Frans Maassen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frans Maassen
Frans-maassen-1337028550.jpg
Dati biografici
Nome Franciscus Antonius Albertus Johannes Maassen
Nazionalità Paesi Bassi Paesi Bassi
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Strada
Ritirato 1995
Carriera
Squadre di club
1987-1989 Superconfex Superconfex
1990-1992 Buckler Buckler
1993-1994 Wordperfect Wordperfect
1995 Novell Novell
Nazionale
1988-1995 Paesi Bassi Paesi Bassi
Carriera da allenatore
1999-2012 Rabobank Rabobank
2004 Rabobank GS3 Rabobank GS3
2005-2008 Rabobank Cont. Rabobank Cont.
2013- Blanco Blanco
Statistiche aggiornate al gennaio 2013

Franciscus Antonius Albertus Johannes Maassen, noto come Frans (Haelen, 27 gennaio 1965), è un dirigente sportivo ed ex ciclista su strada olandese, professionista dal 1987 al 1995. Dal 1999 è direttore sportivo alla Rabobank, poi diventata Blanco.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Si mise in luce nelle categorie minori vincendo nel 1986 la Liegi-Bastogne-Liegi riservata ai dilettanti. Passò professionista l'anno successivo con la Superconfex-Yoko, squadra diretta da Jan Raas.

Passista con un buon spunto in volata, seppe dire la sua soprattutto nelle gare in linea, dove collezionò importanti vittorie e piazzamenti. Primo nella prima edizione della Wincanton Classic nel 1989, ebbe la sua stagione migliore nel 1990 quando vinse il Grand Prix de Fourmies, la Freccia del Brabante, il Grand Prix Eddy Merckx e una tappa al Tour de France. Conseguì la sua vittoria più prestigiosa sulle strade di casa, nel 1991, quando fece sua l'Amstel Gold Race battendo Maurizio Fondriest al termine di una convulsa volata.[1] Nel 1989 fu anche campione nazionale olandese. Spiccano poi, tra i piazzamenti, i secondi posti alla Milano-Sanremo del 1989, alla Parigi-Bruxelles del 1992 e al Giro delle Fiandre del 1993.

Competitivo anche nelle brevi corse a tappe, vinse due volte il Giro del Belgio (1988 e 1990) e una volta l'Étoile de Bessèges (1990), il Giro dei Paesi Bassi (1991), la Tre Giorni di La Panne (1992) e il Giro del Lussemburgo (1994). Partecipò per sette volte ai campionati mondiali su strada: miglior piazzamento il decimo posto ottenuto a Oslo nel 1993.

Si ritirò dalle corse al termine del 1995, dopo nove anni tra i pro sempre tra le file del team di Jan Raas. Dal 1999 svolge il ruolo di direttore sportivo per la squadra ProTour Rabobank.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 1986 (Batavus, dilettanti)
10ª tappa Niedersachsen-Rundfahrt
13ª tappa Niedersachsen-Rundfahrt
Liegi-Bastogne-Liegi Dilettanti
4ª tappa Giro di Danimarca
Omloop Mandel-Leie-Schelde
Prologo Étoile de Bessèges
2ª tappa Volta a la Comunitat Valenciana
4ª tappa Tour de Romandie
7ª tappa Critérium du Dauphiné Libéré
3ª tappa, 1ª semitappa Torhout-Werchter Classic
3ª tappa, 2ª semitappa Torhout-Werchter Classic
Classifica generale Torhout-Werchter Classic
Campionati olandesi, Prova in linea
Wincanton Classic
3ª tappa, 2ª semitappa Torhout-Werchter Classic
6ª tappa Étoile de Bessèges
Classifica generale Étoile de Bessèges
Freccia del Brabante
2ª tappa Giro di Svezia
3ª tappa Giro di Svezia
Prologo Giro del Belgio
5ª tappa Giro del Belgio
Classifica generale Giro del Belgio
1ª tappa Tour de France
Grand Prix Eddy Merckx
Grand Prix de Fourmies
6ª tappa Volta a la Comunitat Valenciana
Amstel Gold Race
3ª tappa Quattro giorni di Dunkerque
6ª tappa Quattro giorni di Dunkerque
3ª tappa Giro dei Paesi Bassi
Classifica generale Giro dei Paesi Bassi
Classifica generale Tre Giorni di La Panne
4ª tappa Quattro giorni di Dunkerque
2ª tappa Giro del Lussemburgo
4ª tappa Giro del Lussemburgo
3ª tappa Grand Prix du Midi Libre
5ª tappa Vuelta a Andalucía
4ª tappa Grand Prix du Midi Libre
Grand Prix Jef Scherens
4ª tappa Tre Giorni di La Panne
4ª tappa Giro del Lussemburgo
Classifica generale Giro del Lussemburgo

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

Classifica sprint Tour de France
Grand Prix de la Libération (cronosquadre)
Grand Prix de la Libération (cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

1989: 2º
1990: 54º
1991: 33º
1992: 48º
1993: 133º
1994: 155º
1995: 106º
1990: 33º
1991: 5º
1992: 5º
1993: 2º
1994: 31º
1993: 19º
1994: 39º
1995: 39º
1989: 66º
1990: 93º
1991: 18º
1992: 28º
1995: 38º

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Trofeo Gerrit Schulte nel 1991 e 1992

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gianfranco Josti, Fondriest vuole dare la birra a tutti in Corriere della Sera, 24 aprile 1993. URL consultato il 20 ottobre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]