Geografia dell'Algeria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Algeria.

Posizione dell'Algeria
Topografia dell'Algeria
Mappa dell'Algeria

L'Algeria è uno stato situato nell'Africa settentrionale.

Dati generali[modifica | modifica wikitesto]

Confini[modifica | modifica wikitesto]

A nord si affaccia sul Mar Mediterraneo, a est confina con la Tunisia per 965 km, e con la Libia per 982 km, a sud-est confina con il Niger per 956 km a sud-ovest con il Mali per 1.376 km, a ovest con la Mauritania per 463 km con il Sahara Occidentale per 42 km e con il Marocco per 1.559 km.

Superficie[modifica | modifica wikitesto]

Lo stato ha un'estensione di 2.381.740 km² e uno sviluppo costiero di 998 km.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Vista da satellite

La parte settentrionale del paese è costituita da una stretta piana costiera dietro la quale si elevano immediatamente due catene comprese nel sistema montuoso dell'Atlante, l'Atlante Telliano (chiamato spesso semplicemente Tell) e l'Atlante Sahariano. La parte meridionale dell'Algeria è invece compresa nel deserto del Sahara.

Il settentrione: fascia costiera e i rilievi dell'Atlante[modifica | modifica wikitesto]

Le coste del paese sono alte, scoscese e poco frastagliate, la fascia costiera, larga un centinaio di chilometri nella parte più orientale del paese è caratterizzata da clima e vegetazione mediterranei, in questa zona si concentra circa il 95% della popolazione.

A ridosso della fascia pianeggiante si elevano due sistemi montuosi paralleli che si sviluppando da est a ovest, a nord l'Atlante di Tell (o Atlante Telliano o anche Piccolo Atlante) e più a sud l'Atlante Sahariano.

Tra le due catene montuose vi è un'area di altopiani e depressioni (chiamate chott).

Il deserto[modifica | modifica wikitesto]

La porzione algerina del deserto del Sahara si estende dalla catena dell'Atlante per circa 1.500 km fino ai confini con il Mali e con il Niger. Il deserto è caratterizzato da una inattesa varietà di ambienti, vi sono ampie aree di dune sabbiose chiamate areg (al singolare erg) che occupano circa un quarto della superficie complessiva. Le due zone principali sono il Grande Erg Occidentale e il Grande Erg Orientale.
Il resto del deserto è coperto in parte da piattaforme rocciose di calcare chiamate humud (al singolare hamada) o da formazioni rocciose di arenaria chiamate tassili. La parte sud-orientale del deserto si eleva nelle complesse formazioni del Ahaggar e degli altopiani di Tassili n'Ajjer che arrivano fino ai 2.000 m sul mare.

Rilievi montuosi[modifica | modifica wikitesto]

La montagne più alta del paese è il Monte Tahat (2.918 m s.l.m.) che si trova nel Massiccio dell'Atakor, nel cuore dell'Ahaggar. Oltre al Tahat diverse altre cime superano i 2.000 metri di altezza.

Montagne dell'Algeria

Idrografia[modifica | modifica wikitesto]

Fiumi[modifica | modifica wikitesto]

La rete idrografica algerina, come quella di gran parte dell'Africa mediterranea, è molto povera e limitata alla zona costiera. Gli unici fiumi a corso perenne sono quelli che da sud sfociano nel Mediterraneo (Tafna e Soummam). Essi raggiungono però solo modeste lunghezze. Dai rilievi dell'Atlante hanno origine corsi d'acqua a carattere torrentizio, che spesso non raggiungono il mare a causa della forte evaporazione, oppure vanno ad alimentare dei laghi salati chiamati shott[1] che, trascritti alla francese, diventano chott, e oasi.

La povertà d'acqua è alla base di uno dei gravi problemi che colpiscono la regione: la desertificazione, cioè la progressiva estensione verso nord delle terre desertiche. Però in Algeria è in corso un programma di difesa contro il deserto: si sta ergendo una barriera di cipressi e pini, lunga 1500 km e larga 20 km, per frenare questo fenomeno.

Fiumi dell'Algeria
  • Abiod (156 Km)
  • Amadror
  • Amded
  • Asouf Mellene
  • Cheliff
  • Chenachane
  • Daoura
  • Djaret
  • Djedi
  • Gur
  • I-n-Hibaou
  • I-n-Ouzzail
  • Ihirene
  • Ila ferh
  • Irharrhar
  • Mya
  • Mejerda (416 Km)
  • Namous
  • Oued el Hamane
  • Saoura
  • Zousfana
  • Tadjefaret
  • Tadjeraout
  • Tafna (170 Km)
  • Takalous
  • Tamanrasset
  • Tanezzuff
  • Taremert-n-Akli
  • Tasendjanet
  • Tefessasset
  • Tekoujat
  • Tesaret
  • Thaiahrasset
  • Ti-n-Amzi
  • Tilia
  • Tirahart
  • Tlerh
  • Touil
  • Zazir

Laghi[modifica | modifica wikitesto]

Il lago principale del paese e lo Chott Melrhir, la cui superficie misura 6.770 km quadrati; altri laghi sono: Sebkha Mekerrhane, Sebkha Azzel-Matti, Chott Merouane, Chott Ech Chergui, Chott el Hodna.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Pur appartenendo all'area climatica mediterranea, il Maghreb esibisce le caratteristiche tipiche di questo clima solo sulla costa. Ad Algeri, per esempio, la temperatura media annua si aggira sui 18 °C (media invernale 12 °C, estiva 24 °C) mentre presso l'alto Cheliff si registrano gelate invernali e temperature estive fino a 47 °C.

Le precipitazioni sono in gran parte determinate dall'interazione fra le masse d'aria oceaniche, umide, e quelle secche continentali, di provenienza sahariana. Sul versante esterno del Tell, in alcune zone, cadono fino a 1000 mm di pioggia annua; negli altopiani interni i valori scendono a 300-400, per risalire solo sui pendii dell'Atlante sahariano.

Nella zona sahariana il clima è estremamente arido, con escursioni termiche sia stagionali che giornaliere fortissime. Le precipitazioni sono inferiori ai 10 mm annui, con poche eccezioni (per esempio l'Ahaggar, con 200 mm).[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Fonti e bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Nordafrica Portale Nordafrica: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Nordafrica