Christopher Paolini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christopher Paolini a Lucca Comics & Games 2012

Christopher Paolini (Southern California, 17 novembre 1983) è uno scrittore statunitense naturalizzato italiano.

L'autografo dello scrittore

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di due insegnanti di lettere che hanno abbandonato il lavoro per dedicarsi all'istruzione dei due figli (Angela Paolini, che ha ispirato l'omonimo personaggio dei suoi libri, e Christopher), è nato il 17 novembre del 1983 nel sud della California. Vive in Montana nella Paradise Valley, una zona selvaggia lungo il fiume Yellowstone[1], che ha ispirato lo stesso Paolini per i paesaggi descritti nei suoi libri. Non ha frequentato una scuola, ma sono stati i genitori a istruirlo. Incoraggiato anche da loro, scrisse Eragon, suo romanzo d'esordio, ad appena quindici anni nel 1999, spinto dalla sua grande passione per la letteratura fantasy. Ha impiegato un anno a terminare la prima stesura e un altro anno per rivederlo.

Il libro fu pubblicato a spese dei genitori nel 2002. Carl Hiaasen, giallista americano, scoprì il libro in una piccola libreria del Montana e lo propose al suo editore Alfred A. Knopf. Eragon arrivò in vetta alle classifiche dei best-seller pubblicata dal New York Times. Ha venduto oltre un milione di copie in soli sei mesi nel 2003, è rimasto per 87 settimane consecutive nella classifica dei bestsellers del The New York Times e per 21 mesi consecutivi nella lista dei bestsellers per giovani e adulti del Publisher’s Weekly. Nel 2005 fu pubblicato il seguito di Eragon, Eldest. Nel 2008 uscì il terzo libro del ciclo, Brisingr, e l'8 novembre 2011 il quarto e ultimo libro, Inheritance[2].

Le opere di Paolini, nel 2012, sono state tradotte in quarantanove lingue ed hanno venduto più di 30 milioni di copie nel mondo per questo è entrato, nel gennaio 2011, nel Guinness dei primati come più giovane autore al mondo ad aver scritto una serie bestseller[3].

Paolini ha dichiarato di avere origini italiane, da parte del nonno paterno, e di aver ottenuta la doppia nazionalità insieme alla sorella e alla sua famiglia[4].

Tra le "muse" di Paolini figurano i lavori di J.R.R. Tolkien, Terry Brooks, E. R. Eddison e il poema epico Beowulf. Paolini ha dichiarato che Eragon è stato ispirato dall'opera di Bruce Coville. Altre influenze letterarie includono David Eddings, Andre Norton, Brian Jacques, Anne McCaffrey, Raymond E. Feist, Mervyn Peake, Ursula K. Le Guin e Frank Herbert.[5] Tra gli autori preferiti: Jane Yolen, Philip Pullman, Garth Nix, Lev Tolstoj, Octavia Butler, Peter Hoeg e Evangeline Walton[6].

Paolini al Lucca Comics del 2012 ha annunciato il nuovo attesissimo continuo del Ciclo dell'eredità su cui ha ammesso di essere già al lavoro oltre che su un romanzo di fantascienza indipendente dal ciclo[7].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista all'autore del Ciclo dell'Eredità: Tour a Casa Paolini, Eragon Italia - La Community dell'Eredità.
  2. ^ BOOK FOUR IN THE INHERITANCE CYCLE WILL GO ON SALE NOVEMBER 8, 2011
  3. ^ Record di Paolini, Guinness World Record. URL consultato il 13 gennaio 2015.
  4. ^ ESCLUSIVA: Christopher Paolini, la nostra video-intervista!, Eragon Italia - La Community dell'Eredità.
  5. ^ Talita Paolini, Christopher Paolini Q&A, Shurtugal.com.
  6. ^ Paolini parla di alcuni dei suoi scrittori preferiti., Eragon Italia - La Community dell'Eredità. URL consultato il 13 gennaio 2015.
  7. ^ Paolini parla del suo nuovo progetto, Eragon Italia - La Community dell'Eredità. URL consultato il 13 gennaio 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 49468743 · LCCN: n2002039242 · GND: 129384240 · BNF: cb14578643w (data)