutti, autorità in primis.
  • Pablo è un brano tratto da Viaggio al termine della notte di Louis-Ferdinand Céline, in particolare dalla storia di Alcide: un militare francese di stanza in Africa che sacrifica i propri risparmi per una nipotina che neanche conosce. Questa storia si incastra con dei versi di Sergej Stratanovskij.
  • Nicolaj parla di un immigrato morto sul lavoro, narrata dal punto di vista di sua moglie, che, distrutta dal dolore, medita il suicidio.
  • Dimmi addio è una canzone autobiografica sull'amicizia.
  • Doris è una versione rivisitata (non completamente una cover) dell'omonimo brano degli Shellac, sia musicalmente che testualmente[12].
  • Adrian è un sicario rumeno, che vuole tutto a qualsiasi costo, e finisce ucciso dai suoi stessi mandanti. Il testo di questo brano è stato scritto a quattro mani da Pierpaolo Capovilla e Marco Catone[13].
  • Vivere e morire a Treviso parla della solitudine degli anziani, della loro vita monotona e spesso resa ancora più dura dalla miseria della pensione.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il 21 dicembre 2011 sono stati pubblicati in anteprima sul sito di Rockit la tracklist e la copertina dell'album[4]. Il brano Io cerco te ha anticipato l'uscita dell'album ed è uscito il 2 gennaio 2012, accompagnato da un video diretto da Mauro Lovisetto (già regista di Compagna Teresa e La canzone di Tom)[3].

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Rivendico - 4:16
  2. Io cerco te - 3:37
  3. Non vedo l'ora - 3:09
  4. Skopje - 4:33
  5. Gli Stati Uniti d'Africa - 3:30
  6. Cleveland – Baghdad - 5:10
  7. Martino - 4:37
  8. Cuore d'oceano (feat. Caparezza) - 4:55
  9. Ion - 3:11
  10. Monica - 4:47
  11. Pablo - 4:20
  12. Nicolaj - 6:42
  13. Dimmi addio - 3:53
  14. Doris - 5:25
  15. Adrian - 7:28
  16. Vivere e morire a Treviso - 4:43

Classifiche FIMI[modifica | modifica wikitesto]

Andamento nella classifica FIMI[modifica | modifica wikitesto]

Italia
Settimana 01
[1]
Posizione
10

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Ospiti[modifica | modifica wikitesto]

Assistenti in studio[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Classifica settimanale dal 30/01/2012 al 05/02/2012, FIMI. URL consultato il 23 febbraio 2012.
  2. ^ 26 settembre 2012 TARGHE TENCO: i finalisti
  3. ^ a b Il Teatro degli Orrori: "Il Mondo Nuovo" è il prossimo disco che esce il 31 gennaio 2012
  4. ^ a b Il Teatro degli Orrori, ecco copertina e tracklist de Il mondo nuovo
  5. ^ Il Teatro degli Orrori artwok e tracklist de "Il Mondo Nuovo"
  6. ^ “Il Mondo Nuovo”, il nuovo disco del Teatro Degli Orrori | Toylet Mag
  7. ^ Classifica dal 30/1 al 5/2 fimi.it
  8. ^ Blog » Teatro degli Orrori. Il mondo nuovo
  9. ^ Medimex Special
  10. ^ Repubblica - Trent'anni all'imprenditore che aveva bruciato l'operaio
  11. ^ Video Intervista Capovilla RaiNews24 - YouTube
  12. ^ Shellac - Doris - YouTube
  13. ^ a b Politica, filosofia, criminalità e letteratura: una chiacchierata con Pierpaolo Capovilla | LetLoveGrow.it
  14. ^ a b c d e Pierpaolo Capovilla @ XV MEI: Presentazione Nuovo Album de Il Teatro degli Orrori - YouTube
  15. ^ a b c d e f g h i j k Capovilla e Favero introducono il nuovo album del Teatro Degli Orrori | News | SENTIREASCOLTARE 1.0
  16. ^ a b c d e f g http://www.latempesta.org/ltd_XXX/ltd_052/il_mondo_nuovo_press.zip

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]