Carpazi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 47°00′N 25°30′E / 47°N 25.5°E47; 25.5

Carpazi
Carpazi
Immagine satellitare dei Carpazi
Continente Europa
Stati Slovacchia Slovacchia
Polonia Polonia
Romania Romania
Ucraina Ucraina
Rep. Ceca Rep. Ceca
Ungheria Ungheria
Cima più elevata Gerlachovský štít (2.655 m s.l.m)
Lunghezza 1500 km
Larghezza da 12 a 500 km
Superficie 190000 km2

I monti Carpazi (Ceco, Polacco e Slovacco: Karpaty; Ungherese: Kárpátok; Rumeno: Carpaţi; Serbo: Karpati; Ucraino: Карпати, Karpaty) sono l'ala orientale del grande sistema montuoso centrale dell'Europa, flettendosi per 1500 km lungo i confini di Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia, Ungheria, Serbia, Romania e Ucraina.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il Passo di Dukla, il più basso dei Carpazi occidentali, è stato teatro di una delle battaglie più sanguinose della seconda guerra mondiale come testimoniano pezzi di artiglieria sovietica ed aerei nel museo di Svidník

Il nome, molto probabilmente, deriva da "Carpi", una tribù dacica, che, secondo i documenti dell'Impero Romano d'Oriente (Zosimo), fino al 381 è vissuta nei pendii orientali della catena montuosa. Altrimenti, il nome della tribù sarebbe derivato dal nome delle montagne. Il nome "Karpetes" potrebbe infine venire dalla radice Indoeuropea *sker/*ker, da cui deriva la parola albanese "karpë" (roccia), forse una parola di lingua dacica che significava "montagna" o "roccia".

Nei tardi documenti romani, i Carpazi orientali erano chiamati Montes Sarmatici. I Carpazi occidentali erano chiamati Carpates. Il nome Carpates, venne registrato per la prima volta nella Geografia di Tolomeo

Nella Hervarar saga scandinava, che descrive antiche leggende germaniche sulle battaglie tra Goti e Unni, il nome Karpates appare nella probabile forma germanica Harvaða fjöllum (vedi legge di Grimm).

In documenti ufficiali ungheresi del XIII e XIV secolo, i Carpazi sono chiamati Thorchal o Tarczal, o con il latinismo Montes Nivium.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

I Carpazi cominciano sul Danubio vicino a Bratislava. Circondano Transcarpazia e Transilvania in un grande semicerchio, che cambia bruscamente direzione verso sud-ovest e termina nel Danubio vicino a Orşova, in Romania. La totale lunghezza dei Carpazi supera i 1500 km. L'estensione della catena montuosa varia tra i 12 e i 500 km. Il più grande spessore dei Carpazi corrisponde alle maggiori altitudini. Così il sistema raggiunge la più grande larghezza nell'altopiano della Transilvania, e nel meridiano del gruppo Tatra (dove si trova la cima più alta, Gerlachovský štít, a 2655 metri sul livello del mare). L'area coperta dai monti è di 190.000 km quadrati. I Carpazi sono il sistema montuoso più esteso in Europa.

Sebbene spesso siano considerati una catena montuosa, i Carpazi non formano un'ininterrotta catena di montagne. Piuttosto, consistono in una serie di gruppi distinti orograficamente e geologicamente, che presentano una grande varietà strutturale, come le Alpi. I Carpazi, che solo in pochi punti superano i 2500 metri di altitudine, non hanno picchi ripidi, estesi campi innevati, grandi ghiacciai, alte cascate e i numerosi laghi presenti nelle Alpi. Nessun'area nella catena dei Carpazi è coperta da nevi perenni, e non ci sono ghiacciai. Alla loro massima altitudine, sono alti solo come la regione media delle Alpi, con cui condividono un simile aspetto, clima e flora.

I Carpazi sono separati dalle Alpi dal Danubio. Le due catene si incontrano solo in un punto: le Montagne Leitha a Bratislava. Lo stesso fiume li separa anche dalla Stara Planina, o Monti Balcani, ad Orşova, Romania. La valle del March e dell'Oder separa i Carpazi dalle catene di Slesia e Moravia, che appartengono all'ala media del Sistema Montuoso Centrale dell'Europa. Diversamente dalle altre ali del sistema, i Carpazi, che formano lo spartiacque tra i mari del nord e il Mar Nero, sono circondati su tutti i lati da zone pianeggianti, la Pianura Pannonica a sud-ovest, la pianura del basso Danubio (Romania) a sud, e la pianura di Galizia a nord-est.

Divisione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Suddivisione dei Carpazi.

Divisione orizzontale[modifica | modifica sorgente]

  • Carpazi Esterni (Carpazi Esterni Occidentali e Carpazi Esterni Orientali, solitamente è inclusa la Depressione Esterna dei Carpazi)
  • Carpazi Interni (Carpazi Interni Occidentali e Carpazi Interni Orientali)

Buona parte dei Carpazi Esterni occidentali e nord-orientali è tradizionalmente chiamata Beschidi.

Divisione verticale e generale[modifica | modifica sorgente]

Elenco delle divisioni dei Carpazi (in senso orario da ovest, i numeri si riferiscono alla mappa):

Il confine geologico tra Carpazi Occidentali e Orientali è approssimativamente lungo la linea (da sud a nord) che passa per le città di: Michalovce - Bardejov - Nowy Sącz - Tarnów. In convenzioni più vecchie il confine si trova più ad est, lungo la linea (da nord a sud) che passa sui fiumi San e Osława (Polonia), la città di Snina (Slovacchia) e il fiume Tur'ia (Ungheria). I biologi, comunque, spostano il confine ancora più ad est.

Il confine tra Carpazi Orientali e Meridionali è formato dal Passo di Predeal, a sud di Braşov.

Gli ucraini a volte chiamano "Carpazi Orientali" solo i Carpazi Ucraini (o Carpazi Boscosi), fondamentalmente la parte situata per lo più nel loro territorio, mentre i rumeni a volte chiamano "Carpazi Orientali" solo l'altra parte, che si trova nel loro territorio (dal confine con l'Ucraina o dal Passo di Prislop, più a sud).

Inoltre, i rumeni dividono i Carpazi Orientali nel loro territorio in tre gruppi geograficamente semplificati (nord, centro e sud), invece degli Esterni e Interni Carpazi Orientali. Sono:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]