Domenica Live

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Domenica Live
Logo del programma Domenica Live
Anno 2012 - in produzione
Genere Approfondimento, Intrattenimento
Durata 290 minuti (13.55-18.50)
Produttore Videonews
Presentatore Barbara d'Urso
Regia Massimo Fusi
Rete Canale 5
Sito web http://www.domenicalive.mediaset.it/

Domenica Live è un programma televisivo italiano in onda dal 2012 nel pomeriggio domenicale su Canale 5 attualmente con la conduzione di Barbara d'Urso

Il programma[modifica | modifica sorgente]

Domenica Live è il successore diretto di Domenica Cinque, ormai battuto negli ascolti da tutte le altre reti. Va in onda su Canale 5 ogni domenica pomeriggio, tranne che per le consuete pause natalizie, pasquali ed estive, dalle 13.55 alle 18.50 circa dal 7 ottobre 2012 ed è gestito e prodotto dalla testata giornalistica Videonews. È il principale rivale di Domenica In. Attualmente il programma è firmato da Barbara d'Urso, Enrico Parodi e Ivan Roncalli, ai quali si è aggiunto da domenica 9 febbraio 2014 Daniel Toaff.

Contenuti[modifica | modifica sorgente]

Il programma tratta di diversi temi durante la puntata ed è suddiviso principalmente in tre parti: nella prima - Attualità - si discute e si affrontano i fatti di politica, cronaca (anche nera, ma non solo), società e attualità principali della settimana appena terminata; nella seconda - Storie - si dà spazio a storie personali di gente comune e si intervistano politici o personaggi noti dello spettacolo; la terza parte, a seconda dei casi, viene dedicata all'intrattenimento con ospiti in studio che spesso si sottopongono alle cosiddette Dursointerviste di Domenica Cinque.

La sigla[modifica | modifica sorgente]

1ª edizione: Italiani di Edoardo Bennato (4 puntate durante la conduzione Vinci-Scampini); Blow me di P!nk (conduzione di Barbara d'Urso)

2ª edizione: Wake me up di Avicii

3ª edizione: TBA

Ascolti[modifica | modifica sorgente]

  • 1ª edizione (2012-2013): 2.120.000 telespettatori e 11,96% di share
  • 2ª edizione (2013-2014): 2.298.000 telespettatori e 13,79% di share
  • 3ª edizione (2014-2015): TBA

Reazioni del pubblico[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente partito con bassi ascolti, anche con la conduzione di Alessio Vinci e di Sabrina Scampini il programma ha poi migliorato i suoi risultati riuscendo, durante la seconda edizione, a battere il diretto competitor Domenica in di Mara Venier.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

1ª edizione (2012-2013)[modifica | modifica sorgente]

Vista la cancellazione di Domenica Cinque, come stabilito da Mediaset il 28 settembre 2012, Videonews ha ideato un nuovo programma, intitolato Domenica Live, affidandone la conduzione ai giornalisti Alessio Vinci e Sabrina Scampini. A causa dei bassi ascolti[4] ottenuti durante le 4 domeniche di ottobre, Videonews ha affidato a Barbara d'Urso[3][5] la conduzione del programma, a partire dalla puntata di domenica 4 novembre 2012, fino al termine della prima edizione (28 aprile 2013[2]), ottenendo un aumento degli ascolti che ha consentito di creare la seconda edizione.

Tra gli ospiti ed opinionisti della prima edizione figurano Paolo Brosio, Rita Dalla Chiesa, Emma Bonino, Oliviero Toscani, Sveva Casati Modignani, Enrica Bonaccorti, Paolo Del Debbio, Salvo Sottile, Vittorio Sgarbi, Elena Morali, Francesca Fioretti, Serena Garitta, Micol Ronchi, Sarah Nile, Flavia Vento, Katia Pedrotti, Paola Concia, Daniela Santanchè, Alessandra Mussolini, Filippo Facci, Shalpy, Daniele Martinelli, Paolo Liguori, Ritanna Armeni, Barbara Palombelli, Pamela Petrarolo, Massimo Fini e altri che discutono di attualità, cronaca, società, politica, spettacolo e costume.

La prima edizione è andata in onda dal 7 ottobre 2012 al 28 aprile 2013 in diretta dallo studio 1 del Centro Palatino di Roma nello studio che fino al giugno 2012 era di Matrix con Alessio Vinci.

Nelle prime quattro puntate, con Alessio Vinci e Sabrina Scampini dal 7 al 28 ottobre 2012, la struttura del programma era:

Dal 4 novembre 2012 al 28 aprile 2013, la conduzione del programma è diventata di Barbara d'Urso e la struttura è diventata la seguente:

  • 14.00-16.00 Domenica Live - Attualità con Barbara d'Urso
  • 16.00-16.50 Domenica Live - Storie con Barbara d'Urso
  • 16.50-18.50 Domenica Live con Barbara d'Urso (quest'ultimo settore è incentrato sull'intrattenimento)

La media auditel della prima edizione di Domenica Live è pari a 2.120.000 telespettatori e dell'11,96% di share (un dato appena sufficiente per meritare la conferma nel palinsesto).

2ª edizione (2013-2014)[modifica | modifica sorgente]

La seconda edizione di Domenica Live è partita domenica 29 settembre 2013 per terminare domenica 27 aprile 2014 ed è stata condotta da Barbara d'Urso: il programma va in onda sempre in diretta dalle 13:55 alle 18:50, ma questa volta è trasmesso dallo studio 10 di Cologno Monzese, lo stesso che trasmette Pomeriggio Cinque e che fino all'aprile 2012 trasmetteva anche Domenica Cinque.

Tutte le puntate sono aperte dall'esibizione della cantante Senit e a volte dalla promozione di musical: lo studio usato nella prima edizione (2012-2013) è stato invece affidato a Luca Telese, nuovo conduttore di Matrix. Come ai tempi del già citato precedente contenitore domenicale tra gli inviati tornano, tra gli altri, le showgirl Serena Garitta e Margherita Zanatta (che sarà poi al centro di una controversia per colpe non sue[6]). Rispetto alla prima edizione che aveva come direttore responsabile Claudio Brachino, nella seconda edizione il programma abbandona i temi legati alla cronaca nera e alla politica per virare verso il gossip, la cronaca sociale, le interviste ai vip e ai personaggi famosi, quindi verso l'intrattenimento: a causa di alcune "derive trash"[7], il direttore Mario Giordano è stato sollevato dal suo incarico il 24 gennaio 2014 e al suo posto è tornato Brachino[8]; il programma vira di nuovo verso i temi di cronaca nera e politica, ma senza abbandonare del tutto il gossip che viene affrontato con minore clamore. A partire da domenica 9 febbraio Daniel Toaff (che nella stagione precedente curava la seconda parte di Domenica In condotta da Lorella Cuccarini) si unisce al gruppo autoriale pre-esistente. La seconda edizione è terminata domenica 27 aprile 2014.

Dal 29 settembre 2013 al 16 febbraio 2014 il programma è nuovamente condotto da Barbara d'Urso in diretta dallo studio 10 di Cologno Monzese e la struttura del programma è la seguente:

  • 13.55-14.10 Domenica Live - Anteprima
  • 14.10-15.45 Domenica Live - Attualità (segmento aperto da un lungo talk)
  • 15.45-16.55 Domenica Live - Storie
  • 16.55-18.50 Domenica Live (quest'ultimo settore è incentrato sull'intrattenimento)

Dal 23 febbraio al 27 aprile 2014 l'ultimo segmento (16.55-18.50) viene diviso in due parti e quindi la struttura dell'intero programma diventa la seguente:

  • 13:55-14:10 Domenica Live - Anteprima (settore dedicato alle esibizioni della cantante Senit e ai servizi inerenti al Grande Fratello)
  • 14:10-16:10 Domenica Live - Attualità (segmento aperto da un lungo talk)
  • 16:10-17:00 Domenica Live - Storie
  • 17:00-18:50 Domenica Live

La media auditel della seconda edizione di Domenica Live è pari a 2.298.000 telespettatori e del 13,79% di share, battendo per quasi tutta la stagione la concorrenza di Domenica In.

3ª edizione (2014-2015)[modifica | modifica sorgente]

La terza edizione di Domenica Live sarà condotta da Barbara d'Urso dal 28 settembre 2014 con uno studio leggermente modificato.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Sabrina Scampini con Alessio Vinci nella Domenica di Canale 5 | DavideMaggio.it
  2. ^ a b Diario della Televisione Italiana del 11 Marzo 2013 | DavideMaggio.it
  3. ^ a b Domenica Live - Barbara d'Urso sostituisce Alessio Vinci | DavideMaggio.it
  4. ^ «Domenica Live», Vinci verso il capolinea - Corriere.it
  5. ^ Mediaset, «Domenica Live» alla D'Urso - Corriere.it
  6. ^ MARGHERITA ZANATTA/ Contro Barbara D'Urso: non ha riconosciuto il mio lavoro
  7. ^ Domenica Live | Piersilvio Berlusconi | Lucignolo 2.0 | Polemiche | DavideMaggio.it
  8. ^ Giordano al Tg4 | Brachino a Videonews | Broggiato a Studio Aperto | DavideMaggio.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione