Guglielmo Giordano di Cerdanya

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Guglielmo II di Cerdanya (1079 circa – 1110) è stato conte di Cerdanya e conte di Tripoli.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del conte Guglielmo Raimondo di Cerdanya e della ua seconda moglie, Sancha di Barcellona (ca. 1056-1095, figlia di Raimondo Berengario I di Barcellona e di Almodis de La Marche).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1095, alla morte del padre, gli succedette nel titolo di conte di Cerdanya.

Nel 1096, seguì lo zio (fratellastro di sua madre) Raimondo di Saint Gilles alla Prima crociata, lasciando la contea nelle mani del fratello Bernardo I di Cerdanya.

Quando fu in Terra Santa si fece ribattezzare nelle acque del fiume Giordano ed assunse il soprannome di Giordano.

Dopo la morte dello zio Raimondo, dato che i cugini Bertrando e Alfonso Giordano, erano rientrati nei loro possedimenti Occitani assunse il titolo di conte di Tripoli, continuando l'assedio alla città, che cadde nelle sue mani nel 1109. Nello stesso anno Bertrando arrivò a Tripoli per succedere al padre Raimondo e per dirimere la successione intervenne il re di Gerusalemme Baldovino I, che divise in due la contea.

Pochi mesi dopo, nel 1110, Guglielmo fu assassinato e Bertrando riunì la contea.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Conte di Tripoli Successore Armoiries Tripoli.svg
Raimondo di Saint Gilles 1105–1110 Bertrando II