Brian Jacques

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Brian Jacques

Brian Jacques (Liverpool, 15 giugno 1939Liverpool, 5 febbraio 2011) è stato uno scrittore inglese di romanzi fantasy e letteratura per ragazzi.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Fin dall'infanzia dimostra un accentuato interesse per le storie di avventura, tra cui quelle di Arthur Conan Doyle. All'età di dieci anni, durante il primo giorno alla scuola St. John di Liverpool, sotto consegna dell'insegnante, scrive un racconto talmente bello per la sua età che l'insegnante si rifiuta di credere che il racconto non sia stato copiato. È così che Brian comprende quanto grande sia il suo talento per la scrittura. Il suo interesse volge inoltre verso la poesia, con autori come Wordsworth, Tennyson e Goldsmith. Uno dei suoi insegnanti, Alan Durband, si rivelerà in futuro molto importante per la sua carriera di scrittore. Terminata la scuola a 15 anni, viaggia per mare fino a città quali New York, San Francisco e Yokohama ma, accortosi che la vita solitaria dell'uomo di mare non fa per lui, fa ritorno a Liverpool, dove intraprende diversi impieghi. Negli anni '60, insieme ad altri 6 compagni (tra cui due fratelli) fonda un gruppo di nome The Liverpool Fishermen (I pescatori di Liverpool). Brian Jacques è conosciuto per essere l'autore della saga di Redwall, inizialmente scritta per i bambini della Royal Wavertree School per non-vedenti, che ottenne successo dopo che Alan Durband, uno dei suoi insegnanti nell'infanzia, l'ebbe presentata ad un importante editore senza avvertire Brian. In questo modo ottenne un contratto per i primi 5 libri della serie. Attualmente è padre di due figli, Marc e David, entrambi residenti a Liverpool. Tra gli hobby di Brian Jacques figurano le passeggiate con il cane Teddy e la risoluzione di parole crociate. Legge le opere di Mario Puzo, Damon Runyon, Richard Condon, Larry McMurtry e P.G. Wodehouse; non legge libri per bambini perché non vuole che il suo lavoro venga influenzato da altri. braian amava molto il suo cane, infatti scrisse un testo riguardante il cane.

La saga di Redwall[modifica | modifica sorgente]

La saga di Redwall, seppur misconosciuta in Italia, ha avuto grande successo sotto bandiera inglese. Il mondo in cui sono ambientate le narrazioni di Brian Jacques è interamente popolato da animali che vivono pacificamente tra di loro. Redwall è un'abbazia, ovvero un'istituzione autosufficiente che offre asilo e cure ai bisognosi, che fu fondata in tempi antichi dal topo guerriero Martino. Ogni libro di questa saga è a se stante, ma sono sempre presenti alcuni elementi distintivi, come la netta distinzione tra animali buoni e animali malvagi: di fatto, in ogni volume della saga, vi è sempre uno o più soggetti che giungono a minare il pacifico equilibrio instauratosi tra le creature che popolano i boschi, le pianure e le montagne del fantastico mondo creato dall'autore. Le opere appartenenti a questa serie sono molto descrittive proprio perché originariamente destinate ai bambini della Royal Wavertree School che, essendo non-vedenti, dovevano poter ricostruire luoghi e situazioni grazie alle descrizioni accurate presenti nei libri. Molti dei volumi in inglese non sono ancora stati tradotti.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

La saga di Redwall[modifica | modifica sorgente]

L'olandese volante[modifica | modifica sorgente]

  • La vera storia dell'olandese volante (2002)
  • Un viaggio senza fine (2004)
  • Voyage of Slaves (2006) (Mai tradotto in italiano; letteralmente Il viaggio degli schiavi)

Altre opere[modifica | modifica sorgente]

  • Sette storie di paura (1999)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 22289785 LCCN: n85150113