Christian Berkel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Christian Berkel

Christian Berkel (Berlino, 28 ottobre 1957) è un attore tedesco.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio di un medico militare, dall'età di 14 anni ha vissuto a Parigi, dove ha preso lezioni di teatro con Jean-Louis Barrault e Pierre Berlin. A 19 anni venne scoperto da Ingmar Bergman, che lo ha voluto per il film L'uovo del serpente, consigliandogli poi di lavorare in teatro; recitò così, dal 1977 al 1999, nei teatri di Augusta, Düsseldorf, Monaco di Baviera e Vienna, nonché al Teatro Schiller di Berlino, con registi del livello di Claus Peymann, Rudolf Noelte e Alexander Lang. Ha poi studiato alla German Film and Television Academy di Berlino.

Ha preso parte a molte produzioni televisive tedesche, ricoprendo inoltre il ruolo del dottor Ernst-Günther Schenck in La caduta - Gli ultimi giorni di Hitler, nominato al Premio Oscar. Ebbe inoltre ruoli significativi nel film di Paul Verhoeven Black Book e in alcune pellicole statunitensi come Flightplan - Mistero in volo, Operazione Valchiria (nel quale interpretava il colonnello Albrecht Mertz von Quirnheim) e Bastardi senza gloria di Quentin Tarantino.

Vive a Berlino con l'attrice Andrea Sawatzki, dalla quale ha avuto due figli.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 42135373 LCCN: nr2002038650