Criptovaluta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una criptovaluta (o crittovaluta) è una valuta paritaria, decentralizzata digitale la cui implementazione si basa sui principi della crittografia per convalidare le transazioni e la generazione di moneta in sé. Ad oggi, tutte le criptovalute sono tutte valute alternative rispetto alle valute con valore legale. Le implementazioni di criptovalute spesso usano uno schema proof-of-work come salvaguardia alla contraffazione digitale. Sono state definite oltre 30 diverse specifiche e protocolli di criptovalute per lo più simili o derivate dalla prima criptovaluta mai implementata, il Bitcoin.

La maggior parte delle criptovalute sono progettate per introdurre gradualmente nuove unità di valuta, ponendo un tetto massimo alla quantità di moneta che è in circolazione. Ciò viene fatto sia per imitare la scarsità (e il valore) dei metalli preziosi, sia per evitare l'iperinflazione. Comparata con le valute ordinarie gestite dagli istituti finanziari o tenute come contante, le criptovalute sono meno suscettibili a confische da parte delle forze dell'ordine. Le criptovalute esistenti sono tutte pseudonimi che consentirebbero l'anonimato.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Wall Street Journal ha censito almeno 80 nuove criptovalute.

Criptovalute[modifica | modifica sorgente]

  • Bitcoin (BTC), nata a gennaio 2009, basata sul protocollo proof-of-work, è la prima criptovaluta per valore, la prima ad essere conosciuta in massa, e ad essere riconosciuta come forma di pagamento da diversi siti Internet, tra cui quelli del deep web.
  • Litecoin (Ł), a dicembre 2013 con un valore di 41 milioni di dollari, è la seconda criptovaluta, usa scrypt come sistema proof of work ed elabora blocchi ogni 2,5 minuti anziché ogni 10 come Bitcoin.
  • Peercoin (PPC), nata ad agosto 2012, prima criptovaluta basata sulla combinazione dei protocolli proof-of-stake (PoS) e proof-of-work (PoW). Al 30 novembre 2013 è la terza criptovaluta, con un valore di 8,2 milioni di dollari.
  • Quark (QRK), nata nel luglio 2013
  • Namecoin (NMC), nata nell'aprile 2011, agisce come un DNS decentralizzato che eviterebbe la censura dei nomi di dominio creando un nuovo livello di dominio al di fuori del controllo dell'ICANN.
  • Feathercoin (FTC), nata come clone di Litecoin ad aprile 2013, con licenza MIT/X11 . Usa scrypt come sistema proof-of-work. A dicembre 2013 ha un valore di 1,03 milione di dollari.
  • Primecoin (PPC), nata ad agosto 2012, usa un sistema misto di proof-of-work e proof-of stake.
  • Dogecoin, (DOGE) basato su scrypt
  • Coinye, basato su scrypt
  • Primecoin (XPM o Ψ), basato sulla Catena di Cunningham
  • Datacoin (DTC), basato sulla Catena di Cunningham

I più grandi mercati di criptovalute[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]