Governatori romani della Mesia Inferiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La provincia della Mesia inferiore all'interno dell'Impero romano

Questa è la lista dei governatori romani conosciuti della provincia della Mesia inferiore, localizzata nei moderni stati di Bulgaria e Romania (Dobruja). Sino alla riforma dioclezianea, tutti i governatori sono da intendere come Legati Augusti pro praetore di rango consolare.

La provincia di Mesia inferiore[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Mesia inferiore.

Il territorio fu conquistato da Marco Licinio Crasso (il nipote del triumviro) nel 29 a.C., e organizzato in provincia negli ultimi anni di Augusto. Domiziano, probabilmente nel corso delle sue campagne daciche,[1] la divise in Moesia Superior e Moesia Inferior, corrispondenti rispettivamente alla parte occidentale e orientale. I legati, divenuti due, rimasero di rango consolare, mentre l'amministrazione fiscale venne assegnata, come già prima, ad un unico procurator Augusti. Quando Aureliano (270-275) decise di ritirarsi dalla Dacia, gli abitanti furono insediati in Moesia, e la parte centrale prese il nome di Dacia Aureliana.

Con la riforma dioclezianea, la Moesia Inferior venne divisa in Moesia Secunda e Scythia Minor. La Moesia Secunda incluse gran parte delle città. come Marcianopoli (Devnja), Odessus, Nicopoli all'Istro, Abrittus (Razgrad), Durostorum (Silistra), Transmarisca (Tutrakan), Sexaginta Prista (Ruse) e Novae (Svištov).

Lista di governatori[modifica | modifica sorgente]

Lista dei Governatori romani della Mesia inferiore
Anno
Mesia inferiore
c. 86-89 (?)
Marco Cornelio Nigrino Curiazio Materno
c. 92
Sesto Ottaviano Frontone
c. 97
Lucio Giulio Marino
c. 99
Quinto Pomponio Rufo
c. 100
Manio Laberio Massimo
c. 103
Quinto Fabio Postumino
c. 105
Aulo Cecilio Faustino
c. ?
Lucio Fabio Giusto
c. 109
sconosciuto
c. 112
Publio Calpurnio Macro
c. 116-117
Quinto Pompeo Falcone
c. 120
(Se)rtorio (? Broccho)
?
Gaio Ummidio Quadrato
c. 126
Gaio Bruzio Presente
?
Gnaeo Mininicio Faustino
c. 134
Sesto Giulio Maior
c. ?
Marco Antonio Hibero
c. ?
Giulio Crasso
c. ?
Lucio Minicio Natale Quadronio Vero
c. 145
Tiberio Claudio Saturnino
c. ?
Gaio Prastina Messallino
c. ?
Quinto Fuficio Cornuto
c. 155
Tiberio Flavio Longino
c. 157
Tiberio Pomponio Proculo Vitrasio Pollione
c. 159-160
Lucio Giulio Statilio Severo
c. ?
Marco Iallio Basso Fabio Valeriano
c. 162
Marco Servilio Fabiano Massimo
c. 165-167
(Marco) Ponzio Leliano
c. 168-169
Sesto Calpurnio Agricola
c. 169-170
Publio Vigellio Raio Plario Saturnino Atilio Braduano Caucidio Tertullo
c. 171-172
Marco Valerio Bradua
c. 175-176
Publio Elvio Pertinace
c. ?
Marco Macrinio Avito Catonio Vindice
c. 176-178
Gaio Giunio Faustino Placido Postumiano
c. 185-192
sconosciuto
c. 193-194
Publio Septimio Geta
c. 194-196
Pollieno Auspice
c. 196-198
Cosconio Genziano
c. 198-202
Gaio Ovinio Tertullo
c. 202-205
Lucio Aurelio Gallo
c. 208-210
Flavio Ulpiano
c. 210/211-212/213
Lucio Giulio Faustiniano
c. 212-215
Quintiliano
c. 215-217
Marco Stazio Longino
c. 217-218
Publio Fu... Ponziano
c. 218
Marcio Agrippa
c. 218-219/220
Tiberio Flavio Novio Rufo
c. 220-221
Giulio Antonio Seleuco
c. 221-222
Sergio Tiberiano
c. 222-224
Giulio Getulico
c. ?
Lucio Annio Italico Onorato
c. 225-226
Fir... Filopappo
c. 226-227
Um.. Tereventino
c. 227-228/229
Tiberio Giulio Festo
c. 228-229/230
Lucio Mantennio Sabino
c. 230-232
(Sesto) Anicio Fausto Paulino
c. 232-235
Gaio Messio Quinto Decio Valerino
c. 235-236
Domizio Antigono
c. 236-238
Lucio Flavio Onorato Luciliano
c. 238-241
Tullio Menofilo
c. 241-242/243
Sabinio Modesto
c. 242/243-244
Prosio Tertulliano
c. 246-247
Severiano
c. 247-248
Tiberio Claudio Marino Pacaziano
c. 248
Gaio Messio Quinto Decio
c. ?
Gaio Pe...
c. 249-250
Publio Post...
c. 250-251
Gaio Vibio Treboniano Gallo
c. 253
Marco Emilio Emiliano
c. 256-257
Vitennio Giuvene
c. 257-258
Ingenuo
c. 258-259
Regaliano
c. 272-275
Marco Aurelio Sebastiano
c. ?
Claudio Nataliano

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Come è suggerito in H.M.D. Parker, The Roman Legions, 1993, p. 153.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Dicţionar de istorie veche a României ("Dizionario d'antichità rumene") (1976) Editura Ştiinţifică şi Enciclopedică, pp. 399-401

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma