Ci rivedremo all'inferno (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ci rivedremo all'inferno
Titolo originale Shout at the Devil
Lingua originale inglese
Paese di produzione Regno Unito
Anno 1976
Durata 147 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere azione, avventura, guerra
Regia Peter R. Hunt
Soggetto Wilbur Smith
Sceneggiatura Stanley Price, Alastair Reid
Produttore Michael Klinger
Casa di produzione Tonav Productions
Fotografia Michael Reed
Montaggio Michael J. Duthie
Effetti speciali Derek Meddings
Musiche Maurice Jarre
Scenografia Syd Cain
Trucco Paul Engelen, Mike Jones, Graham Freeborn, Nick Maley
Interpreti e personaggi

Ci rivedremo all'inferno (Shout at the Devil) è un film britannico del 1976 diretto da Peter R. Hunt.

È un film di guerra con protagonisti Lee Marvin, Roger Moore e Barbara Parkins. È una storia d'avventura ambientata a Zanzibar e nell'Africa Orientale Tedesca nel 1913-1915 ed è molto liberamente ispirato da eventi reali.[1] È basato sul romanzo Ci rivedremo all'inferno di Wilbur Smith.[2]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film, diretto da Peter R. Hunt su una sceneggiatura di Stanley Price e Alastair Reid con il soggetto di Wilbur Smith (autore del romanzo),[3] fu prodotto da Michael Klinger per la Tonav Productions[4] e girato, tra le altre location, a Malta e in Sudafrica[5] da marzo a luglio 1975

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu distribuito nel Regno Unito nel 1976[6] al cinema dalla Hemdale Film Distribution.[4]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[6]

  • nel Regno Unito il 13 aprile 1976 (Londra, premiere)
  • nei Paesi Bassi il 20 maggio 1976
  • in Sudafrica il 12 luglio 1976
  • in Finlandia il 23 luglio 1976 (Joka pirua kutsuu)
  • in Svezia il 20 agosto 1976 (De sista äventyrarna)
  • in Norvegia il 17 settembre 1976 (Oppgjør i jungelen)
  • in Danimarca il 14 ottobre 1976 (Flammer over floden)
  • negli Stati Uniti il 24 novembre 1976 (New York)
  • in Francia il 23 marzo 1977 (Parole d'homme)
  • in Messico il 21 luglio 1977 (A gritarle al diablo)
  • in Turchia nel febbraio del 1979 (Cehennemde randevu)
  • in Portogallo il 29 ottobre 1981 (Armadilha Internacional)
  • nel Regno Unito il 10 dicembre 2001 (in DVD)
  • in Germania Ovest (Brüll den Teufel an)
  • in Grecia (Tha synantithoume stin Kolasi)
  • in Spagna (Gritar al diablo)
  • in Ungheria (Kiáltás az ördögre)
  • in Polonia (Krzyknac diablu w twarz)
  • in Italia (Ci rivedremo all'inferno)

Promozione[modifica | modifica sorgente]

La tagline è: "A spectacular adventure you will always remember and a beautiful love story you will never forget.".[7]

Critica[modifica | modifica sorgente]

Secondo il Morandini i tagli che hanno accorciato la durata originaria del film (147 minuti) hanno "giovano al versante tragicomico e alla vivacità dell'azione".[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Wilbur Smith, Shout at the Devil, St. Martin's Press, 2006, Forward. ISBN 978-0-312-94063-8.
  2. ^ Scheda su Ci rivedremo all'inferno di AllRovi
  3. ^ Ci rivedremo all'inferno - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 9 settembre 2012.
  4. ^ a b Ci rivedremo all'inferno - IMDb - Crediti per le compagnie di produzione e distribuzione. URL consultato il 9 settembre 2012.
  5. ^ Ci rivedremo all'inferno - IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 9 settembre 2012.
  6. ^ a b Ci rivedremo all'inferno - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 9 settembre 2012.
  7. ^ (EN) Ci rivedremo all'inferno - IMDb - Tagline. URL consultato il 9 settembre 2012.
  8. ^ Scheda di Ci rivedremo all'inferno su MYmovies

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema