Gli amanti della città sepolta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gli amanti della città sepolta
Gli amanti della città sepоlta.png
Una scena del film
Titolo originale Colorado Territory
Paese di produzione Stati Uniti
Anno 1949
Durata 94 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 1.37:1
Genere western
Regia Raoul Walsh
Soggetto W.R. Burnett
Sceneggiatura Edmund H. North, John Twist
Produttore Anthony Veiller
Fotografia Sidney Hickox
Montaggio Owen Marks
Effetti speciali William C. McGann; Hans F. Koenekamp
Musiche David Buttolph
Scenografia Fred M. MacLean
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Gli amanti della città sepolta (Colorado Territory) è un film del 1949 diretto da Raoul Walsh.

Il film è il remake in chiave western di Una pallottola per Roy del 1941.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere evaso di prigione Wes McQueen ritorna dal suo gruppo subito pronto all'ennesima azione da banditi: assaltare un treno e depredare i passeggeri, ma l'uomo fiuta una trappola tesa dai suoi vecchi amici e con l'aiuto di Colorado, una ragazza con pochi scrupoli, farà in modo che gli altri componenti della banda vengano tutti uccisi dallo sceriffo. Il tutto per potersi sposare con una ragazza conosciuta proprio dopo l'evasione.

Critica[modifica | modifica sorgente]

Il Morandini esalta la pellicola definendolo un «eccellente western a risvolti passionali» e ricorda che ne esiste anche una versione colorata[1] Anche le testate giornalistiche sono prodighi di elogi per il film, definendolo al tempo stesso feroce e malinconico, anche se la recitazione dei protagonisti non viene ritenuta all'altezza[2]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film venne girato in tre stati statunitensi: Nuovo Messico a Gallup, California a Juarez Square, e Arizona a Sedona.[3]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Data di uscita[modifica | modifica sorgente]

Il film venne distribuito in numerose nazioni con vari titoli, fra cui:[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Morando Morandini, Laura Morandini, Mauro Tassi, Il Morandini 2010, Zanichelli Editore, 2010, p. 56, ISBN 978-88-08-30176-5.
  2. ^ Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 10 giugno 2003, si veda anche la scheda dal cinematografo.it
  3. ^ Luoghi di ripresa
  4. ^ Info su date di uscita

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema