Hush Hush (Pussycat Dolls)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hush Hush
Hush.png
Screenshot del video
Artista Pussycat Dolls
Featuring Nicole Scherzinger
Tipo album Singolo
Pubblicazione 12 maggio 2009
Durata 3 min : 48 s
Album di provenienza Doll Domination
Genere Dance pop
Dance
Etichetta A&M Records
Produttore Ron Fair, Quiz & Larossi
Registrazione 2009
Formati Download digitale, CD Singolo
Certificazioni
Dischi d'oro Australia Australia[1]
(Vendite: 35.000+)
Pussycat Dolls - cronologia
Singolo precedente
(2009)
Singolo successivo

Hush Hush è una canzone delle Pussycat Dolls, incluso nella prima edizione del loro secondo album in studio Doll Domination del 2008.

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente Hush Hush era una lenta ballad, in seguito rielaborata in un uptempo dance, ispirata alla canzone di Gloria Gaynor del 1978 I Will Survive, e ribattezzata Hush Hush, Hush Hush. La canzone è stata inclusa nella seconda versione dell'album Doll Domination, Doll Domination 2,0.

Nonostante il singolo non fosse stato ancora pubblicata ufficialmente, il brano ha debuttato nella classifica russa airplay Grafico, alla posizione 38, e, infine, ha raggiunto la prima posizione. Hush Hush è diventata la quarta canzone di un artista americano a raggiungere la posizione numero uno in Russia (la precedente era Hot N Cold di Katy Perry).

Pubblicazione del singolo[modifica | modifica wikitesto]

È stato confermato che entrambe le versioni del brano saranno pubblicate come singolo, il 12 maggio 2009, nelle radio e su cd. Il sito Amazon.com ha rivelato che la copertina promozionale del singolo non riportava come nei precedenti singoli la dicitura "The Pussycat Dolls", ma "The Pussycat Dolls ft. Nicole Scherzinger"[2], così come già avvenuto nel precedente singolo Jai Ho, facendo speculare sulla possibilità di una rottura del gruppo[3], confermate da alcune tensioni sul palco del concerto di Britney Spears, dove le Pussycat Dolls aprivano le esibizioni. Ciò nonostante Robin Antin, manager del gruppo, ha smentito ogni voce ed ha confermato la pubblicazione del terzo album del gruppo.[4][5]

Il Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

Il video della canzone è stato girato in 2 giorni, il 5 e 6 maggio. Nel video hanno partecipato il blogger Perez Hilton e Carmen Electra. Il video inizia con la Scherzinger in una vasca da bagno, ma subito dopo, nel ritornello si unisce alle altre doll per cantare in una casa con delle scale ispirate al famoso capolavoro dell'artista Escher. Nella seconda strofa sono tutte, comprese le Guest Star, in un pub con un dee-jay alle prese con casseforti musicali. Alla fine durante il pezzo I Will Survive si vede Nicole Scherzinger vestita in oro stile anni ottanta, il video finisce con tutte le doll mentre si vede una casa in lontananza.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

CD single[6]
  1. Hush Hush; Hush Hush — 4:12 (Contains a bridge and interlude from "I Will Survive")
  2. Hush Hush — 4:09
Promo CD[7]
  1. Hush Hush; Hush Hush (Dave Aude Extended Remix) — 5:23
  2. Hush Hush; Hush Hush — 4:12
  3. Hush Hush — 4:09
US digital single
  1. Hush Hush; Hush Hush — 4:12
European download single[8]
  1. Hush Hush; Hush Hush — 4:12
  2. Hush Hush; Hush Hush (video) — 4:19

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2008/2009) Posizione
massima
Australia[9][10] 10
Australia (Urban Chart)[11] 2
Belgio[10] 47
Canada[10] 41
Europa[12] 5
Irlanda[13] 13[10]
Regno Unito[10]
17
Repubblica Ceca[14]
1
Russia[15] a 1
Turchia[16] 2
Ungheria[17] 1
U.S. Billboard Hot 100[18] 73
U.S. Billboard Pop 100[19] b 31
U.S. Billboard Hot Dance Club Play[20] 3

a La versione di Hush Hush presente nell'album è entrata nelle classifiche russe nel 2008 grazie all'airplay radiofonico, dato che un singolo fisico non è mai stato pubblicato in quel territorio.
b Il singolo non è andato oltre quella posizione nella Pop 100, dato che Billboard ha abolito la classifica e da luglio 2009 sarà sostituita dalla Mainstream Top 40.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.aria.com.au/pages/httpwww.aria.com.aupageshttpwww.aria.com.aupagesARIACharts-Accreditations-2009Singles.htm
  2. ^ Amazon List Hush Hush; Hush Hush
  3. ^ Pussycat Dolls Fight, Danity Kane Split: Bad Week for Girl Groups. Rolling Stone. 2009-4-27.
  4. ^ The Pussycat Dolls catfight: Does this mean Nicole Scherzinger will finally go solo?. Entertainment Weekly. Apr 27, 2009
  5. ^ Pussycat Dolls' Melody Thornton Sounds Off Onstage In Phoenix. MTV. Apr 27 2009
  6. ^ Discogs: PCD ft. Nicole Scherzinger - Hush Hush; Hush Hush (Promo)
  7. ^ eBay: PCD - Hush Hush; Hush Hush (Promo Remixes)
  8. ^ UK Itunes; Hush Hush; Hush Hush single
  9. ^ ARIA Charts - Week Commencing: 22 June 2009 in Australian Recording Industry Association, Aria.com.au, 22 giugno 2009. URL consultato il 21 giugno 2009.
  10. ^ a b c d e The Pussycat Dolls and Nicole Scherzinger - Hush Hush Hush Hush - Music Charts
  11. ^ Top 40 Urban Albums & Singles Chart - Australian Record Industry Assocation
  12. ^ http://www.billboard.com/bbcom/esearch/chart_display.jsp?cfi=349&cfgn=Singles&cfn=European+Hot+100+Singles&ci=3109318&cdi=10229740&cid=06%2F27%2F2009
  13. ^ >> IRMA << Irish Charts - Singles, Albums & Compilations >>
  14. ^ Čns Ifpi
  15. ^ Основные параметры ротации трека на радиостанциях, работающих в системе TOPHIT.RU
  16. ^ Turkey Top 20 Chart in Billboard Turkiye, Billboard, 20 luglio 2009. URL consultato il 13 luglio 2009.
  17. ^ Archívum - Slágerlisták - MAHASZ - Magyar Hangfelvétel-kiadók Szövetsége
  18. ^ http://www.billboard.com/#/song/the-pussycat-dolls/hush-hush/11717581
  19. ^ http://www.google.com/search?hl=en&rlz=1T4GWYE_enUS284US284&defl=en&q=define:poser&ei=yXBtSrG4N4biNYCa7fgG&sa=X&oi=glossary_definition&ct=title
  20. ^ http://www.billboard.com/bbcom/esearch/chart_display.jsp?cfi=359&cfgn=Singles&cfn=Hot+Dance+Club+Play&ci=3109405&cdi=10232307&cid=07%2F04%2F2009
musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica