George Mosse

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
George Lachmann Mosse

George Lachmann Mosse (Berlino, 20 settembre 1918Madison, 22 gennaio 1999) è stato uno storico tedesco naturalizzato statunitense che si è occupato prevalentemente di nazismo, ma ha approfondito anche molti altri temi della storia contemporanea, unendo alla prospettiva storica anche quella sociologica e antropologica.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Date le sue origini ebraiche, con l'avvento del nazismo emigrò prima nel Regno Unito, e studiò a Cambridge, poi negli Stati Uniti, perfezionandosi a Harvard.

Ha insegnato all'Università del Wisconsin-Madison ed è stato "visiting professor" della Hebrew University di Gerusalemme. Da ricordare i suoi numerosi saggi sul nazionalismo tedesco, sui movimenti di massa, sui totalitarismi e sul razzismo in Europa.

Alla sua morte ha devoluto parte del suo patrimonio per l'istituzione di corsi di storia alla Wisconsin-Madison University e alla Hebrew University di Gerusalemme.

Opere[modifica | modifica sorgente]

Tra le sue opere, pubblicate in italiano, si ricordano:

Opere su Mosse[modifica | modifica sorgente]

  • Emilio Gentile, Il fascino del persecutore. George Mosse e i totalitarismi (Carocci, Roma 2007)
  • Donatello Aramini, George L. Mosse, l'Italia e gli storici (Franco Angeli, Milano, 2010)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 108334646 LCCN: n80069015